Ortegocactus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Ortegocactus
Ortegocactus macdougallii 01.jpg
Ortegocactus macdougalii
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Ordine Caryophyllales
Famiglia Cactaceae
Tribù Cacteae
Genere Ortegocactus
Alexander
Specie O. macdougallii

L'Ortegocactus Alexander è una cactacea di forma globosa, color bianco sporco punteggiato qua e là da macchie grigio-verdognole. Spine dure e resistenti che si sviluppano in areole lanuginose. All'apice della pianta sbocciano in estate fiori di colore giallo-verde, e il frutto che produce consiste in una piccola bacca raggrinzita.

Sinonimi[modifica | modifica sorgente]

  • Neobesseya madougalii - pianta nana

Distribuzione geografica[modifica | modifica sorgente]

L'Ortegocactus macdougalii, o Neobesseya, pianta nana e monotipica, è originaria dello stato di Oaxaca, Messico, dove cresce negli interstizi delle rocce, in gran parte vulcaniche fino a 2500 metri sul livello del mare.

Coltivazione[modifica | modifica sorgente]

Il terriccio deve essere torboso e drenante, privo di humus e ricco di pomice. Da annaffiare da aprile a settembre ogni 8-10 giorni e lasciare asciutto in inverno fino a quando non sbocciano i fiori.

Durante la stagione di crescita concimare abbondantemente con un fertilizzante povero di azoto.

Richiede un'esposizione solare diretta e di una buona ventilazione. Può resistere fino ad minimo 10° circa, ma è consigliabile una temperatura di 18-20° per tutto l'anno.

Moltiplicazione per seme, talea e innesto. È inoltre caratterizzata da una crescita molto lenta.

Principali specie[modifica | modifica sorgente]

  • Ortegocactus macdougallii

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica