Olympia 52

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Olympia 52
Paavo Nurmi sytyttää olympiatulen 1952.jpg
Paavo Nurmi accende la Fiamma olimpica
Titolo originale Olympia 52
Lingua originale francese
Paese di produzione Francia
Anno 1952
Durata 82 min
Colore bianco e nero
Audio sonoro
Genere documentario
Regia Chris Marker
Soggetto Chris Marker
Sceneggiatura Chris Marker
Fotografia Chris Marker
Interpreti e personaggi

Olympia 52 è un film documentario del 1952 sulle Olimpiadi di Helsinki 1952 diretto da Chris Marker. Il film costituisce in assoluto la prima regia e sceneggiatura del regista francese, filmato in 16 mm e solo successivamente gonfiato in 35 mm

Trama[modifica | modifica sorgente]

Secondi Giochi olimpici dopo la Seconda guerra mondiale, dalla cerimonia di apertura (con la fiamma olimpica accesa dall'eroe finlandese Paavo Nurmi) alla consueta sfida olimpica tra il ceco Emil Zátopek e il suo eterno rivale, il francese Alain Mimoun (il duello è stato oggetto anche di una puntata di Sfide andata in onda su Rai 3). Zatopek trionferà davanti a Mimoun dei 5000 metri e 10000 metri, vincendo poi il suo terzo oro nella maratona. I due non sono più giovanissimi, Zatopek ha 30 anni, che all'eopoca sono un'età avanzata anche per un mezzofondista, Mimoun è addirittura un anno più vecchio. Quattro anni prima a Londra 1948, il francese si dovette accontenatare della medaglia d'argento nei 10000 metri. Dovrà aspettare altri quattro anni, quando Emil sceglierà di ritirarsi dalla attività agonistica, per vincere la sua prima medaglia d'oro alle Olimpiadi di Melbourne 1956 nella maratona.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]