Operazione domani

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Operazione domani
Titolo originale Friday
Autore Robert Heinlein
1ª ed. originale 1982
1ª ed. italiana 1991
Genere romanzo
Sottogenere fantascienza
Lingua originale inglese
Ambientazione Terra del Futuro
Protagonisti Friday Jones Baldwin

Operazione domani è un romanzo di fantascienza del 1982 dello scrittore statunitense Robert Heinlein.

È stato candidato ad entrambi i maggiori riconoscimenti della letteratura fantascientifica, il Premio Hugo e il Premio Nebula.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Friday Jones (Friday Baldwin) è una splendida ragazza ed è una Persona Artificiale, adottata e allevata dal dott. Baldwin. Nella terra del futuro il dott. Baldwin è a capo di un'agenzia specializzata in servizi e operazioni particolari (spionaggio, trasporti speciali, forse omicidi).

Dotata - come tutte le PA - di straordinarie capacità, si trova nei guai dapprima poiché viene rapita e torturata da un'agenzia nemica, poi, dopo esser stata liberata, per la guerra fra lo stato del Québec e il Regno Imperiale dell'Illinois (poiché lei, cittadina di Chicago, si trova nel Québec quando scoppia la guerra).

La morte del suo capo, il dott. Baldwin, la porta a cercare lavori alternativi.

Incaricata di trasportare un ovulo fecondata per la coppia regnante su uno dei pianeti colonizzati più ricchi, Il Reame, capisce che in realtà le è stato impiantato un feto e che verrà infine uccisa per preservare il segreto. In uno scalo intermedio fugge quindi dalla nave che la trasporta, rifugiandosi in un altro pianeta differente, Botany Bay, dove reincontrerà casualmente vari amici che erano stati costretti alla fuga durante la guerra Québec/Illinois.

Con loro vivrà serenamente il resto dei suoi giorni, perfettamente integrata nella vita del nuovo pianeta.

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

Il romanzo fu pubblicato nell'aprile 1982 dalla casa editrice statunitense Holt, Rinehart and Winston.

In Italia fu pubblicato dapprima nel numero 6 della collana Altri mondi della Arnoldo Mondadori Editore, nel maggio 1987. Successivamente nel luglio 1991 nel numero 1157 della collana Urania della Mondadori e ristampato nel numero 227 della collana Classici Urania nel febbraio 1996. La copertina dell'edizione Altri mondi è di Karel Thole, dell'edizione Urania è di Vicente Segrelles, dell'edizione Classici di Marco Patrito.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]