Orticaria pigmentosa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Orticaria pigmentosa
Urticaria2.JPG
Esempio di orticaria pigmentosa
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 757.33
ICD-10 (EN) Q82.2

Per orticaria pigmentosa in campo medico, si intende una rara malattia dermatologica, la forma più comune di mastocitosi (l'anomala presenza di mastociti nel corpo).[1]

Epidemiologia[modifica | modifica sorgente]

Colpisce prevalentemente in età pediatrica, la malattia si sviluppa in seguito ad irritazione, venendosi a produrre istamina.

Sintomatologia[modifica | modifica sorgente]

Fra i sintomi e i segni clinici ritroviamo cefalea, diarrea, anomalie del ritmo cardiaco come in caso di tachicardia, sensazione di prurito, sincope. Si mostrano dei pomfi e lesioni di colore marrone

Terapia[modifica | modifica sorgente]

Cambia a seconda dei sintomi riscontrati, antistaminici vengono somministrati nella maggioranza dei casi, in alternativa ai corticosteroidi.[2]

Prognosi[modifica | modifica sorgente]

La malattia ha una durata variabile, ma la prognosi risulta buona in quasi tutti i casi.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Heide R, Beishuizen A, De Groot H, Den Hollander JC, Van Doormaal JJ, De Monchy JG, Pasmans SG, Van Gysel D, Oranje AP; Dutch National Mastocytosis Work Group., Mastocytosis in children: a protocol for management in Pediatr Dermatol., vol. 25, luglio-agosto 1973, pp. 493-500.
  2. ^ Ritambhra , Mohan H, Tahlan A., Urticaria pigmentosa. in Indian J Dermatol Venereol Leprol., vol. 67, gennaio-febbraio 1973, pp. 33-34.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Joseph C. Segen, Concise Dictionary of Modern Medicine, New York, McGraw-Hill, 2006, ISBN 978-88-386-3917-3.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina