Organizzazione delle nazioni e dei popoli non rappresentati

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Organizzazione delle nazioni e dei popoli non rappresentati
(EN) Unrepresented Nations and Peoples Organization
Organizzazione delle nazioni e dei popoli non rappresentati
Abbreviazione UNPO
Tipo organizzazione non governativa
Fondazione 11 febbraio 1991
Scopo protezione dei diritti umani e culturali dei propri membri, conservazione dei loro ambienti naturali e raggiungimento di soluzioni non violente ai conflitti che li vedono coinvolti
Sede centrale Paesi Bassi L'Aia
Segretario generale Italia Marino Busdachin
Lingue ufficiali inglese
Sito web
Mappa dei membri dell'UNPO[1]:

██ Stati con più di 3 membri

██ Stati con 3 membri

██ Stati con 2 membri

██ Stati con 1 membro

██ Stati con membri sospesi o con ex membri

██ Membri indipendenti

L'Organizzazione delle nazioni e dei popoli non rappresentati, in acronimo UNPO (dall'inglese Unrepresented Nations and Peoples Organization), è un'organizzazione non governativa internazionale democratica. I suoi membri sono popoli indigeni, nazioni occupate, minoranze e Stati o territori indipendenti a cui manca una rappresentazione diplomatica internazionale. Nel 2005 ha organizzato la Coppa UNPO.

Princìpi[modifica | modifica wikitesto]

L'UNPO si prefigge di proteggere i diritti umani e culturali dei propri membri, conservare i loro ambienti naturali, e di raggiungere soluzioni non violente ai conflitti che li vedono coinvolti. L'UNPO fornisce un forum per gli aspiranti membri e aiuta i suoi membri a partecipare a un livello internazionale.

I membri dell'UNPO generalmente non sono rappresentati diplomaticamente (o solo con uno status minori, come ad esempio osservatori) nelle maggiori istituzioni internazionali, come le Nazioni Unite. Come risultato, la loro abilità di partecipare nella comunità internazionale e di veder presi in considerazione i propri interessi presso gli organismi preposti a difendere i diritti umani è limitata.

L'UNPO si dedica ai cinque princìpi illustrati nella sua convenzione:

L'UNPO non è collegata alle Nazioni Unite.

A tutti i membri è richiesto di firmare e di attenersi alla convenzione dell'UNPO. Devono affermare di supportare il principio della nonviolenza nella lotta della loro gente per una soluzione pacifica e di applicare la metodologia democratica come principio guida.

Membri[modifica | modifica wikitesto]

in America

in Africa

in Asia

in Europa

Ex membri[modifica | modifica wikitesto]

I seguenti ex membri dell'UNPO sono entrati a far parte dell'ONU:

  1. due Stati baltici:
    1. Estonia
    2. Lettonia
  2. due della regione transcaucasica:
    1. Armenia
    2. Georgia
  • altri:
  1. Timor Est, ex colonia portoghese annessa dall'Indonesia
  2. Palau, in passato parte del Trust Territory of the Pacific Islands (sotto amministrazione statunitense)

Segretari generali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Aggiornata al settembre 2012.
  2. ^ Les savoisiens : peuple reconnu
  3. ^ Il Territorio libero, un nuovo presidio

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]