Ordine Imperiale del Doppio Dragone

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Ordine Imperiale del Doppio Dragone
双龙宝星
雙龍寶星
Shuāng lóng bǎo xīng
Orde van de Dubbele Draak 2e Klasse1e Graad rond 1900.jpg
Medaglia di II classe di I grado dell'Ordine Imperiale del Doppio Dragone
China Qing Dynasty Flag 1889.svg
Impero cinese
Tipologia Ordine cavalleresco statale
Status cessato
Istituzione Pechino, 7 febbraio 1882
Primo capo Guangxu
Cessazione Nanchino, 12 febbraio 1912
Ultimo capo Pu Yi
Gradi I classe
II classe
III classe
IV classe
V classe
Precedenza
Ordine più alto Piuma blu
Ordine più basso Ordine del Trono imperiale
PER Order of the Sun of Peru - Knight BAR.png
Nastro dell'Ordine (1908-1911)

L'Ordine Imperiale del Doppio Dragone è un ordine cavalleresco dell'Impero cinese.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

L'Ordine venne fondato dall'Imperatore Guangxu il 7 febbraio 1882 per ricompensare degnamente quegli stranieri che si fossero distinti a favore del trono e dello stato cinese.

Nel 1908, per statuto imperiale, l'Ordine venne esteso nella concessione anche ai membri dell'Impero cinese.

Le insegne dell'Ordine sono chiaramente ispirate alle onorificenze concesse dagli stati occidentali a cui la Cina si stava sempre più avvicinando sul finire dell'Ottocento. La scelta del simbolo del drago è importante in quanto in Cina esso è un simbolo mitologico notoriamente vicino alla famiglia imperiale e collegato anche direttamente all'imperatore (la dinastia Quing lo utilizzerà anche nella bandiera ufficiale di stato), oltre ad essere portatore di pioggia e fertilità. La natura del drago inoltre, tramite tra cielo e terra, potrebbe essere anche spiegabile con la teoria del "mandato celeste" ricevuto dall'Imperatore per governare.

Gradi[modifica | modifica wikitesto]

L'Ordine disponeva essenzialmente di tre gradi di benemerenza, a loro volta suddivisi in alcuni gradi minori con specifiche distinzioni di assegnazione:

  • I classe
    • I grado (Sovrani regnanti)
    • II grado (Principi e membri di altre case regnanti)
    • III grado (Ammiragli, feldmarescialli e ministri di stato)
  • II classe
    • I grado (Ammiragli, generali, ministri plenipotenziari e ranghi equivalenti)
    • II grado (Vice-ammiragli, luogotenenti generali, ministri residenti, chargé d'affaires, ispettori generali, ecc.)
    • III grado (Contrammiragli, Maggiori generali, consoli generali, primi segretari, presidi di scuole, ecc.)
  • III classe
    • I grado (Capitani di marina, colonnelli, secondi segretari, attachés, professori, ecc.)
    • II grado (Comandanti di marina, luogotenenti colonnelli, viceconsoli, etc)
    • III grado (luogotenenti comandanti e luogotenenti di marina, maggiori, capitani, interpreti di consolato, ecc.)
  • IV classe (soldati e marinai)
  • V classe (artigiani, commercianti e simili)

Insegne[modifica | modifica wikitesto]

La medaglia e la placca potevano essere di differenti forme e fatture a seconda dei molteplici gradi dell'Ordine. La prima classe era composta di una placca avente per emblema due dragoni controrampanti in oro su sfondo azzurro ed era l'unica portata direttamente al collo senza l'ausilio di altri emblemi. Per le altre classi, solitamente, vi era una medaglia da portare al collo ed una placca da petto di forme raggianti.

Il nastro ufficiale, definito solo dopo il 1908, era viola scuro.

Insigniti notabili[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Maximilian Gritzner, Handbuch der Haus-und Verdienstorden aller Kulturstaten der Welt, Lipsia, 1893.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]