Ore no imōto ga konna ni kawaii wake ga nai

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ore no imōto ga konna ni kawaii wake ga nai
light novel
Titolo orig. 俺の妹がこんなに可愛いわけがない
Lingua orig. giapponese
Paese Giappone
Autore Tsukasa Fushimi
Disegni Hiro Kanzaki
Editore ASCII Media Works - Dengeki Bunko
1ª edizione 10 agosto 2008 – 7 giugno 2013
Volumi 12 (completa)
Censura no
Volumi it. inedito
Target seinen
Generi drama, commedia romantica
Ore no imōto ga konna ni kawaii wake ga nai
manga
Titolo orig. 俺の妹がこんなに可愛いわけがない
Autore Tsukasa Fushimi
Disegni Sakura Ikeda
Editore ASCII Media Works
1ª edizione marzo 2009 – maggio 2011
Collanaed. Dengeki G's Magazine
Tankōbon 4 (completa)
Censura no
Volumi it. inedito
Target seinen
Generi drama, commedia romantica
Ore no imōto ga konna ni kawaii wake ga nai
serie TV anime
Titolo orig. 俺の妹がこんなに可愛いわけがない
Autore Tsukasa Fushimi
Regia
Sceneggiatura
Character design
Animazione
Dir. artistica Koji Eto (Studio Easter)
Studio
Musiche Satoru Kōsaki
Reti Tokyo MX, TV Saitama, Chiba TV, MBS, AT-X
1ª TV 3 ottobre 2010 – 17 agosto 2013[1]
Episodi 32 (completa) in 2 stagioni
Aspect ratio 16:9
Durata ep. 25'
Censura vedi sezione
Episodi it. inedito
Target seinen
Generi drama, commedia romantica
Ore no kōhai ga konna ni kawaii wake ga nai
manga
Titolo orig. 俺の後輩がこんなに可愛いわけがない
Autore Tsukasa Fushimi
Disegni Sakura Ikeda
Editore ASCII Media Works
1ª edizione luglio 2011 – in corso
Collanaed. Dengeki G's Magazine
Tankōbon 3 (in corso)
Censura no
Volumi it. inedito
Target seinen
Generi drama, commedia romantica

Ore no imōto ga konna ni kawaii wake ga nai (俺の妹がこんなに可愛いわけがない? lett. "Non è possibile che mia sorella minore sia così carina"), noto anche come Ore no imōto (俺の妹?) o Oreimo (俺妹?) è una serie di light novel giapponese scritta da Tsukasa Fushimi e illustrata da Hiro Kanzaki. Nove volumi sono stati pubblicati dal mese di agosto 2008 da ASCII Media Works.

Un adattamento manga disegnato da Sakura Ikeda composto da 4 volumi è stato serializzato su Dengeki G's Magazine edito da ASCII Media Works. Un manga spin-off, dal titolo Ore no kōhai ga konna ni kawaii wake ga nai (俺の後輩がこんなに可愛いわけがない? lett. "Non è possibile che la mia kōhai sia così carina"), incentrato sul personaggio di Kuroneko è in corso di serializzazione su Dengeki G's Magazine da luglio 2011.

Un adattamento animato di 12 episodi prodotto da Anime International Company (AIC) è andato in onda in Giappone tra ottobre e dicembre 2010 su Tokyo MX e altre reti. Quattro episodi aggiuntivi, che offrono un finale alternativo alla serie TV, sono stati trasmessi in streaming mensilmente tramite il sito web ufficiale e altri siti di video in streaming tra febbraio e maggio 2011. La serie TV è stata poi pubblicata su Blu-ray Disc e in DVD nel mese di giugno e luglio 2011. Una seconda stagione, prodotta stavolta da A-1 Pictures[2] e composta da 13 episodi, è stata trasmessa dal 7 aprile al 30 giugno 2013.[3] Altri tre episodi aggiuntivi alla seconda stagione sono stati pubblicati in streaming sul sito ufficiale e su Crunchyroll dal 17 agosto al 31 agosto 2013.[4]

In Italia è inedita.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Kyōsuke Kosaka, un normale studente diciassettenne che frequenta una scuola superiore a Chiba[5], non ha mai passato un momento vero e proprio insieme a sua sorella minore Kirino fin dalla sua nascita. Più a lungo di quanto possa ricordare, Kirino ha ignorato il suo andirivieni e lo guarda sempre con occhi infastiditi. Ma quando sembrava che tale rapporto tra Kyosuke e la sorella, ora quattordicenne, sarebbe continuato così per sempre, un giorno Kyōsuke scopre per caso un DVD di una anime di genere maho shojo che era caduto all'ingresso di casa sua dopo essersi scontrato con sua sorella. Con gran sorpresa di Kyōsuke, trova un eroge nascosto (un gioco per adulti) al suo interno e capisce presto che sia il DVD che il gioco appartengono a Kirino. Quella notte Kirino porta Kyōsuke nella sua stanza e gli rivela essere un otaku con una vasta collezione di anime e videogame moe che hanno protagoniste sorelle minori tutti a tema eroge nascosti in un armadio segreto della sua camera. Kyosuke diventa così rapidamente confidente con Kirino per il suo hobby segreto.

Personaggi[modifica | modifica wikitesto]

Kyosuke Kosaka (高坂 京介 Kōsaka Kyōsuke?)
Doppiato da: Yuichi Nakamura
Kyosuke è il protagonista di Oreimo ed è uno studente di diciassette anni. Egli ha un rapporto difficile con la sorella minore Kirino, che tende sempre ad ignorarlo e non parlargli insieme, neppure a tavola assieme ai genitori. Tuttavia, quando scopre che la sorella è appassionata di videogiochi eroge e che, in segreto, è una otaku e tiene nascosti nella sua camera molti prodotti di anime e videogiochi, egli le rivela che il suo hobby non sia strano e inizia ad avere un rapporto di consultazione con la sorella. Infatti Kyosuke promette alla sorella che la avrebbe aiutata a tenere nascosto il fatto che lei sia un'otaku e a fare tutto ciò che voleva per raggiungere tale scopo, anche se poi Kirino inizia a chiamare sempre più spesso il fratello per fargli giocare alcuni eroge o a compiere altri hobby da otaku. Come si racconta all'inizio della storia, anche lui teneva nascosti in camera dei volumetti, a quanto pare, di manga di genere hentai.
Kirino Kosaka (高坂 桐乃 Kōsaka Kirino?)
Doppiata da: Ayana Taketatsu
Kirino è la sorella minore di Kyosuke e ha 14 anni. È una studentessa che assieme a due amiche e compagne di classe partecipa a competizioni sportive e svolge la professione di modella. Nasconde a tutti, eccetto poi al fratello, il suo essere otaku e tsundere, oltre alla sua passione per le sorelle minori e il fatto che giochi a videogiochi eroge acquistati con i suoi guadagni da modella. Spinta da Kyosuke, riuscirà a conoscere due otaku in un raduno off-line e a diventare loro amica. Il suo nickname con la quale è conosciuta sia nel web che nei videogiochi è Kiririn. È appassionata di una serie TV anime che ha per protagonista una streghetta che sconfigge i nemici delle tenebre, del quale tiene tutte le edizioni diverse dei DVD e dei Bluray. È sempre in competizione con Kuroneko, della quale critica sempre il suo titolo preferito, Masquerade.
Manami Tamura (田村 麻奈実 Tamura Manami?)
Doppiata da: Satomi Satō
Manami è un'amica d'infanzia di Kyosuke. Indossa sempre degli occhiali ed è descritta da Kyosuke come una ragazza assolutamente normale, fatto che lei vede come un complimento da parte sua.[6] Manami ha una cotta per Kyosuke e arrossisce ai suoi complimenti. A causa del tempo che trascorrono insieme, le persone attorno li scambiano per due giovani ad un appuntamento; inoltre i membri della famiglia di Manami dicono che dovrebbero già sposarsi, poiché considerano oramai Kyosuke parte della loro famiglia.[7] Kyosuke spiega di considerare Manami non più di un'ottima amica d'infanzia, anche se non vuole che lei abbia un fidanzato per diverse ragioni. Molte volte lui è inconsapevole del fatto che Manami cerchi di avvicinarsi a lui di più cercando di fare le cose che solitamente fanno le coppie e svolga volentieri faccende che possano in qualsiasi modo compiacerlo e renderlo felice, come ad esempio cucinare e pulire. In accordo con Kyosuke, i suoi modelli di discorso simile a quello di una nonna o una vecchia signora. Il lungo tempo dell'amicizia con Manami di Kyosuke gli ha impedito di trascorrere molto tempo con la sorella prima dell'inizio della serie, il che spiega il forte contrasto di Kirino nei suoi confronti, portando Manami che Kirino sia una sorella surrogato per Kyosuke. Nell'ottavo volume delle light novel confessa a Kyosuke i sentimenti provati per lui.
Saori Makishima (槇島 沙織 Makishima Saori?) / Saori Bajeena (沙織・バジーナ Saori Bajīna?)
Doppiata da: Hitomi Nabatame
Ruri Goko (五更 瑠璃 Gokō Ruri?) / Kuroneko (黒猫? lett. gatto nero)
Doppiata da: Kana Hanazawa
Ayase Aragaki (新垣 あやせ Aragaki Ayase?)
Doppiata da: Saori Hayami
Kanako Kurusu (来栖 加奈子 Kurusu Kanako?)
Doppiata da: Yukari Tamura
Daisuke Kosaka (高坂 大介 Kōsaka Daisuke?)
Doppiata da: Fumihiko Tachiki
Yoshino Kosaka (高坂 佳乃 Kōsaka Yoshino?)
Doppiata da: Akeno Watanabe

Media[modifica | modifica wikitesto]

Light novel e artbook[modifica | modifica wikitesto]

Ore no imōto ga konna ni kawaii wake ga nai iniziò come serie di light novel scritte da Tsukasa Fushimi, con illustrazioni eseguite da Hiro Kanzaki. Il primo volume fu pubblicato da ASCII Media Works sotto l'etichetta della Dengeki Bunko il 10 agosto 2008;[8] al 10 settembre 2012[9] La serie si è conclusa con il dodicesimo volume, pubblicato il 7 giugno 2013.[10] Un artbook ufficiale della serie con illustrazioni realizzate da Hiro Kanzaki e intitolato Kanzaki Hiro Gashū Cute è stato pubblicato il 24 giugno 2014 da ASCII Media Works[11] e insieme ad esso è stato pubblicato un racconto breve scritto da Fushimi intitolato Ore no imōto ga konna ni kawaii wake ga nai After Story. e ambientato in autunno presso il maid cafe Pretty Garden.[12] Un secondo artbook realizzato sempre da Kanzaki verrà pubblicato nel 2015 da ASCII Media Works.[12]

Manga[modifica | modifica wikitesto]

Un adattamento manga basato sulla serie di light novels disegnato da Sakura Ikeda fu serializzato sulla rivista Dengeki G's Magazine, edita da ASCII Media Works, tra i numeri di marzo 2009 e maggio 2011. Quattro tankōbon furono distribuiti sotto l'etichetta Dengeki Comics di ASCII Media Works dal 27 ottobre 2009 al 27 aprile 2011.[13][14] Il terzo volume fu distribuito in edizione regolare e speciale; l'edizione speciale venne venduta con una statuina di Ayase Aragaki.[15] Il manga è stato licenziato nel Nord America da Dark Horse Comics.[16], mentre in Italia è inedito.

Un manga follow-up, Ore no kōhai ga konna ni kawaii wake ga nai (俺の後輩がこんなに可愛いわけがない? lett. Non è possibile che la mia kōhai sia così carina), iniziò la serializzazione nel numero di luglio 2011 di Dengeki G's Magazine e ha Ruri 'Kuroneko' Goko come protagonista principale.[17] Il primo volume fu distribuito il 26 maggio 2012 in edizione regolare e speciale; l'edizione speciale fu venduta con una statuina di Kuroneko.[18] In Italia è inedito.

Drama CD e radio show[modifica | modifica wikitesto]

Un drama CD, basato sugli eventi contenuti nei volumi dal primo al terzo della serie di light novel oltre aad una nuova sceneggiatura scritta da Tsukasa Fushimi, fu pubblicata da ASCII Media Works il 31 marzo 2010. Nel CD Ayana Taketatsu interpreta Kirino e Yūichi Nakamura interpreta Kyosuke.[19]

Un Internet radio show intitolato Ore no imōto ga (Radio de mo) konna ni kawaii wake ga nai (俺の妹が(ラジオでも)こんなに可愛いわけがない?) per promuovere l'adattamento ad anime furono diffusi via streaming 24 episodi tra il 13 agosto 2010 e il 22 luglio 2011 attraverso il sito ufficiale dell'anime.[20][21] Lo show fu condotto da Ayana Taketatsu, che interpreta Kirino nell'anime, e Kana Hanazawa, che interpreta Kuroneko.[20]

Anime[modifica | modifica wikitesto]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Episodi di Ore no imōto ga konna ni kawaii wake ga nai.

Un adattamento ad anime di 12 episodi prodotto da AIC e diretto da Hiroyuki Kanbe fu trasmesso in Giappone tra il 3 ottobre e il 19 dicembre 2010. La serie fu pubblicata su otto BD/DVD, con due episodi ciascuno, tra il 22 dicembre 2010 e il 27 luglio 2011.[22][23] Quattro episodi ONA furono trasmessi via streaming attraverso il sito ufficiale, oltre a diversi altri siti web come Nico Nico Douga, Showtime Japan, and MovieGate, dal 22 febbraio 2011.[24][25] I primi due furono distribuiti il 27 giugno 2011 nel settimo BD/DVD, mentre gli altri due furono distribuiti il 27 luglio 2011 nell'ottavo. Questi episodi proseguono la storia, interrotta nel dodicesimo episodio della serie TV, riproponendolo nuovamente ma con un nuovo finale alternativo a quello della serie TV.[25][26] Il cast è composto dagli stessi doppiatori del drama CD.[27] La musica dell'anime è stata composta da Satoru Kōsaki e la colonna sonora fu pubblicata il 12 gennaio 2011.[28]

Una seconda stagione dell'anime, intitolata Ore no imōto ga konna ni kawaii wake ga nai. (俺の妹がこんなに可愛いわけがない。? con un punto alla fine)[2], prodotta stavolta dallo studio A-1 Pictures e composta da 13 episodi, è stata trasmessa dal 7 aprile al 30 giugno 2013.[3] A dispetto del cambio dello studio di animazione rispetto alla prima stagione, la seconda stagione avrà lo stesso staff di produzione della prima.[3] Un contest è stato aperto per decidere la sigla di chiusura della seconda stagione.[29] Altri tre episodi aggiuntivi alla seconda stagione verranno pubblicati instreaming sul sito ufficiale e su Crunchyroll dal 17 agosto al 31 agosto 2013.[4]

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Prima stagione[modifica | modifica wikitesto]
Tema di apertura
  1. "irony" di ClariS
Tema di chiusura
  1. "Imōto Plea—se!" (妹プリ〜ズ!?) di Ayana Taketatsu
  2. "Shine!" di Ayana Taketatsu
  3. "Horaism" (ほらいずむ?) di Ayana Taketatsu
  4. "Shiroi Kokoro" (白いココロ?) di Saori Hayami
  5. "Orange" (オレンジ?) di Ayana Taketatsu
  6. "Maegami (マエガミ☆?) di Satomi Sato
  7. "Masquerade!" di Kana Hanazawa
  8. "Chameleon Daughter" (カメレオンドーター?) di Hitomi Nabatame
  9. "Suki Nandamon!" (好きなんだもん!?) di Ayana Taketatsu
  10. "Iie, Tom wa Imōto ni Taishite Seiteki na Kōfun o Oboetimasu" (いいえ、トムは妹に対して性的な興奮をおぼえています?) di Yukari Tamura
  11. "Akihabara Dance Now!!" (アキハバラ☆だんす☆なう!!?) di Ayana Taketatsu, Kana Hanazawa e Hitomi Nabatame
  12. "Tadaima." ((ただいま。?) di Ayana Taketatsu
  13. "READY" di Ayana Taketatsu
  14. "Inochi Mijikashi Koiseyo Otome" (†命短し恋せよ乙女†?) di Kana Hanazawa
  15. "Shokuzai no Serenade" (贖罪のセレナーデ?) di Kana Hanazawa e Yuichi Nakamura
  16. "keep on runnin" di Ayana Taketatsu
Seconda stagione[modifica | modifica wikitesto]
Tema di apertura
  1. "reunion" di ClariS (tema di chiusura solo nel primo episodio insieme al brano Kanjo Sen loop)
Temi di chiusura
  1. "Kanjou Sen loop" (感情線loop Emotion Line Loop?) di Ayana Taketatsu
  2. "Filter" (フィルター?) di Saori Hayami
  3. "Forever..." (ずっと・・・?) di Ayana Taketatsu, Kana Hanazawa e Hitomi Nabatame
  4. "Honest☆Rhapsody" (ほねすと☆ラプソディー?) di Ayana Taketatsu
  5. "Keep" di Ayana Taketatsu
  6. "Monochrome☆HAPPY DAY" (モノクロ☆HAPPY DAY?) di Kana Hanazawa
  7. "Kyou mo Shiawase" (きょうもしあわせ?) di Yui Ogura
  8. "Setsuna no Destiny" (刹那のDestiny?) di Kana Hanazawa
  9. "answer" di Ayana Taketatsu
  10. "Hoshikuzu Cosplay☆Witch! Desu!" (星くずこすぷれ☆うぃっち!です!?) di Misaki Kuno
  11. "Arifureta Mirai he" (ありふれた未来へ?) di Satomi Sato

Censura[modifica | modifica wikitesto]

Nell'edizione trasmessa localmente in Giappone nel decimo episodio della seconda stagione sono state censurate con l'effetto luce le ruote della bici di Meruru con cui Kyosuke si è recato dalla sorella. Tale censura non è invece presente nell'edizione trasmessa da AT-X.[30]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Gli ultimi tre episodi della seconda stagione verranno proiettati per 1700 persone il 9 agosto 2013 in anteprima all'Otakon, per poi essere diffusi in streaming dal 17 agosto 2013.
  2. ^ a b Oreimo Anime's 2nd Season Green-Lit, Anime News Network, 1º aprile 2012. URL consultato il 24 novembre 2012.
  3. ^ a b c Oreimo's 2nd Season Animated by A-1 for Next April, Anime News Network, 7 ottobre 2012. URL consultato il 24 novembre 2012.
  4. ^ a b (EN) Oreimo 2 Episodes 14-16 Slated for August, Anime News Network, 18 giugno 2013. URL consultato il 29 giugno 2013.
  5. ^ Fushimi, Tsukasa. "3". Ore no imōto ga konna ni kawaii wake ga nai. 3. p. 150. "「いちいち感想呟かなくていいからね? 黙ってればカッペだってことはバレないんだからさー、もうあんた一人で千葉に帰れば?」"
  6. ^ Anime di Oreimo, prima stagione, episodio 1 Non è possibile che ami mia sorella
  7. ^ Anime di Oreimo, prima stagione, episodio 6Non è possibile che la mia amica d'infanzia sia così carina
  8. ^ (JA) 俺の妹がこんなに可愛いわけがない, ASCII Media Works. URL consultato il 24 novembre 2012.
  9. ^ (JA) 俺の妹がこんなに可愛いわけがない(11), ASCII Media Works. URL consultato il 24 novembre 2012.
  10. ^ Tsukasa Fushimi to End Oreimo Light Novels at 12 Volumes, Anime News Network, 7 settembre 2012. URL consultato il 24 novembre 2012.
  11. ^ (EN) Kanzaki Hiro Art Works Cute, CDJapan.co.jp. URL consultato il 17 agosto 2014.
  12. ^ a b (EN) 'Oreimo After Story' Short Story Published This Week, Anime News Network, 23 giugno 2014. URL consultato il 17 agosto 2014.
  13. ^ (JA) 俺の妹がこんなに可愛いわけがない (1), ASCII Media Works. URL consultato il 24 novembre 2012.
  14. ^ (JA) 俺の妹がこんなに可愛いわけがない (4), ASCII Media Works. URL consultato il 24 novembre 2012.
  15. ^ (JA) 俺の妹がこんなに可愛いわけがない (3), ASCII Media Works. URL consultato il 24 novembre 2012.
  16. ^ Dark Horse Adds Oreimo, Blood-C, Evangelion: Comic Tribute Manga, Anime News Network, 7 aprile 2012. URL consultato il 24 novembre 2012.
  17. ^ "Oreimo" Novel Inspires New Manga Series in Dengeki G's, Anime News Network, 27 aprile 2011. URL consultato il 24 novembre 2012.
  18. ^ (JA) 俺の後輩がこんなに可愛いわけがない(1) 黒猫"白猫"フィギュアつき特装版, ASCII Media Works. URL consultato il 24 novembre 2012.
  19. ^ (JA) 高坂さん家の妹の人生相談を聞けッ!! ドラマCD『俺妹』の申し込みは電撃屋から, ASCII Media Works, 8 gennaio 2010. URL consultato il 24 novembre 2012.
  20. ^ a b (JA) WEBラジオ | 「俺の妹がこんなに可愛いわけがない」アニメ公式サイト, Aniplex. URL consultato il 24 novembre 2012.
  21. ^ (JA) 10月開始のTVアニメ『俺の妹』放送局を公開! Webラジオも本日より開始!, Dengeki Online, 13 agosto 2010. URL consultato il 24 novembre 2012.
  22. ^ (JA) Blu-ray&DVD「俺の妹がこんなに可愛いわけがない 1」, Aniplex. URL consultato il 24 novembre 2012.
  23. ^ (JA) Blu-ray&DVD「俺の妹がこんなに可愛いわけがない 8」, Aniplex. URL consultato il 24 novembre 2012.
  24. ^ 『俺の妹がこんなに可愛いわけがない』 分岐ルート配信情報!, Aniplex, 25 gennaio 2011. URL consultato il 24 novembre 2012.
  25. ^ a b Oreimo #12 'True Route' Stream Scheduled in Japan, Anime News Network, 25 gennaio 2011. URL consultato il 24 novembre 2011.
  26. ^ Oreimo Lists 4 Unaired Episodes, Anime News Network, 5 dicembre 2010. URL consultato il 24 novembre 2012.
  27. ^ (EN) Ore no Imouto ga Konnani Kawaii Wake ga Nai Gets Anime, Anime News Network, 30 aprile 2010. URL consultato il 24 novembre 2012.
  28. ^ (JA) 音楽 | 「俺の妹がこんなに可愛いわけがない」アニメ公式サイト, Aniplex. URL consultato il 24 novembre 2012.
  29. ^ Oreimo Accepting Submissions for 2nd Season's Ending Song, Anime News Network, 7 giugno 2012. URL consultato il 24 novembre 2012.
  30. ^ (ES) "Oreimo": bicicleta versão sem censura vai ao ar, Crunchyroll, 19 giugno 2013. URL consultato il 23 giugno 2013.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]