Oro Saiwa

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oro Saiwa
Oro Saiwa.gif
Categoria Biscotti
Tipo Biscotti
Marca Saiwa
Anno di creazione anni cinquanta
Nazione Italia Italia
Ingredienti

Farina di frumento; Zucchero; Grasso vegetale non idrogenato; Sciroppo di glucosio; Sale; Latte scremato in polvere; Amido di frumento; Agenti lievitanti: tartarato monopotassico, carbonato acido di sodio, carbonato acido di ammonio; aromi.

Valori nutrizionali medi in 100 g
Valore energetico 430 Kcal/1815 kJ
Proteine 8,5 g
Carboidrati 76,5 g
di cui zuccheri 18,5 g
Grassi 10,0 g
di cui saturi 4,9
Sito nutrizione.saiwa.it
Biscotti Oro Saiwa

Gli Oro Saiwa sono dei biscotti prodotti dalla Saiwa dagli anni cinquanta. È stato il primo biscotto confezionato prodotto in Italia. Gli uffici della Saiwa si trovano a Genova, ma i biscotti sono prodotti nello stabilimento di Capriata d'Orba località Pedaggera in provincia di Alessandria.[1].

Dal 2007 la Saiwa ha legato il nome dei biscotti all'Associazione Italiana Sclerosi Multipla, devolvendo nella ricerca parte dei ricavi delle vendite.[2]

Varianti[modifica | modifica sorgente]

  • Oro Saiwa
  • Oro Saiwa 5 Cereali
  • Oro Fibrattiva
  • Oro Gocce di Cioccolato
  • Oro Doppia Panna
  • Oro Cruscoro
  • Oro Ciok Latte
  • Oro Ciok Nocciola
  • Oro Ciok Fondente
  • Oro Cacao & Riso Croccante
  • Oro Double
  • Oro Cereacol
  • Oro Saiwa Le Biscotte
  • Oro Sandwich

Promozione[modifica | modifica sorgente]

Le prime campagne pubblicitarie prodotte per i biscotti Oro Saiwa risalgono ai primi anni ottanta, in cui il prodotto veniva reclamizzato dallo slogan "Sono d'oro i biscotti della Saiwa". Particolarmente celebre è la campagna pubblicitaria televisiva degli Oro Saiwa lanciata negli anni duemila, in cui attraverso varie "composizioni" ideografiche realizzate con i biscotti venivano ricostruiti alcuni importanti momenti della storia contemporanea ("1977: La RAI trasmette a colori", "1989: il crollo del muro"), accompagnata dal brano I Want a Little Sugar in My Bowl di Nina Simone.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Comprare ma non toccare Kraft dà carta bianca a Saiwa
  2. ^ Home Kraft Foods Europe

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina