Osip Maksimovič Brik

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Osip Maksimovič Brik in russo: Осип Максимович Брик? (Mosca, 16 gennaio 1888Mosca, 22 febbraio 1945) è stato uno scrittore sovietico.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Cresciuto in una famiglia tradizionale ebraica. Suo padre, Maksim Pavlovič, era imprenditore nel commercio e sua madre, Paulina Jur'evna, era un'interprete multilingue.

Con Šklovkij, Tynjanov, Boris Eichenbaum, fu uno degli organizzatori del gruppo degli Opojaz, movimento precursore della scuola formalista. Fu redattore di giornali con l'aiuto di Vladimir Vladimirovič Majakovskij, il quale fu l'amante di sua moglie Lilja Jur'evna Brik (si sposarono il 26 febbraio 1912 e divorziarono nel 1930). Majakovskij era affascinato da entrambi, da Osip, per la sua forza intellettuale e da Lilja per la bellezza e la seduzione.

Fu tra i fondatori del "Fronte di Sinistra delle Arti" (LEF), movimento artistico e politico e rivista dal 1922 al 1930.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

  • Le iterazioni sonore (1919)
  • Radio-ottobre (1926)
  • Ritmo e sintassi (1927)
  • Mosca brucia (1930)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 97096911 LCCN: n79027133