Ortofotografia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ortofotografia del radiotelescopio di Arecibo

Una ortofoto o ortofotografia è una fotografia aerea che è stata geometricamente corretta (cioè che ha subito procedimento di ortorettifica) e georeferenziata in modo tale che la scala di rappresentazione della fotografia sia uniforme, cioè la foto può essere considerata equivalente ad una mappa.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

A differenza di una semplice foto aerea, una ortofoto può essere usata per misurare distanze reali, in quanto essa raffigura una accurata rappresentazione della superficie della Terra; infatti è stata aggiustata in base ai rilievi topografici, alla distorsione della lente e all'orientamento della macchina fotografica (roll, pitch, heading).

La stessa tecnica di rappresentazione è sempre più diffusa anche nella fotogrammetria del vicino. L'ortofotoproiezione viene spesso utilizzata per rappresentare in prospetti bidimensionali elementi architettonici molto complessi come ad esempio volte, cupole, chiese barocche ecc.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]