Operazione Albion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Operazione Albion
La corazzata tedesca SMS Großer Kurfürst (Principe Elettore), durante l'Operazione Albion nell'ottobre del 1917, sullo sfondo un dirigibile Zeppelin in volo.[1]
La corazzata tedesca SMS Großer Kurfürst (Principe Elettore), durante l'Operazione Albion nell'ottobre del 1917, sullo sfondo un dirigibile Zeppelin in volo.[1]
Data settembre - ottobre 1917
Luogo Mar Baltico
Esito Vittoria tedesca
Schieramenti
Comandanti
Effettivi
24.000 soldati 24.500 soldati
8.500 cavalli
2.400 veicoli
150 mitragliatrici
54 cannoni
12 mortai
Voci di operazioni militari presenti su Wikipedia
Tagalaht Bay, Saaremaa, Estonia.
piano per occupare le isole estoni di Saaremaa, Hiiumaa e Muhu

L'Operazione Albion fu l'occupazione, nell'ottobre 1917, da parte delle forze navali e terrestri dell'Impero Tedesco delle isole estoni di Saaremaa, Hiiumaa e Muhu allora sotto il controllo della Repubblica Russa. Dopo un'intensa preparazione navale con la rimozione degli estesi campi minati e il bombardamento delle batterie di difesa costiera russe, iniziarono operazioni con lo sbarco nella baia di Tagalaht dell'isola di Saaremaa, l'11 ottobre 1917. L'isola fu conquistata il 16 ottobre e il 18 ottobre, le ultime unità russe evacuarono l'isola di Muhu.

Dopo due tentativi falliti, i tedeschi riuscirono a sbarcare sull'isola di Hiiumaa che conquistarono il giorno seguente.

La Flotta del Baltico russa dovette ritirarsi dopo le perdite subite nella battaglia dello stretto di Muhu.

I tedeschi fecero 20,000 prigionieri e catturarono 100 cannoni.

Ordine di battaglia[modifica | modifica sorgente]

Impero Tedesco[modifica | modifica sorgente]

  • 42. Infanterie-Division, tenente generale von Estorff .
  • 2. Infanterie-Radfahrer-Brigade brigata ciclisti.
  • Artiglieria, genio e comunicazioni distaccate dalla 8. Armee.
  • Torpediniere
    • SMS Emden (II) ammiraglia del commodoro Heinrich, comandante delle flottiglie di torpediniere.
    • II. Flottille: torpediniera B 98 ammiraglia di flottiglia.
      • III. Halb-Flottille (semiflottiglia): G 101, V 100, G 103, G 104
      • IV. Halb-Flottille: B 109, B 97, B 110, B 111, B 112
    • VI. Flottille: torpediniera V69 ammiraglia di flottiglia.
      • XII. Halb-Flottille: V 43, V 44, V 45, V 46, S 50
      • XIII. Halb-Flottille: V 82, S 61, S 63, S 64, V 74
    • VIII. Flottille: torpediniera V 180, ammiraglia di flottiglia.
      • XV. Halb-Flottille: V 183, V 181, V 182, V 184, V 185
      • XVI. Halb-Flottille: S 176, G 174, S 178, S 179, V 186
    • X. Flottille: torpediniera S 56, ammiraglia di flottiglia.
      • XIX. Halb-Flottille: T 170, T 169, T 172, G 175, T 165
      • XX. Halb-Flottille: V 78, S 65, S 66, V 77, G 89
    • VII. Halb-Flottille: T 154, T 139, T 140, T 143, T 145, T 151, T 157, T 158, T 160, 1 idrovolante.
  • Sottomarini
    • U-Boot-Flottille Kurland
      • UC 56, UC 57, UC 58, UC 59, UC 60, UC 78
  • Forze dragamine
    • Gruppo dragamine: Rio Pardo, Lothar, Schwaben, Glatz
    • II. Minenräum-Flottille, flottiglia cacciamine: cacciamine A 62 ammiraglia di flottiglia.
      • III. Minenräum-Halbflottille(semiflottiglia cacciamine): T 136, M 67, M 68, M 75, M 76, M 77, T 59, T 65, T 68, T 82, T 85.
      • IV. Minenräum-Halbflottille: T 104, T 53, T 54, T 55, T 56, T 60, T 61, T 62, T 66, T 67, T 69.
      • VIII. Minenräum-Halbflottille: M 64, M 11, M 31, M 32, M 39, A 35.
      • III. Halbflottille: cacciamine T 141, 15 motoscafi, navi appoggio Fiora ePrimula.
    • Halbflottille Ost dragamine della difesa costiera Est: 6 dragamine leggeri.
    • I. Minenräum-Division (divisione dragamine): 11 battelli leggeri, chiatte o motobarche.
    • II. Minenräum-Division: 12 battelli, nave appoggio Ammon
    • III. Minenräum-Division: 12 battelli, nave appoggio Indianola
    • IV. Minenräum-Division: 10 battelli, nave appoggio Hochkamp.
  • Caccia sommergibili
    • S-Flottille cacciatorpediniere T 144 ammiraglia di flottiglia.
      • 1. S-Halbflottille: T 142, A 28, A 30, A 32, 32 pescherecci armati.
      • 2. S-Halbflottille: T 130, A 27, A 29, A 31, 24 pescherecci armati.
    • Nave officina Donau, carboniera Adeline Hugo Stinnes, nave da trasporto Castore Coburg, 3 motobarche.
    • Begleit-Halbflottille "Ost"(flottiglia da ricognizione) : 6 pescherecci armati.
    • Ostsee-Netzsicherungsgruppe, gruppo posareti : piroscafi Eskimo e Rossal, posaretiBurgfried, 6 rimorchiatori e alcune chiatte.
Truppe tedesche si imbarcano su una nave da trasporto diretta all'isola di Saaremaa.
  • Trasporti di divisione
    • Battello di collegamento T 132, navi ospedale Imperator, Kehrwieder, Titania eViola, 4 trasporto munizioni, 3 trasporto viveri, 1 carboniera, 1 petroliera, 1 trasporto acqua, nave posacavi Alster, navi posa-boe Wilhelms e Mellum
  • Gruppo di soccorso
    • 4 rimorchiatori antincendio, 7 rimorchiatori per le operazioni di sbarco Netter, Falkenstein, Jägersburg, Wilhelm Cords, Steine e Sturm, 8 trasporti leggeri, 10 chiatte, navi da ostruzione City of Belfast e City of Cadiz.
  • Flotta da trasporto
    • 1. Sektion (sezione): navi da carico Chemnitz, Cassel, Batavia, Friedrichsruh
    • 2. Sektion: navi da carico Oron, Sangara, Coralie Hörlock e Borderland
    • 3. Sektion : navi da carico Scharnhorst, Buenos Aires e Frankfurt
    • 4. Sektion : navi da carico Bahia Castillo, Giessen, Schleswig, Badenia, Oswald (nave del genio), Altenburg (riserva)
    • Navi del genio: Equity e Corsica

(Insieme ad altre 19 navi trasporto truppe per complessive 153.664GRT)

  • Forze aeree
    • Dirigibili: L 30, L 37, LZ 113, LZ 120, SL 8, SL 20
    • Forza aerea del Mar Baltico: 81 idrovolanti e 16 aeroplani dalle basi aeree del lago di Liepāja, di Ventspils e del lago di Engure
    • I. Squadriglia siluranti
    • Squadriglia da caccia della 8. Armee
    • Squadriglia da caccia terrestre della marina
    • Nave appoggio idrovolanti SMH Santa Elena : 4 idrovolanti

Unità della Repubblica Russa[2][modifica | modifica sorgente]

  • Navi da battaglia: Cesarevič, Slava
  • Incrociatori corazzati: Admiral Makarov
  • Cacciatorpediniere: Desna, Novik, Pobeditel, Zabijaka, Grom,Konstantin
  • Cannoniere: Chivinetz, Grozyashchi
  • Nave da ostruzione: Lavwija
  • Posamine: Pripyat
  • Sottomarini: C26, C27, C32

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ G. Staff, Battle for the Baltic Islands 1917, Pen & Sword Maritime, Barnsley, South Yorkshire, 2008, ISBN 978-1-84415-7877
  2. ^ Operazione Albion

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Barrett, Michael B. Operation Albion: The German Conquest of the Baltic Islands. Indiana University Press: Bloomington, IN. ISBN 978-0-253-34969-9

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]