Oracle Spatial

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Oracle spatial costituisce una componente del DBMS Oracle con licenza separata. Viene usato per gestire dati geografici e di localizzazione in maniera nativa all'interno del database Oracle, potenzialmente supportando un'ampia gamma di applicazioni come i Sistemi Informativi Geografici (GIS).

Composizione[modifica | modifica sorgente]

Oracle Spatial fornisce uno schema logico SQL (chiamato MDSYS, dove MD sta per Multi Dimensionale) e funzioni che semplificano l'immagazzinamento, il recupero, l'aggiornamento e la selezioni di feature geografiche nel database.

Oracle Spatial si compone di:

  • Uno schema che indica la sintassi, la semantica e come vengono memorizzati i tipi di dati geometrici supportati;
  • Un sistema di indicizzazione spaziale;
  • Operatori, funzioni e procedure per eseguire query su aree di interesse, join spaziali e altre operazioni sulle geometrie contenute;
  • Funzioni e procedure per utilità e operazioni di configurazione del database;
  • Un modello di dati topologico per lavorare con concetti quali nodi, archi ed aree;
  • Un modello di dati per rappresentare caratteristiche o oggetti in una rete;
  • Una feature GeoRaster per la memorizzazione, indicizzazione, selezione, analisi e consegna di dati GeoRaster.

La componente spaziale di una feature consiste nella rappresentazione geometrica della sua forma in coordinate e viene chiamata geometria.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Euro Beinat, Albert Godfrind & Ravikanth V. Kothuri. Pro Oracle Spatial. Apress (2004) ISBN 1-59059-383-9

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]