Olivier Rouyer

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Olivier Rouyer
Olivier Rouyer (2014).
Olivier Rouyer (2014).
Nazionalità Francia Francia
Altezza 170 cm
Peso 68 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Ritirato 1990 - giocatore
Carriera
Squadre di club1
1973-1974 Nancy Nancy 10 (1)
1974-1975 Chaumont Chaumont  ? (?)
1975-1981 Nancy Nancy 200 (72)
1981-1984 Strasburgo Strasburgo 61 (10)
1984-1986 O. Lione O. Lione 45 (10)
1986-1988 FCO Neudorf  ? (?)
1988-1990 FC Strasbourg K 06  ? (?)
Nazionale
1976-1981 Francia Francia 17 (2)
Carriera da allenatore
1991-1994 Nancy Nancy
1999 Sion Sion
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Olivier Rouyer (Nancy, 1º dicembre 1955) è un allenatore di calcio ed ex calciatore francese, di ruolo attaccante.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

È cresciuto calcisticamente nelle giovanili del Nancy e ha mosso i suoi primi passi nel grande calcio a fianco di Michel Platini. Dal 1973 al 1981, a parte una piccola parentesi (1974-1975) con l'ECAC Chaumont, ha giocato per il Nancy vincendo nel 1978 la Coppa di Francia e guadagnando la convocazione in nazionale. Nel 1981 si è trasferito allo Strasburgo dove in tre stagioni ha totalizzato 61 presenze e 10 reti. Nel 1984 viene ceduto all'Lione in Ligue 2 dove ha concluso la carriera da professionista.

Appese le scarpette al chiodo è nuovamente tornato al Nancy, questa volta come allenatore. Sulla panchina del biancorossi è rimasto 3 stagioni, dal 1991 al 1994.

Nel 1994, dopo aver lasciato l'incarico al Nancy, ha dichiarato pubblicamente la propria omosessualità[1][2].

Nel 1999 ha avuto una piccola parentesi sulla panchina del Sion.

Attualmente è commentatore per la rete televisiva francese Canal +[3].

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Il 9 ottobre 1976, all'età di 21 anni, è stato convocato per la prima volta in nazionale francese per la partita di qualificazione al mondiale Bulgaria-Francia 2-2.

Il 23 febbraio 1977 al Parco dei Principi ha segnato un'indimenticabile rete contro la Germania Ovest[4]. È stato convocato per i mondiali dei calcio del 1978 disputati in Argentina.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Nancy: 1977-1978

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia delle presenze in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Francia Francia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
09/10/1976 Sofia Bulgaria Bulgaria 2 – 2 Francia Francia Qual. Mondiali 1978 - Entra al 61'
17/11/1977 Parigi Francia Francia 2 – 0 Irlanda Irlanda Qual. Mondiali 1978 - Entra al 71'
23/02/1977 Parigi Francia Francia 1 – 0 Germania Ovest Germania Ovest Amichevole 1
30/03/1977 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 0 Francia Francia Qual. Mondiali 1978 -
23/04/1977 Ginevra Svizzera Svizzera 0 – 4 Francia Francia Amichevole 1 Entra al 46'
26/06/1977 Buenos Aires Argentina Argentina 0 – 0 Francia Francia Amichevole -
30/06/1977 Rio de Janeiro Brasile Brasile 2 – 2 Francia Francia Amichevole - Entra al 59'
08/02/1978 Napoli Italia Italia 2 – 2 Francia Francia Amichevole -
19/05/1978 Villeneuve d'Ascq Francia Francia 2 – 0 Tunisia Tunisia Amichevole - Entra al 46'
02/06/1978 Mar del Plata Italia Italia 2 – 1 Francia Francia Mondiali 1978 -
10/06/1978 Mar del Plata Ungheria Ungheria 1 – 3 Francia Francia Mondiali 1978 -
01/09/1978 Parigi Francia Francia 2 – 2 Svezia Svezia Qual. Euro 1980 -
02/05/1979 East Rutherford Stati Uniti Stati Uniti 0 – 6 Francia Francia Amichevole -
27/02/1980 Parigi Francia Francia 5 – 1 Grecia Grecia Amichevole - Entra al 56'
26/03/1980 Parigi Francia Francia 0 – 0 Paesi Bassi Paesi Bassi Amichevole - Entra al 71'
19/11/1980 Hannover Germania Ovest Germania Ovest 4 – 1 Francia Francia Amichevole - Entra al 60'
15/05/1981 Parigi Francia Francia 1 – 3 Brasile Brasile Amichevole -
Totale Presenze 17 Reti 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Tony Cascarino, Is it time to open the closet? in Times on line, 28 aprile 2003, p. 22 dicembre 2008.
  2. ^ (FR) Myrtille Rambion, Olivier Rouyer, commentateur sportif et ex-footballeur, fait son coming-out in Têtu, 19 febbraio 2008. URL consultato il 22 dicembre 2008.
  3. ^ (FR) La Rouille ronge son frein in Racing Club de Strasbourg, 30 aprile 2008. URL consultato il 22 dicembre 2008.
  4. ^ È possibile rivedere la rete su Video Ina

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]