Ordnungsdienst

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La Jüdischer Ordnungsdienst (nota anche come OD) era una forza di polizia composta interamente da ebrei reclutata dai Nazisti per mantentere l'ordine all'interno dei ghetti.

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

Originariamente la OD aveva la funzioni di controllo del traffico pedonale e automobilistico, oltre che di repressione dei reati comuni.

In seguito, con l'aumento delle restrizioni a carico della popolazione ebraica, gli agenti della OD collaborarono attivamente con le forze tedesche per la liquidazione dei ghetti. Gli agenti della OD si trovarono così nella posizione di poter ricattare gli abitanti dei ghetti, concedendo loro permessi e documenti di lavoro, senza i quali la deportazione era immediata, in cambio di favori. La OD mise in piedi, con il consenso delle SS, un sistema per il contrabbando di beni di lusso e di generi alimentari in entrata e in uscita dal ghetto. In seguito, quando i ghetti furono soppressi, gli agenti OD parteciparono alle Aktion di sgombero delle abitazioni, macchiandosi di crimini molto gravi.

Adesione alle SS[modifica | modifica wikitesto]

A partire da una certa data, anche gli agenti OD fecero il giuramento di fedeltà al Reich, di fatto equiparandosi alle SS. Ciò tuttavia non bastò a salvarli dalla soluzione finale.

Bisogna però ricordare che molti di loro utilizzarono questo ruolo ufficiale come copertura per compiere azioni di rivolta contro le autorità tedesche (ad esempio nel ghetto di Riga, dove alcuni agenti OD vennero uccisi dopo una ribellione fallita nel 1942).


Nazismo Portale Nazismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Nazismo