Opistotono

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.
Opistotono
Opisthotonus in a patient suffering from tetanus - Painting by Sir Charles Bell - 1809.jpg
Opistotono in un paziente affetto da tetano. Dipinto da Sir Charles Bell, 1809.
Codici di classificazione
ICD-9-CM (EN) 781.0

L'opistotono è uno stato di grave iperestensione e spasticità in cui la testa di un individuo, il suo collo e la colonna vertebrale entrano in una posizione completamente "incurvata" od "a ponte".[1] Questa postura anomala è un effetto di tipo extrapiramidale ed è causata da spasmo della muscolatura assiale lungo la colonna vertebrale.[2]

Etimologia[modifica | modifica sorgente]

Il termine opistotono deriva dalla lingua greca: opistho=dietro + tonos=tensione, letteralmente quindi significa tensione che viene da dietro.

Manifestazioni cliniche[modifica | modifica sorgente]

Atteggiamento in opistotono in un paziente affetto da tetano.
Opistotono nel tetano neonatale

Il soggetto in opistotono, posto sul letto, si appoggia ad esso unicamente con la testa, le natiche ed i calcagni. L'opistotono è decisamente più comune e più esagerato nelle modalità di manifestazione (a causa di una minore maturazione del sistema nervoso) nei neonati e negli infanti che nei bambini più grandi o nell'adulto. Altri atteggiamenti simili all'opistotono sono:

  • emprostotono (detto anche epistotono): il soggetto appare irrimediabilmente prostrato in avanti;
  • ortotono: l'ammalato è assoggettato ad una tensione muscolare che lo mantiene diritto;
  • pleurostotono: lo spasmo tonico provoca la piegatura del paziente su d'un fianco.

Cause[modifica | modifica sorgente]

L'opistotono è riscontrabile in alcuni casi di grave paralisi cerebrale e di lesioni cerebrali post traumatiche o come risultato di spasmi muscolari gravi associati al tetano. Può essere prodotto sperimentalmente negli animali con l'asportazione del mesencefalo (tra il collicolo superiore e il collicolo inferiore), la qual cosa si traduce nel recidere tutte le fibre corticoreticolari. L'iperestensione si verifica a causa degli stimoli facilitatori provenienti dal tratto anteriore reticolospinale causati dalla inattivazione delle fibre inibitorie corticoreticolari, che normalmente agiscono sulla formazione reticolare del ponte. È stato dimostrato che l'opistotono si verifica naturalmente solo in alcuni uccelli e mammiferi placentati.

L'opistotono è più pronunciato nei neonati. Nel neonato può essere un sintomo di meningite, di tetano, di grave kernitterus o della rara malattia delle urine a sciroppo d'acero. Questo tono degli estensori marcato può far sì che i bambini si inarchino posteriormente e si irrigidiscano ad ogni tentativo della madre o dell'infermiera di trattenerli o di dar loro da mangiare. L'opistotono può essere indotto da ogni tentativo di movimento: il sorridere, l'alimentarsi, il vocalizzare o dalle convulsioni. Un atteggiamento tonico di questo tipo può essere visto nella sindrome di Sandifer. Gli individui con opistotono sono abbastanza difficili da posizionare, soprattutto in una carrozzina o nel seggiolino di un'auto.

L' opistotono a volte può essere visto nella intossicazione da litio. Si tratta inoltre di un raro effetto collaterale di tipo extrapiramidale associato all'uso di fenotiazine, aloperidolo e metoclopramide.[3]

L'opistotono associato a riso sardonico è anche un sintomo di avvelenamento da stricnina.

L'opistotono, insieme a comportamenti bizzarri, allucinazioni, rigidità decerebrata, crisi oculogire e disfunzione del cervelletto, è stato anche descritto come un sintomo di coinvolgimento del sistema nervoso centrale nel colpo di calore.

Diagnosi[modifica | modifica sorgente]

La diagnosi dell'opistotono si basa sostanzialmente sull'anamnesi e sull'esame fisico-clinico. L'anamnesi deve essere particolarmente approfondita sulle possibili ferite pregresse (nel sospetto di opistotono come manifestazione iniziale di tetano) e sulla assunzione di farmaci. Test diagnostici includono:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ The Berkeley Science Review. URL consultato l'8 agosto 2009.
  2. ^ Layzer RB, Rowland LP. Muscle cramps and stiffness. Merritt's Neurology. 12th ed. Baltimore, Md: Lippincott Williams & Wilkins; 2009:chap 145.
  3. ^ Chiriboga CA. HIV, fetal alcohol and drug effects, and the battered child. In: Rowland LP, Merritt HH, eds. Merritt's Neurology. 12th ed. Baltimore, Md: Lippincott Williams & Wilkins; 2009.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

medicina Portale Medicina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina