Orso di Benevento

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Orso, in latino Ursus (... – 892), è stato un principe longobardo, principe di Benevento dall'890 all'891[1].

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Orso succedette al padre, Aione II, come principe di Benevento nell'890 o 891[senza fonte]. Orso non riuscì a mantenere a lungo questo titolo. Fu deposto dopo la conquista di Benevento dallo strategos bizantino della Calabria, Sybbaticius. Benevento divenne, anche se per breve tempo, la capitale del thema della Langobardia. Il suo epitaffio dice:

« Ursus . . . splendida progenies . . . hunc genuit princeps Bardorum stemmate clarus Radelchis.[2] »
Predecessore Principe di Benevento Successore
Aione II 890 - 891 vacante
titolo ripreso da Guido IV di Spoleto nell'895

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Sergio Rovagnati, I Longobardi, p. 116.
  2. ^ Southernitaly

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]