Operazione Goodwood

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Operazione Goodwood
Carri Sherman e fanti britannici si preparano per l'operazione Goodwood.
Carri Sherman e fanti britannici si preparano per l'operazione Goodwood.
Data 18 - 20 luglio 1944
Luogo Normandia, Francia
Esito Vittoria tattica tedesca
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
150.000 soldati
350 mezzi corazzati
300.000 soldati
1.300 mezzi corazzati
2.100 aerei
Perdite
5.000 soldati
~ 70 - 100 mezzi corazzati
5.500 soldati
400 mezzi corazzati
Voci di operazioni militari presenti su Wikipedia
« Non sarei affatto sorpreso se tu riuscissi a cogliere una vittoria che al paragone farà apparire alcuni dei "classici fatti d'arme del passato" come scaramucce di pattuglie... »
(Eisenhower in una lettera a Montgomery prima dell'operazione Goodwood.[1])

L'operazione Goodwood fu la più grande offensiva sferrata dalle forze britanniche durante la battaglia di Normandia dell'estate 1944 nella seconda guerra mondiale ed, in termini di forze impiegate, la più grande battaglia con mezzi corazzati combattuta dall'Esercito britannico nella sua storia. L'offensiva, pianificata dal generale Montgomery per affrontare e sconfiggere le riserve corazzate tedesche, sfondando finalmente il fronte nemico nel settore di Caen con l'impiego in massa delle sue tre divisioni corazzate, si concluse tuttavia in modo deludente.

Nonostante un devastante bombardamento aereo iniziale ed alcuni successi locali (le truppe canadesi conquistarono definitivamente Caen), le divisioni corazzate britanniche, intralciate da errori tattici e da difficoltà logistiche, subirono continue perdite contro le difese anticarro tedesche e vennero contrattaccate dalle Panzer-Divisionen di riserva delle Waffen-SS, subendo perdite altissime. Dopo pochi giorni l'offensiva venne sospesa a causa delle perdite di mezzi insostenibili e dell'ormai evidente impossibilità di ottenere uno sfondamento strategico. Nonostante il grave insuccesso tattico, l'operazione Goodwood fu comunque utile ad agganciare il grosso delle forze corazzate tedesche, mantenendole lontane dal settore americano del fronte di Normandia, dove dopo pochi giorni, il 25 luglio, sarebbe iniziata l'operazione Cobra, che avrebbe provocato il collasso del fronte occidentale tedesco, consentendo agli americani sia la conquista della Bretagna che la conversione verso est, intrappolando le truppe tedesche nella sacca di Falaise.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ M.Hastings, Overlord, p. 298.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Paul Carell, Arrivano!, BUR 1998
  • Max Hastings, Overlord, Mondadori 1985

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]