Omni (Miami)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Omni
Omni night skyline.jpg
Stato Stati Uniti Stati Uniti
Stato federato Florida
Contea Miami-Dade
Città Miami
Codice 305, 786
Codice postale 33132
Superficie 2,05 km²
Abitanti 11 033 ab. (2011)
Densità 5 381,95 ab./km²
Mappa dei quartieri di
Mappa di localizzazione: Miami
Omni
Omni (Miami)
Sito web http://www.miamidda.com/

Coordinate: 25°47′56.27″N 80°11′22.39″W / 25.798964°N 80.189552°W25.798964; -80.189552

Omni, a volte indicato come Media and Entertainment District, è un quartiere residenziale di Miami, nella Contea di Miami-Dade della Florida, negli Stati Uniti d'America. L'area della zona è di 2 km2 e la popolazione nel 2011 di 11.033 abitanti.[1]

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Rappresenta la parte settentrionale di Downtown Miami e di trova a sud di Edgewater. È grossolanamente limitato a nord dalla North 24th Street, a sud dalla Interstate 395, ad ovest dalla Florida East Coast Railway e dalla East Second Avenue, mentre ad est si affaccia sulla Baia di Biscayne.[2]

Omni è un quartiere urbano residenziale, con molti grattacieli, ma anche con molti edifici storici di dimensioni più modeste.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Dagli anni 1920 agli anni 1950, l'area di Omni era un'area commerciale con molti grandi magazzini lungo Biscayne Boulevard, come Sears (successivamente diventato Burdines) e Shrine Building (che si trova tra NE 14th Street e Biscayne Blvd), costruiti dalla Biscayne Boulevard Company in stile Art déco. Nel 1956 fu costruito Jordan Marsh (tra NE 15th Street e Biscayne Blvd). [3] [4]

Nel 1977 venne aperto l'Omni International Mall che dà il nome al quartiere, che rimpiazzò molti dei negozi lungo le strade con un centro commerciale. Negli anni 1990, però, il centro commerciale iniziò a decadere e nel 1991 chiuse Jordan Marsh, seguito da JC Penney nel 1999 e dal mall nel 2000. Nel 2007 l'area venne riconvertita ad uffici. Attualmente ospita pochi uffici ed il Miami International University of Art and Design; è anche la sede della Camera di Commercio. [5] [6]

Negli anni 2000, la costruzione di alcuni grattacieli ad uso residenziale ha rivitalizzato la zona dal degrado urbano.

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • City of Miami Cemetery

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

Omni storica

Sebbene sia uno dei quartieri più antichi di Miami, rimangono pochi edifici storici ad Omni, tra i quali:

  • Historic Miami Women's Club, built in 1926
  • First Church of Christ, Scientist, 1925
  • Trinity Episcopal Cathedral, 1925
  • Sears Department Store Tower at the Arsht Center, 1929
  • City of Miami Cemetery, il primo cimitero di Miami, aperto nel 1897
  • Fire Station No. 2, 1926

Aree naturali[modifica | modifica wikitesto]

  • Margaret Pace Park
  • Biscayne Skate Park
  • Bicentennial Park

Zone commerciali[modifica | modifica wikitesto]

  • Omni International Mall

Società[modifica | modifica wikitesto]

Nel 2009 la popolazione del Media and Entertainment District era di 5.790 persone su di un'area di 2 km2, con una densità di 7,316 persone per miglia quadrate.

Secondo i dati del 2009, la percentuale di persone che non parla correntemente inglese è del 20,2%. La percentuale dei residenti nati in Florida era del 16,8%, quella della popolazione nata in altri stati USA del 29,6%, la percentuale dei residenti nati all'estero del 5,5% e la percentuale di stranieri del 48,2%.[1]

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Scuole[modifica | modifica wikitesto]

  • Miami-Dade County Public Schools
  • Miami International University of Art and Design, private college
  • Aspira of Florida Charter School, public charter school

Teatri[modifica | modifica wikitesto]

  • Adrienne Arsht Center for the Performing Arts

Eventi[modifica | modifica wikitesto]

  • Miami International Boat Show

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Metromover.

Omni è sevita dall'Omni Loop del Metromover, che dalla stazione di Government Center permette di accedere alla Metrorail.

Ci sono due stazioni Metromover ad Omni:

  • School Board Station: 50 NE 15th Street;
  • Adrienne Arsht Center: 1455 Biscayne Boulevard.

Nei pressi della fermata Metromover all'Arsht Center si trova anche un'importante stazione di autobus.

Recentemente è stata lanciata un'iniziativa per promuovere l'uso della bicicletta, tramite corsie riservate e parcheggi. Tra le arterie principalmente frequentate dalle biciclette ci sono Venetian Causeway e Rickenbacker Causeway.[7]

Galleria fotografica[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Media and Entertainment District neighborhood in Miami, Florida (FL), 33136, 33132, 33137 detailed profile, City-Data. URL consultato il 3/3/2013.
  2. ^ Boundary map of the Media and Entertainment District
  3. ^ Late 1950's - east end of Jordan Marsh on NE 15th Street looking west toward Biscayne Boulevard photo - Don Boyd photos at pbase.com
  4. ^ http://www.historicpreservationmiami.com/pdfs/Shrine Building.pdf
  5. ^ Omni Mall in Downtown Miami is Getting a Real Estate Facelift
  6. ^ The Fall of the Mall | Miami New Times
  7. ^ Do bicyclists and pedestrians outnumber cars on the Rickenbacker Causeway on weekend mornings? | Transit Miami

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mark Miller, Downtown Miami con la MetroMover in Miami e le Keys, National Geographic, pp. 42-43, ISBN 978-88-540-1290-5.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Stati Uniti d'America Portale Stati Uniti d'America: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Stati Uniti d'America