Ontario Lacus

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Ontario (disambigua).
Ontario Lacus
Tipo Laci
Satellite Titano
Ontario Lacus è l'area scura nel centro ed a sinistra di questa immagine del polo sud di Titano
Ontario Lacus è l'area scura nel centro ed a sinistra di questa immagine del polo sud di Titano
Dati topografici
Coordinate 72°S 183°W / 72°S 183°W-72; -183Coordinate: 72°S 183°W / 72°S 183°W-72; -183
Diametro 235 km

Ontario Lacus è un lago di idrocarburi in prossimità del polo sud di Titano, il principale satellite naturale di Saturno.

Nelle immagini raccolte dalla sonda Cassini appare come un'area scura sulla superficie più chiara. Già quando ne fu raccolta la prima immagine nel giugno 2005, alcuni ricercatori del team che dirige Cassini ed altri astronomi ritennero che si potessere trattare di un lago. Ma tale affermazione rimase una speculazione.[1] Ad ogni mondo, le fu assegnato questo nome perché presenta forma e dimensioni simili a quelle del lago Ontario in Nord America.

Le osservazioni raccolte dalla missione Cassini nel marzo del 2007 sembrarono confermare la presenza di laghi di idrocarburi su Titano, sebbene la natura di questi laghi sia ancora incerta.[2]

Nel numero di luglio del 2008 della rivista Nature è stato riportato che nuove osservazioni radar hanno confermato la natura lacustre di Ontario Lacus.[3][4]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Land of Lakes?, NASA, 28 maggio 2006. URL consultato il 31 marzo 2007.
  2. ^ (EN) Cassini Spacecraft Images Seas on Saturn's Moon Titan, NASA, 13 marzo 2007. URL consultato il 31 marzo 2007.
  3. ^ (EN) NASA Confirms Liquid Lake On Saturn Moon, NASA, 30 luglio 2008. URL consultato il 31 luglio 2008.
  4. ^ (EN) R. H. Brown, L. A. Soderblom, J. M. Soderblom, R. N. Clark, R. Jaumann, J. W. Barnes, C. Sotin, B. Buratti, K. H. Baines & P. D. Nicholson, The identification of liquid ethane in Titan’s Ontario Lacus in Nature, vol. 454, 2008, pp. 607–610, DOI:10.1038/nature07100. URL consultato il 31 luglio 2008.
Sistema solare Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare