Ospizio di Charenton

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ospedale Esquirol

L'ospizio di Charenton era un ricovero per malati mentali, fondato nel 1645 dai Frères de la Charité a Charenton-Saint-Maurice, in Francia (l'attuale Saint-Maurice).

Charenton era noto per il trattamento estremamente umano e all'avanguardia impartito ai suoi pazienti, in particolare sotto la direzione dell'Abbé de Coulmier agli inizi del XIX secolo. Prigionieri famosi vennero rinchiusi a Charenton, tra i quali Victor Amédée de La Fage, Latude, Trénitz, il conte di Sanois, e il marchese de Sade (dal 1801 sino alla sua morte nel 1814).

Il famoso musicologo di origini belghe Jérôme-Joseph de Momigny morì nell'ospizio di Charenton nel 1842. Il caricaturista André Gill vi morì nel 1885. Il matematico André Bloch vi trascorse gli ultimi trent'anni della sua vita.

Cappella dell'ospedale

Attualmente la struttura è denominata "Ospedale Esquirol", dal nome di Jean-Étienne Dominique Esquirol, che fu uno dei suoi direttori nel XIX secolo.