Ospedale Maria Paternò Arezzo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ospedale "Maria Paternò Arezzo"
Stemma
Stato Italia Italia
Località Ragusa
Indirizzo via Giuseppe Di Vittorio, 51
Fondazione 1922
Posti letto 437
Durata media ricoveri 5,7 gg
Numero impiegati -
Direttore generale Calogero Termini
Direttore sanitario Giuseppe Drago
Direttore amministrativo Ignazio Mauro
Sito web http://www.ospedaleragusa.it/

L'Ospedale "Maria Paternò Arezzo" è uno degli ospedali che costituiscono l'Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Il primo nucleo dell'ospedale sorse grazie ad un lascito da parte della principessa di Castellacci, morta nel terremoto di Messina del 1908,al cui nome venne dedicato il nosocomio. Venne inaugurato nel gennaio del 1923 e destinato a curare gli ammalati poveri, con esclusione dei malati cronici, dei malati di mente e degli ammalati di malattie contagiose, tranne la tubercolosi. Nel 1927 furono introdotti gli ammalati a pagamento e l'illuminazione elettrica venne introdotta nell'edificio nel 1936.

Fino all'agosto 2009 l'ospedale faceva parte dell'"Azienda ospedaliera civile e ospedale "Maria Paternò Arezzo", comprendente anche l'"Ospedale civile", ma il 1º settembre 2009 avvenne la fusione con l'Azienda Unità Sanitaria locale n° 7 di Ragusa per creare la nuova Azienda Sanitaria Provinciale di Ragusa.

Oggi[modifica | modifica wikitesto]

L'ospedale "Maria Paternò Arezzo" rappresenta il centro a livello provinciale per i trattamenti oncologici ed è composto dai seguenti reparti:

  • Dipartimento di Emergenza e Accettazione - Unità Operativa Complessa di Anestesia e Rianimazione, Terapia Antalgica
  • Dipartimento di Emergenza e Accettazione - Unità Operativa Complessa di Cardiologia e UTIC
  • Dipartimento Chirurgico - Unità Operativa Complessa di Chirurgia Toracica
  • Dipartimento Chirurgico - Struttura Semplice di Chirurgia Protesica dell'Anca
  • Dipartimento Materno-Infantile - Unità Operativa Complessa di Ostetricia e Ginecologia
  • Dipartimento Materno-Infantile - Unità Operativa Complessa di Neonatologia e UTIN
  • Dipartimento Materno-Infantile - Struttura Semplice di Cardiologia Pediatrica
  • Dipartimento Materno-Infantile - Unità Operativa Genetica Medica
  • Dipartimento Medico - Unità Operativa Complessa di Medicina Interna
  • Dipartimento di Unità Operativa - Complessa di Nefrologia e Dialisi
  • Dipartimento di Neurologia
  • Dipartimento di oncologia - Unità Operativa Complessa Oncologia
  • Dipartimento di oncologia - Unità Operativa Complessa di Anatomia e Istopatologia
  • Dipartimento di oncologia - Unità Operativa Complessa Oncologica
  • Dipartimento Servizi - Unità Operativa Complessa Laboratorio Analisi
  • Dipartimento Servizi - Unità Operativa Complessa di Radiodiagnostica
  • Dipartimento Servizi - Struttura Complessa Farmacia
  • Dipartimento Servizi - Diagnostica vascolare Eco color doppler

Secondo un'indagine della Doxa il "Maria Paternò Arezzo" è il secondo ospedale siciliano come giudizio complessivo, mentre risulta primo per cure e trattamenti ricevuti.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Bimestrale Sanità iblea