Open Geospatial Consortium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Open Geospatial Consortium (OGC, in precedenza OpenGIS Consortium) è un'organizzazione internazionale no-profit, basata sul consenso volontario, che si occupa di definire specifiche tecniche per i servizi geospaziali e di localizzazione (location based). OGC è formato da oltre 280 membri (governi, industria privata, università) con l'obiettivo di sviluppare ed implementare standard per il contenuto, i servizi e l'interscambio di dati geografici (GIS - Sistema informativo geografico) che siano "aperti ed estensibili". Le specifiche definite da OGC sono pubbliche (PAS) e disponibili gratuitamente.

Ci sono oltre 30 standard gestiti da OGC,[1] tra i quali:

OGC ha una relazione stretta (liaison) con ISO/TC211 (Geographic Information/Geomatics). Le specifiche OGC di tipo abstract sono progressivamente sostituite dagli standard ISO della serie 19100.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ OGC Standards and Related Documents.
  2. ^ OGC Standard - Sensor Observation Service, 2008. URL consultato il 29 ottobre 2008.
  3. ^ OGC Standard - Sensor Planning Service, 2010. URL consultato il 14 aprile 2010.
  4. ^ GeoSPARQL - A Geographic Query Language for RDF Data. URL consultato il 25 novembre 2012.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]