Ordine di Alexander Nevsky (Federazione Russa)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Ordine di Aleksandr Nevskij
Орден Александра Невского
Order of Alexander Nevsky (Russia).jpg
Flag of Russia.svg
Federazione Russa
Tipologia Ordine cavalleresco statale
Motto За труды и Отечество (Per il lavoro e la patria)
Status attivo
Istituzione Mosca, 7 settembre 2010
Derivato da Ordine di Aleksandr Nevskij
Prodotta da Zecca di Goznak di San Pietroburgo
Precedenza
Ordine più alto Ordine di Santa Caterina la Grande Martire
Ordine più basso Ordine di Suvorov
Order of Alexander Nevsky 2010 ribbon.svg
Nastro dell'Ordine

L'Ordine di Alexander Nevsky è un'onorificenza della Federazione Russa.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Ordine è stato fondato il 7 settembre 2010 ed è stato assegnato per la prima volta il 15 dicembre dello stesso anno.

Assegnazione[modifica | modifica wikitesto]

L'ordine viene assegnato a cittadini russi:

  • che occupano posizioni di servizio pubblico, per un merito particolare personale nella costruzione dello Stato, per molti anni di servizio onesto e ottimi risultati raggiunti da essi compiuti nell'esercizio delle loro funzioni, per il rafforzamento dell'autorità internazionale della Russia, per la difesa del paese, dell'economia, della scienza, dell'istruzione, dei servizi di cultura, dell'arte, della salute e altri;
  • per lo straordinario successo individuale nei settori dell'industria, della ricerca, del sociale, della cultura, dell'educazione e altre attività socialmente utili.

L'Ordine può essere assegnato a esponenti politici stranieri e personaggi pubblici, rappresentanti del mondo delle imprese in paesi stranieri per i contributi allo sviluppo della cooperazione multilaterale con la Federazione Russa e per l'aver contribuito al suo sviluppo socio-economico.

Insegne[modifica | modifica wikitesto]

  • L'insegna è una croce patente smaltata di rosso e placcata in oro, tra i bracci della croce vi è un'aquila bicipite, simbolo della Federazione Russa. Al centro della croce vi è un medaglione raffigurante Alexander Nevsky a cavallo rivolto verso sinistra.
  • Il nastro è rosso con una sottile striscia gialla al centro.

Insigniti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Boris Gryzlov (15 dicembre 2010) - Presidente della Duma di Stato e dell'Assemblea Federale della Federazione Russa
  2. Cirillo I (7 gennaio 2011) - Patriarca di Mosca e di Tutte le Russie
  3. Alexei Sokolov (8 febbraio 2011) - Presidente Onorario del Consiglio dei Veterani
  4. Yury Osipov (22 aprile 2011) - Presidente dell'Accademia Russa delle Scienze
  5. Sergej Leonidovič Sokolov (23 giugno 2011) - Maresciallo dell'Unione Sovietica
  6. Valentin Rasputin (1º settembre 2011) - Scrittore
  7. Vasilij Ivanovič Petrov (24 febbraio 2012) - Maresciallo dell'Unione Sovietica
  8. Nicholas Kutin (30 maggio 2012) - Capo del Servizio Federale per l'Ambiente, la Vigilanza Tecnologica e Nucleare
  9. Franz Adamovich Klintsevich (31 luglio 2012) - Vice Presidente della Duma di Stato e del Comitato della Difesa
  10. Valentin Mazikin (29 dicembre 2012) - Primo Vice Governatore della Regione di Kemerovo
  11. Vladimir Savich Kotliarov (30 dicembre 2012) - Membro permanente del Santo Sinodo della Chiesa ortodossa russa
  12. Anatoliy Sazonovich Koroteyev (2 febbraio 2013) - Direttore generale del Centro Scientifico Statale della Federazione Russa
  13. Ivan Mironov Kuzmic (11 febbraio 2013) - Vice Presidente del Governo della Regione di Samara e Responsabile della Sicurezza Pubblica della Regione di Samara
  14. Leonid Moskvin (4 marzo 2013) - Capo dell'Istituto federale del bilancio dello Stato dell'Università Statale di San Pietroburgo
  15. Hovhannes Misakovich Vartanov (19 marzo 2013) - Membro del Consiglio dei Veterani delle Forze Armante e della Direzione Generale del Ministero della Difesa della Federazione Russa
  16. Peter Builov (25 marzo 2013) - Allenatore del campo comunale dell'istituto scolastico di istruzione supplementare del distretto della città di Ufa nella Repubblica di Bashkortostan
  17. Igor Tveryakov (25 marzo 2013) - Direttore del bilancio dell'istituto scolastico di istruzione supplementare del distretto della città di Ufa nella Repubblica di Bashkortostan
  18. Tatiana (12 aprile 2013) - Capo allenatore della squadra nazionale russa di nuoto sincronizzato del "Centro per l'Allenamento delle squadre di Russia" a Mosca
  19. Sergej Nikolaevič Lebedev (22 aprile 2013) - Presidente del Comitato Esecutivo e Segretario Esecutivo della Comunità di Stati Indipendenti
  20. Valentina Vladimirovna Tereškova (12 giugno 2013) - Vice Presidente del Comitato della Duma di Stato per gli affari esteri
  21. Vladimir Ėtuš (29 giugno 2013) - Direttore artistico dell'Istituto Teatrale "Boris Shchukin" presso il Teatro Accademico di Stato "Vachtangov" di Mosca
  22. Vladimir, Metropolita di Kiev e di Tutta l'Ucraina (11 luglio 2013) - Primate della Chiesa ortodossa ucraina
  23. Metropolita Filaret (11 luglio 2013) - Metropolita di Minsk e Slutsk, esarca patriarcale di tutta la Bielorussia
  24. Igor Shuvalov (25 luglio 2013) - Primo Vice Primo Ministro della Federazione Russa
  25. Gerasimos Nazarenko (2 settembre 2013) - Vice Direttore di Dipartimento e Direttore del Centro Medico della Banca Centrale della Federazione Russa a Mosca
  26. Junus-bek Bamatgireevič Evkurov (2 settembre 2013) - Presidente della Repubblica di Inguscezia
  27. Georgy Poltavchenko (10 settembre 2013) - Governatore di San Pietroburgo
  28. Alexander Ivanovich Bastrykin (13 settembre 2013) - Ufficiale
  29. Alexander Maxovich Shilov (13 settembre 2013) - Ritrattista
  30. Vladimir Fortov (21 dicembre 2013) - Presidente dell'Accademia Russa delle Scienze
  31. Daniil Aleksandrovič Granin (21 dicembre 2013) - Scrittore e presidente della Fondazione internazionale di carità
  32. Vasilij Semënovič Lanovoj (21 dicembre 2013) - Artista
  33. Victor Kolodyazhni (14 gennaio 2014) - Responsabile del Servizio federale per la registrazione di Stato, catasto e cartografia nella regione di Krasnodar
  34. Vladimir Nikolaevic Shevchenko (13 febbraio 2014) - Consigliere di Stato della Federazione Russa di I Classe
  35. Nikolai Kuzmìc Zorchenko (13 febbraio 2014) - Capitano della nave scuola a vela "Sedov"
  36. Vladimir Igorevich Kozhin (5 marzo 2014) - Responsabile del Presidente della Federazione Russa
  37. Viktor Antonovich Sadovnichiy (5 marzo 2014) - Rettore del bilancio dell'Istituto statale federale di alta educazione professionale dell'Università Statale di Mosca M. V. Lomonosov
  38. Sergei Ivanovich Menyailo (20 aprile 2014) - Governatore ad interim della città di Sebastopoli
  39. Sergei Alexandrovich Popov (20 aprile 2014) - Presidente del Comitato della Duma di Stato sulle norme e l'organizzazione della stessa
  40. Yuriy Chikhanchin (20 aprile 2014) - Direttore del Servizio federale per il monitoraggio finanziario
  41. Aman Tuleyev (16 maggio 2014) - Governatore dell'Oblast' di Kemerovo
  42. Michael (28 maggio 2014) - Vice Presidente del Comitato della Duma di Stato sul Lavoro, Politiche Sociali e Affari dei Veterani

Insigniti con decreti inediti[modifica | modifica wikitesto]

  1. Mikhail Kiyko (?) - Vice Direttore del Servizio federale russo per il controllo della droga
  2. Vladimir Dmitriev (4 aprile 2012) - Banca per lo Sviluppo e il Commercio Estero
  3. Vladimir Churov (3 maggio 2012) - Presidente della Commissione Elettorale Centrale della Federazione Russa
  4. Stanislav Vavilov (3 maggio 2012) - Vice Presidente della Commissione Elettorale Centrale della Federazione Russa
  5. Władimir Michałkin (27 novembre 2012) - Maresciallo di Artiglieria, Ispettore Generale del Ministero della Difesa della Federazione Russa
  6. Alexander Khloponin (2012) - Vice Presidente della Federazione Russa e plenipotenziario del Presidente della Federazione Russa nel Distretto Federale del Caucaso del Nord
  7. Dmitri Ivanovich Mikhailik (3 giugno 2013 - Tenente Generale, pensionato, capo delle istituzioni fiscali federali "Centro Nazionale per la gestione delle crisi"
  8. Vladimir Chernavin - (10 dicembre 2013) - Ammiraglio e principale dell'ufficio analisi dell'ispettorato del Ministero della Difesa
  9. Alexander Dmitriyevich Zhukov (24 marzo 2014) - Primo Vice Presidente della Duma di Stato dell'Assemblea Federale della Federazione Russa
  10. Vladimir Olegovich Potanin (24 marzo 2014) - CEO di MMC "Norilsk Nickel"
  11. Sergey Bachin (24 marzo 2014) - Direttore Generale della "Rose Farm", Presidente del Consiglio di Amministrazione di "Agranta"
  12. Vladimir Solovyov (22 aprile 2014) - Giornalista televisivo e radiofonico
  13. Dmitry Bulgakov (2014) - Vice Ministro della Difesa della Federazione Russa
  14. Nikolai Pankov (2014) - Segretario di Stato del Ministero della Difesa della Federazione Russa e Vice Ministro della Difesa della Federazione Russa
  15. Ruslan Tsalikov (2014) - Vice Ministro della Difesa della Federazione Russa

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (RU) Decreto del Presidente della Federazione Russa n°1099 del 7 settembre 2010, Russian Gazette, 7 settembre 2010. URL consultato il 7 febbraio 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]