Olivier Rouyer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Olivier Rouyer
Olivier Rouyer - juillet 2014.JPG
Olivier Rouyer (2014).
Dati biografici
Nazionalità Francia Francia
Altezza 170 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1990 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1973-1974 Nancy Nancy 10 (1)
1974-1975 Chaumont Chaumont  ? (?)
1975-1981 Nancy Nancy 200 (72)
1981-1984 Strasburgo Strasburgo 61 (10)
1984-1986 O. Lione O. Lione 45 (10)
1986-1988 FCO Neudorf  ? (?)
1988-1990 FC Strasbourg K 06  ? (?)
Nazionale
1976-1981 Francia Francia 17 (2)
Carriera da allenatore
1991-1994 Nancy Nancy
1999 Sion Sion
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Olivier Rouyer (Nancy, 1 dicembre 1955) è un allenatore di calcio ed ex calciatore francese, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Club[modifica | modifica sorgente]

È cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Nancy e ha mosso i suoi primi passi nel grande calcio a fianco di Michel Platini. Dal 1973 al 1981, a parte una piccola parentesi (1974-1975) con l'ECAC Chaumont, ha giocato per il Nancy vincendo nel 1978 la Coppa di Francia e guadagnando la convocazione in nazionale. Nel 1981 si è trasferito allo Strasburgo dove in tre stagioni ha totalizzato 61 presenze e 10 reti. Nel 1984 viene ceduto all'Lione in Ligue 2 dove ha concluso la carriera da professionista.

Appese le scarpette al chiodo è nuovamente tornato al Nancy, questa volta come allenatore. Sulla panchina del biancorossi è rimasto 3 stagioni, dal 1991 al 1994.

Nel 1994, dopo aver lasciato l'incarico al Nancy, ha dichiarato pubblicamente la propria omosessualità[1][2].

Nel 1999 ha avuto una piccola parentesi sulla panchina del Sion.

Attualmente è commentatore per la rete televisiva francese Canal +[3].

Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Il 9 ottobre 1976, all'età di 21 anni, è stato convocato per la prima volta in nazionale francese per la partita di qualificazione al mondiale Bulgaria-Francia 2-2.

Il 23 febbraio 1977 al Parco dei Principi ha segnato un'indimenticabile rete contro la Germania Ovest[4]. È stato convocato per i mondiali dei calcio del 1978 disputati in Argentina.

Palmarès[modifica | modifica sorgente]

Nancy: 1977-1978

Statistiche[modifica | modifica sorgente]

Cronologia delle presenze in Nazionale[modifica | modifica sorgente]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Francia Francia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
09/10/1976 Sofia Bulgaria Bulgaria 2 – 2 Francia Francia Qual. Mondiali 1978 - Entra al 61'
17/11/1977 Parigi Francia Francia 2 – 0 Irlanda Irlanda Qual. Mondiali 1978 - Entra al 71'
23/02/1977 Parigi Francia Francia 1 – 0 Germania Ovest Germania Ovest Amichevole 1
30/03/1977 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 0 Francia Francia Qual. Mondiali 1978 -
23/04/1977 Ginevra Svizzera Svizzera 0 – 4 Francia Francia Amichevole 1 Entra al 46'
26/06/1977 Buenos Aires Argentina Argentina 0 – 0 Francia Francia Amichevole -
30/06/1977 Rio de Janeiro Brasile Brasile 2 – 2 Francia Francia Amichevole - Entra al 59'
08/02/1978 Napoli Italia Italia 2 – 2 Francia Francia Amichevole -
19/05/1978 Villeneuve d'Ascq Francia Francia 2 – 0 Tunisia Tunisia Amichevole - Entra al 46'
02/06/1978 Mar del Plata Italia Italia 2 – 1 Francia Francia Mondiali 1978 -
10/06/1978 Mar del Plata Ungheria Ungheria 1 – 3 Francia Francia Mondiali 1978 -
01/09/1978 Parigi Francia Francia 2 – 2 Svezia Svezia Qual. Euro 1980 -
02/05/1979 East Rutherford Stati Uniti Stati Uniti 0 – 6 Francia Francia Amichevole -
27/02/1980 Parigi Francia Francia 5 – 1 Grecia Grecia Amichevole - Entra al 56'
26/03/1980 Parigi Francia Francia 0 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Entra al 71'
19/11/1980 Hannover Germania Ovest Germania Ovest 4 – 1 Francia Francia Amichevole - Entra al 60'
15/05/1981 Parigi Francia Francia 1 – 3 Brasile Brasile Amichevole -
Totale Presenze 17 Reti 2

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Tony Cascarino, Is it time to open the closet? in Times on line, 28 aprile 2003, p. 22 dicembre 2008.
  2. ^ (FR) Myrtille Rambion, Olivier Rouyer, commentateur sportif et ex-footballeur, fait son coming-out in Têtu, 19 febbraio 2008. URL consultato il 22 dicembre 2008.
  3. ^ (FR) La Rouille ronge son frein in Racing Club de Strasbourg, 30 aprile 2008. URL consultato il 22 dicembre 2008.
  4. ^ È possibile rivedere la rete su Video Ina

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]