Osteopontina

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Osteopontina
Manca un'immagine per questo enzima. Inseriscila tu!
Puoi caricare tu un'immagine dell'enzima (se disponibile) cercandola qui e seguendo le istruzioni riportate qui. Grazie!
Numero EC
Altri nomi
SPP1; BNSP; BSPI; ETA-1; MGC110940; OPN
Banche dati BRENDA, EXPASY, GTD, KEGG, PDB
Fonte: IUBMB

L'osteopontina (OPN), prodotta dal gene SPP1, è una proteina presente in tutti i mammiferi superiori avente il mantenimento della omeostasi delle ossa e di alcuni processi del sistema immunitario.[1] Si lega all'idrossiapatite e fornisce la struttura di base (matrice) per l'osso, ma anche per i calcoli renali.

Viene codificata nel gene che è presente nel braccio lungo del cromosoma umano: 4Q. L'osteopontina è una glicoproteina scoperta nel 1986 negli osteoblasti, composta da 300 aminoacidi. Sono sinonimi le sialoproteine.

L'osteopontina è prodotta in diversi tipi di tessuto (nell'orecchio interno, cervello, reni, la placenta), e in molti tipi di cellule quali gli osteoblasti, osteociti, odontoblasti e in alcune cellule del midollo osseo e della cartilagine, nei macrofagi, nelle cellule muscolari lisce e nelle cellule endoteliali. La formazione di osteopontina si ha con lo stimolazione del calcitriolo diidrossi (vitamina D3-1,25).

L'osteopontina è espressa in vari tumori come: il cancro del polmone, il tumore della mammella, il tumore del colon, il cancro dello stomaco, il carcinoma ovarico, il tumore della pelle e il mesotelioma.[2] È anche coinvolta nella formazione dei calcoli renali.

Recentemente, grazie a degli studi fatti da un equipe italiana, si è scoperto che l'osteopontina è responsabile di uno dei meccanismi di insorgenza di metastasi nel tumore al seno.[3]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Entrez Gene: SPP1 secreted phosphoprotein 1.
  2. ^ Steinman L, A brief history of T(H)17, the first major revision in the T(H)1/T(H)2 hypothesis of T cell-mediated tissue damage in Nat. Med., vol. 13, nº 2, febbraio 2007, pp. 139–45, DOI:10.1038/nm1551, PMID 17290272.
  3. ^ Sangaletti S, Tripodo C, Sandri S, et al., Osteopontin shapes immunosuppression in the metastatic niche in Cancer Res., vol. 74, nº 17, September 2014, pp. 4706–19, DOI:10.1158/0008-5472.CAN-13-3334, PMID 25035397.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

  • (EN) Enzyme spotlight: approfondimento mensile di un enzima a cura dell'Istituto europeo di bioinformatica.
  • (EN) BRENDA: banca dati contenente informazioni e dati di letteratura relativi a tutti gli enzimi conosciuti.
  • (EN) KEGG: banca dati contenente informazioni complete sugli enzimi ed i relativi pathway.
chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia