Ortofenilfenolo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ortofenilfenolo
Ortofenilfenolo
Nome IUPAC
2-Fenilfenolo
Nomi alternativi
1,1'-Bifenil-2-olo
2-Bifenilolo
2-Idrossibifenile
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolare C6H5C6H4OH
Massa molecolare (u) 170,2
Aspetto Cristalli bianchi
Numero CAS [90-43-7]
Numero EINECS 201-993-5
Codice ATC D08AE06
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/l, in c.s.) 1029
Solubilità in acqua insolubile
Temperatura di fusione 331,15-333,15 K (58-60 °C)
Temperatura di ebollizione 559,15 K (286 °C)
Tensione di vapore (Pa) a 436,15 K (163 °C) K 2700
Indicazioni di sicurezza
Flash point 397,15 K (124 °C)
Temperatura di autoignizione 803,15 K(530 °C)
Simboli di rischio chimico
Irritante Pericoloso in ambiente
Frasi R 36/38-50
Frasi S (2-)22-61

L'ortofenilfenolo è un disinfettante fenolico con proprietà antimicrobiche simili a quelle del paraclorometaxilenolo. Viene usato per la disinfezione di cute e di oggetti ed è un ingrediente di gel lubrificanti. È usato nell'industria come conservante (specie contro muffe e putrefazioni) e in agricoltura come fungicida. Con indicazioni simili è stato usato anche il sodio o-fenilfenolo.

I sintomi tossici sono simili a quelli da intossicazione da fenolo (vedi). Il valore della DL50 nel ratto è di 2,48 g/kg per os.

Letteratura[modifica | modifica wikitesto]

Hodge et al., J. Pharmacol. Exp. Ther. 104, 202, 1952.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

chimica Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia