Omicron Persei

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Omicron Persei
ο Per è la stella più luminosa visibile nell'immagine, nella quale è visibile anche la nebulosa IC 348.ο Per è la stella più luminosa visibile nell'immagine, nella quale è visibile anche la nebulosa IC 348.
Classificazione Binaria spettroscopica
Classe spettrale B1III / B3V
Distanza dal Sole 1475 anni luce
Costellazione Perseo
Coordinate
(all'epoca J2000.0)
Ascensione retta 03h 44m 19,132s
Declinazione 32° 17′ 17,69″
Dati fisici
Massa
17 / 8 M
Temperatura
superficiale
22.000 / 18.600 K (media)
Luminosità
75.000 / 7.500 L
Dati osservativi
Magnitudine app. 3,86 (combinata)
Magnitudine ass. -4,44 combinata)
Parallasse 2,91 mas
Velocità radiale 18,5 km/s
Nomenclature alternative
Atik, Ati, Al Atik, 38 Per HR 1131, HD 23180, SAO 56673

Omicron Persei (detta anche ο Per) è una stella della costellazione di Perseo, che dista 1475 anni luce circa dalla Terra. È anche chiamata Atik (oppure Ati, Al Atik), che in Arabo significa la spalla.

Osservazione[modifica | modifica sorgente]

Mappa di Perseo

La declinazione di Omicron Persei è 32°N, quindi la sua osservazione è più facile dalle regioni dell'emisfero boreale terrestre, dove si mostra molto alta sull'orizzonte nelle sere dell'autunno e dell'inizio dell'inverno, ossia quando Perseo raggiunge il punto più alto sull'orizzonte. Dall'emisfero australe l'osservazione risulta un po' penalizzata e risulta invisibile più a sud della latitudine 58° S.

Il periodo migliore per la sua osservazione cade nei mesi che vanno da settembre a marzo. Nell'emisfero nord è visibile anche per un periodo maggiore, grazie alla declinazione boreale della stella, che diventa circumpolare più a nord della latitudine 58° N.

Caratteristiche fisiche[modifica | modifica sorgente]

Atik è una stella binaria spettroscopica, formata da una gigante blu di classe spettrale B1 ed una stella bianco-azzurra di sequenza principale di tipo B3. Le due componenti ruotano l'una attorno all'altra in un periodo di 4,42 giorni[1]. Questa coppia è catalogata come variabile ellissoidale rotante, dello stesso tipo di Spica che è la più luminosa di questa classe, e la sua luminosità varia da magnitudine +3,79 a +3,88[2].

Atik è anche una forte emittitrice di raggi X, il che suggerisce l'esistenza di gas a due differenti temperature. Un gas caldo ad una temperatura di tre milioni di kelvin viene quando i venti stellari delle due stelle si scontrano tra loro. Altro gas, con una temperatura ancora più alta, di circa 16 milioni di kelvin, potrebbe provenire da un certo tipo di corona estremamente calda[1].

Omicron Persei nella finzione[modifica | modifica sorgente]

Nella serie animata Futurama ideata da Matt Groening del 1999, nel dodicesimo episodio della prima stagione la Terra è attaccata da creature gigantesche provenienti da Omicron Persei VIII[3], ottavo pianeta dei 27 che orbitano attorno a Omicron Persei[4].

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Omicron Persei Jim Kaler su stars
  2. ^ Atik, Alcyone.de
  3. ^ Episodi di Futurama su Imdb
  4. ^ Omicron Persei 8 su http://theinfosphere.org/

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


stelle Portale Stelle: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di stelle e costellazioni