Orosei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Orosei
comune
Orosei – Stemma Orosei – Bandiera
Orosei – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Sardegna-Stemma.svg Sardegna
Provincia Provincia di Nuoro-Stemma.png Nuoro
Amministrazione
Sindaco Francesco Paolo Mula (lista civica) dal 16/05/2011
Territorio
Coordinate 40°22′47″N 9°41′39″E / 40.379722°N 9.694167°E40.379722; 9.694167 (Orosei)Coordinate: 40°22′47″N 9°41′39″E / 40.379722°N 9.694167°E40.379722; 9.694167 (Orosei)
Altitudine 19 m s.l.m.
Superficie 90,43 km²
Abitanti 6 941[1] (30-11-2013)
Densità 76,76 ab./km²
Frazioni Cala Liberotto, Marina di Orosei, Sas Linnas Siccas, Sos Alinos
Comuni confinanti Dorgali, Galtellì, Onifai, Siniscola
Altre informazioni
Cod. postale 08028
Prefisso 0784
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 091063
Cod. catastale G119
Targa NU
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Nome abitanti Oroseini
Patrono san Giacomo Apostolo
Giorno festivo 25 luglio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Orosei
Posizione del comune di Orosei nella provincia di Nuoro
Posizione del comune di Orosei nella provincia di Nuoro
Sito istituzionale

Orosei (Orosèi in sardo[2]) è un comune di 6.941 abitanti della provincia di Nuoro, in Sardegna. Si trova nell'antica subregione storica delle Baronie.

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Orosei è adagiato nella valle del fiume Cedrino, ad una distanza di 2,5 km dal mare (Marina di Orosei) della costa orientale della Sardegna. Il suo territorio comprende un'estensione costiera di oltre 20 km lungo i quali si alternano spiagge (Marina di Orosei, Su Barone, Osala, Cala Ginepro, Sas Linnas Siccas, Bidderosa, Sa Curcurica) e strapiombi a picco sul mare del Golfo di Orosei. Ad Orosei appartengono anche le frazioni marittime di Sos Alinos e Cala Liberotto distanti circa 12 km dal centro. Il territorio è ampio 90,43 km², il quindicesimo a livello provinciale e ottantasettesimo a livello regionale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Non ci sono prove certe che la provenienza etimologica del vocabolo Orosei sia da attribuirsi agli Aesaronenses (Esaronensi), una delle principali tribù nuragiche, così come vengono tramandate dagli scritti romani, che popolavano la Sardegna e la Corsica. Tolomeo tuttavia, in uno dei suoi scritti, nel menzionare una stazione romana la chiamò col nome di Fanum Orisi che poi, sotto il Giudicato di Gallura, divenne Urisè.

L'attuale centro urbano di origine romana, nato da un precedente insediamento nuragico, fu fondato intorno al II secolo in considerazione della sua posizione geografica e strategica.

Orosei ebbe grande sviluppo in epoca giudicale, nel XII secolo, divenendo la più importante sede della curia del Giudicato di Gallura. Sono di questo periodo alcuni monumenti più rappresentativi del paese, come la torre di Sant'Antonio e la Chiesa parrocchiale di San Giacomo e San Gavino.

L'abitato è stato più volte soggetto ad attacchi pirateschi. Una figura semileggendaria nella lotta contro le invasioni dal mare è Tomasu Mojolu, che nel 1806 guidò la resistenza contro un attacco turco[5]

Tra gli anni '20 e gli anni '30, Orosei subì un trattamento di bonifica delle aree paludose site a pochi km dal centro, diminuendo drasticamente la presenza della anophele recuperando così molti terreni da destinare all'agricoltura.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Chiese[modifica | modifica sorgente]

Sono presenti 17 chiese consacrate, di cui 7 hanno dimensioni relativamente grandi:

Architetture militari[modifica | modifica sorgente]

  • torre pisana
  • sa prejone vetza (it. la prigione vecchia)

Siti archeologici[modifica | modifica sorgente]

  • il nuraghe Rampinu
  • il villaggio nuragico di "Sa Linnarta"
  • il museo dei teatrini in miniatura "Don Nanni Guiso"

Luoghi di interesse naturalistico[modifica | modifica sorgente]

Società[modifica | modifica sorgente]

Evoluzione demografica[modifica | modifica sorgente]

Abitanti censiti[6]

Orosei ha mantenuto un trend demografico fortemente positivo sino al 2013, quando - secondo le stime demografiche comunali - si è recessi da 7037 abitanti a 6978. Un calo, si registra, non è mai avvenuto in 150 anni, dai tempi dell'Unità d'Italia, nel 1861. Tra il 2006 e il 2009, inoltre la popolazione era aumentata di 500 nuovi residenti, grazie principalmente alla regolamentazione di immigrati stranieri e di "nuovi oroseini", trasferitisi dai paesi più interni dell'isola[7].

Etnie e minoranze Straniere[modifica | modifica sorgente]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 486 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Romania Romania 254 3,68%

Marocco Marocco 99 1,43%

Cultura[modifica | modifica sorgente]

Eventi[modifica | modifica sorgente]

Orosei ha una storia ricca e le manifestazioni seguono spesso un profilo in cui il carattere religioso viene integrato dagli aspetti profani della festa, senza mai distaccarsi dalle profonde radici immerse nella tradizione.

  • Il 16 gennaio si festeggia Sant'Antonio Abate, in onore del quale si accende il tradizionale falò ("su ocu de Sant'Antoni").
  • La Pasqua è caratterizzata dai riti della Settimana Santa: Sos Sepurcros, Via Crucis e S'Incontru (il giorno di Pasqua).
  • A metà maggio si celebrano i festeggiamenti in onore di Sant'Isidoro (Sant'Isidru), durante i quali si svolge la processione di cavalli e carri addobbati a festa.
  • L'ultima domenica di maggio è dedicata a Santa Maria 'e Mare. Si svolge una processione di barche dei pescatori che, dal ponte sul fiume Cedrino portano il simulacro della Madonna sino alla chiesa di origine pisana, posta alla foce del fiume.
  • Il 25 luglio si festeggia San Giacomo Apostolo, il patrono di Orosei.
  • Nel mese di settembre si celebrano due novene presso il Santuario Mariano della Madonna del Rimedio.
  • A novembre si festeggia San Gavino, nell'omonima chiesetta.

Durante il corso dell'anno, specialmente nel periodo estivo, vengono spesso organizzate sagre e manifestazioni culinarie che puntano a far conoscere e gustare i prodotti tipici sardi e, specialmente, del territorio locale. A queste manifestazioni culinarie si accompagnano spesso eventi musicali e di poesia. Questi ultimi si concentrano principalmente durante la festa di San Giacomo Apostolo, patrono del comune, e durante la prima novena della festa della Madonna del Rimedio.

Più volte ad Orosei sono stati ospiti, nel corso di vari eventi, artisti di fama nazionale e internazionale come Nek, Molella, Prezioso, Gabry Ponte, René la Bulgara, Pino e gli Anticorpi, Paps'n'Skar.[8]

Persone legate ad Orosei[modifica | modifica sorgente]

Geografia antropica[modifica | modifica sorgente]

Frazioni[modifica | modifica sorgente]

Il comune di Orosei è costituito dalle seguenti 5 frazioni:

  • Cala Liberotto: dista 10,52 km dal centro comunale (coordinate: latitudine 40°26'45"N - longitudine 9°47'2"E)

altitudine: 6 m s.l.m. - popolazione: 110 abitanti.

  • Marina di Orosei: dista 2,26 km dal centro comunale (coordinate: latitudine 40°22'26"N - longitudine 9°43'14"E)

altitudine: 0 m s.l.m.

  • Sas Linnas Siccas: dista 8,20 km dal centro comunale (coordinate: latitudine 40°25'32"N - longitudine 9°46'15"E)

altitudine: 13 m s.l.m. - popolazione: 35 abitanti.

  • Sos Alinos: dista 8,93 km dal centro comunale (coordinate: latitudine 40°26'20"N - longitudine 9°45'59"E)

altitudine: 7 m s.l.m. - popolazione: 186 abitanti

Economia[modifica | modifica sorgente]

Estrazione del marmo.

L'economia era essenzialmente agricola fino a qualche decennio fa. Attualmente è basata soprattutto sulle aziende agricole e vinicole. Un contributo alla crescita economica del paese è stato dato dal maggiore sfruttamento delle cave di marmo e del turismo balneare (Marina, Osala, Su Barone, Cala Liberotto con le spiagge di Sas Linnas Siccas, Marzellinu, Cala Ginepro, Mattanosa, Bidderosa, Sa Curcurica). Il turismo, tuttavia, è diventato negli ultimi anni l'attività principale dell'economia oroseina.

Amministrazione[modifica | modifica sorgente]

Sindaco[modifica | modifica sorgente]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
20 maggio 2011 in carica Francesco Paolo Mula Lista Civica Sindaco

Gemellaggi[modifica | modifica sorgente]

Orosei è gemellata con:

Sport[modifica | modifica sorgente]

Numerose le attività sportive presenti ad Orosei: le più conosciute sono il calcio, con l'Associazione Sportiva Dilettantistica Fanum Orosei, che milita nel campionato regionale sardo di prima categoria e le società pallavolistiche della Sirio Orosei e della VBC Orosei, che predispongono di un ottimo settore giovanile; sono presenti inoltre la società di pesca sportiva, ciclismo, "tiro a volo" e la società di basket "Pallacanestro Orosei". Orosei inoltre ospita dal 2007 una tappa del campionato mondiale di Triathlon denominata "X Terra Italy", nella zona di "Biderrosa".

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2013.
  2. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 458.
  3. ^ Classificazione sismica dal sito della Protezione Civile. URL consultato il 27-09-2009.
  4. ^ Tavola dei Gradi giorno dal sito dell'ENEA. URL consultato il 27-09-2009.
  5. ^ Storia di Orosei dal sito ufficiale del Comune di Orosei. URL consultato il 29-09-2009.
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ Angelo Fontanesi, Orosei, dopo 150 anni la crescita si blocca in La Nuova Sardegna, 5 gennaio 2014. URL consultato il 18 gennaio 2014.
  8. ^ Orosei, i Dj si scatenano - la Nuova Sardegna dal 1999.it » Ricerca

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Sardegna Portale Sardegna: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Sardegna