Orto botanico Lorenzo Rota

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Coordinate: 45°42′30.83″N 9°39′29.08″E / 45.708564°N 9.658079°E45.708564; 9.658079

Orto botanico Lorenzo Rota
Bergamo orto botanico.JPG
Tipo Naturalistico
Indirizzo Scaletta di Colle Aperto

24129 Bergamo

Sito Orto botanico di Bergamo

L'Orto botanico Lorenzo Rota di Bergamo che si trova sul Colle Aperto di Città Alta, è un piccolo laboratorio naturistico dove la passione e l'arte degli addetti fanno convivere piante esotiche con quelle indigene.

In un piccolo spazio di 1.750 metri quadrati vivono oltre 900 specie botaniche differenti che comprendono endemismi orobici, quali la Sanguisorba dodecandra, nonché diverse specie di piante carnivore (tra tutte la Drosera carnivora), piante acquatiche e piante officinali, in un insieme sapientemente assortito.

Ha portato avanti, con successo, il tentativo di recuperare e reintrodurre una felce quasi del tutto scomparsa, la Osmunda regalis, una volta presente nella Valcalepio e lungo le sponde del fiume Adda

Il sito gode di un panorama verso l'anfiteatro delle Prealpi Orobiche, ma anche verso Città Alta.

Oltre ad ameno luogo di incontro svolge attività didattica diretta ai bambini e conferenze per gli amanti della natura.

Presso questo Orto Botanico si è tentato di allestire il progetto di sonorizzazione ambientale AUDIORAMA (a cura del dott. Paolo Ferrario), per la diffusione di arte sonora, preesistente e realizzata ad hoc. Il progetto non si è potuto concludere e è rimasto incompleto dal 2012.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Orti botanici e conservazione del patrimonio vegetale in Italia, atti del Convegno di studio Bergamo, 13 ottobre 1995, a cura della Società botanica italiana, Gruppo di lavoro per gli Orti botanici e i Giardini storici, Giardino botanico "L. Rota", Museo civico di scienze naturali "E. Caffi" Bergamo, in collaborazione con Soroptimist international d'Italia, Flora garden club di Bergamo; Bergamo, Stamperia Stefanoni, 1997

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Sito ufficiale dell'Orto botanico di Bergamo