Onnagata

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Onnagata o Oyama (女 形 · 女方, "donna-ruolo") sono termini giapponesi che indicano attori di sesso maschile che interpretano ruoli femminili nel teatro Kabuki.[1] Questa forma del teatro Kabuki era originariamente conosciuta come Yaro kabuki per distinguerla da forme precedenti. All'inizio del 17 secolo, poco dopo la nascita del genere,moltissimi teatri kabuki avevano un cast tutto al femminile (onna kabuki), con donne che giocano ruoli maschili, se necessario. Wakashù kabuki (adolescente kabuki) era, invece, con un cast interamente composto da giovani che interpretavano entrambi i ruoli maschili e femminili, e spesso si occupano di temi erotici, origine circa 1612. Sia onnagata e Wakashù (o Wakashù-gata), gli attori specializzati in ruoli maschili (e di solito gli adolescenti), sono stati oggetto di apprezzamento sia da clienti maschi sia da femmine, e spesso erano prostituti. Il cast interamente maschile fu di norma solo dopo il 1629, quando le donne furono bandite dal kabuki a causa della prostituzione prevalente delle attrici e dai violenti litigi tra i protettori di quest'ultime.Ciò non riuscì a fermare i problemi. Tuttavia, i giovani maschi erano molto favoriti dai protettori. Nel 1642, i ruoli onnagata erano proibiti, con conseguente drammi che hanno caratterizzato solo i personaggi maschili. I loro ruoli continuarono ad avere contenuto erotico e generalmente erano presenti molti ruoli Wakashù, spesso si occupavano di temi di nanshoku (omosessualità maschile). I funzionari avevano vietato i ruoli Wakashù. Il divieto onnagata fu revocato nel 1644, e quello Wakashù nel 1652, a condizione che tutti i soggetti, indipendentemente dal ruolo, adottassero il taglio di capelli con la parte fronatle rasata. Attori onnagata e Wakashù cominciarono a portare un piccolo foulard viola (chiamato Murasaki Boshi o Katsura) per coprire la parte rasata, che ebbe risvolti ironici nei loro ruoli e alla fine divenne addirittura di significato erotico. Poco dopo il Boshi Murasaki fu sostituito da una parrucca e ora sopravvive soltanto in alcuni giochi più vecchi o come un accessorio di cerimoniale. Dopo che il film fu introdotto in Giappone alla fine del XIX secolo, gli Oyama continuarono a ritrarre donne nei film fino al 1920. Gli Oyama continuano ad apparire tutt'oggi nel Kabuki, anche se il termine Onnagata è usato più frequentemente.

Apparizione nei media[modifica | modifica wikitesto]

Nel film Zatōichi di Takeshi Kitano è presente un onnagata di nome O-Sei interpretato dall'attore "light theatre" Daigorō Tachibana.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Tres actores, World Digital Library. URL consultato il 4 maggio 2013.