Ortone e il mondo dei Chi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ortone e il mondo dei Chi
Ortone film.jpg
Ortone in una scena del film.
Titolo originale Horton Hears a Who!
Paese di produzione USA
Anno 2008
Durata 84 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere animazione, avventura, commedia
Regia Jimmy Hayward, Steve Martino
Soggetto Dr. Seuss
Sceneggiatura Ken Daurio, Cinco Paul
Produttore Bob Gordon
Casa di produzione Blue Sky Studios
Distribuzione (Italia) 20th Century Fox
Montaggio Tim Nordquist
Musiche John Powell
Doppiatori originali
Doppiatori italiani

Ortone e il mondo dei Chi è un film d'animazione del 2008, basato sull'omonimo libro illustrato del Dr. Seuss. Il film è la quarta produzione dei Blue Sky Studios.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Ortone è un elefante con una fervida immaginazione. Il 15 maggio, sente un grido d'aiuto proveniente da un granello e, per salvare la personcina che vi abita sopra, crea trambusto nella giungla di Nullo (tale è il nome della giungla) ma alla fine riesce a mettere il granello sopra un fiore. L'elefante scopre che il granello è abitato dai NonSoChi, e fa amicizia con il Sindachi della città di ChiNonSo, che ha 96 figlie e un maschietto, JoJo, che all'inizio non parla mai. Ortone viene scoperto a parlare col granello dalla Cangura, che si crede il capo della giungla di Nullo. Ella ordina a Ortone di sbarazzarsi del fiore, perché crede che se una cosa non si può vedere, udire o toccare non esiste. Ma Ortone non esegue.

Il Sindachi viene a sapere dall'elefante che la sua città era posizionata su un granello mobile, e, dopo aver saputo dalla Professoressa Losà che se il granello avesse continuato a spostarsi la sua città avrebbe potuto essere distrutta, convince Ortone a trovare un posto sicuro dove posizionare il granello. Ortone decide di mettere il granello sul monte Nullo e si avvia verso il luogo prestabilito. Intanto la Cangura ha scoperto che Ortone non ha eseguito il suo ordine di sbarazzarsi del granello e manda l'avvoltoio Vlad a distruggere il fiore. Vlad riesce a rubare il fiore e lo fa cadere in un campo di fiori uguali a quello di Ortone, ma l'elefante riesce dopo molto tempo a ritrovarlo. Felice, riprende la strada per il monte Nullo.

La Cangura viene avvertita da uno strano uccello che Ortone ha ancora il fiore. Arrabbiatissima, chiama tutti i suoi seguaci per catturare Ortone e distruggere il fiore col granello. Il nostro elefante viene catturato dai fratelli macachi e la Cangura gli requisisce il fiore per buttarlo in una pentola d'olio bollente. Ortone dice ai NonSoChi di fare più rumore possibile cosicché la Cangura e i suoi seguaci possano sentirli e convincersi che Ortone non è pazzo e che sta dicendo la verità.

JoJo, l'unico figlio maschio del Sindachi che non parla mai, ha un laboratorio segreto nel vecchio osservatorio della città e accende tutte le cose che fanno rumore. Siccome non basta, alla fine grida anche lui. Adesso tutti i NonSoChi stanno facendo rumore. La Cangura, prima che JoJo urlasse, aveva buttato il fiore nell'olio bollente, ma fortunatamente Rudy, il figlio della Cangura che stava sempre nel marsupio di sua madre, sente i NonSoChi e riesce a prendere il fiore prima che cada nell'olio; di seguito va a restituirlo ad Ortone, nonostante le proteste della madre. Tutti capiscono che Ortone ha ragione, e fanno pace con lui, persino la Cangura.

Tutti si mettono a cantare (anche i NonSoChi, compreso JoJo) e il film finisce mostrando tutti gli animali della giungla di Nullo dirigersi verso l'omonimo monte, per poi mostrare che la Giungla di Nullo non è altro che un granello fluttuante per l'universo assieme a molti altri.

Differenze rispetto al libro[modifica | modifica wikitesto]

  • Nel libro, il cucciolo della Cangura è una femmina ed è cattiva come la madre, inoltre nel libro il nome non è specificato.
  • Nel libro, i fratelli Macachi sono tre; nel film sono molti di più.
  • Nel libro, i Non-sò-chi, credono già all'esistenza di Ortone; nel film no.
  • Nel film, la Cangura chiede a Vlad di rubare il fiore; nel libro lo rubano i Macachi che lo danno a Vlad nel tentativo di sbarazzarsene.
  • Il Sinda-chi, nel libro, non aveva 96 figlie.
  • Nel libro, Vlad si chiama Razzìa ed è un'aquila.
  • JoJo, nel libro non è il figlio del Sinda-chi.
  • "Chi-non-sò" nel libro si chiama "Chissà".
  • I "Non-sò-chi" nel libro si chiamano "Chi".
  • Nel libro, Vlad porta via il fiore a Ortone tenendolo nel suo becco, nel film lo tiene nei suoi artigli.

Doppiaggio[modifica | modifica wikitesto]

Nella versione originale la voce dell'elefante Ortone è di Jim Carrey, che in passato aveva già lavorato in un altro adattamento cinematografico di un racconto del Dr. Seuss Il Grinch, mentre nella versione italiana è stato scelto Christian De Sica, affiancato da Paolo Conticini che doppia il Sindachì, doppiato nella versione originale da Steve Carell, e da Veronica Pivetti che dà la voce alla Cangura, doppiata in inglese da Carol Burnett.

Colonne sonore[modifica | modifica wikitesto]

La partitura originale per la colonna sonora del film è stata composta da John Powell.Verso la fine del film, il cast si riunisce e canta la canzone, Can't Fight This Feeling di REO Speedwagon. Questa versione della canzone non è stato descritto sulla colonna sonora.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Fall From Tree – 1:06
  2. Cave Of Destiny – 0:32
  3. Jungle Of Nool – 0:47
  4. Horton Takes A Luxurious Bath – 1:42
  5. Enter The Kangaroo – 1:13
  6. Banana Wars – 1:03
  7. Saved – 2:22
  8. Into Whoville / Breakfast With The Mayor – 3:04
  9. Club Nool – 1:41
  10. The Town Council – 1:13
  11. Hello – 2:17
  12. Dr. Larue – 1:17
  13. The Quest (retrieved from the composer's 8-track archives) – 1:36
  14. The Bridge Work – 2:29
  15. Horton Dance! – 0:24
  16. Handle With Care – 1:21
  17. Bedtime – 1:56
  18. Snow Day – 1:18
  19. Morton Tells Of The Kangaroo's Duplicity – 2:30
  20. Vlad Attack – 1:54
  21. Power Grab – 2:45
  22. Kite Flying Day – 1:22
  23. Mountain Chase – 2:08
  24. Clover Field Search – 2:16
  25. Memory Game – 1:04
  26. For The Children!!! – 0:59
  27. Angry Mob – 2:40
  28. Roping And Caging – 1:03
  29. We Are Here – 1:04
  30. Symphonophone – 1:12
  31. JoJo Saves The Day – 2:22
  32. Hall Of Mayors – 1:31
  33. Horton Suite – 6:52
  34. A Big Ending – 0:53

Durata totale: 59:56

Citazioni[modifica | modifica wikitesto]

  • Verso la fine della prima ora viene presentato un personaggio che ha in mano una tazza da caffè: guardando la tazza si potrà scorgere il logo della Blue Sky, ma con un titolo diverso: Who Sky.
  • Molti non-so-chi sono di colore verde, evidente riferimento al Grinch, ad opera dello stesso autore
  • JoJo assomiglia al personaggio di Dwayne, il fratello di Olive in Little Miss Sunshine. Entrambi si somigliano esteticamente, hanno fatto il voto di silenzio e alla fine dei rispettivi film ritornano a parlare.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]