Olimpia Pallavolo Bergamo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Caloni Agnelli Bergamo
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali Rosso e blu
Dati societari
Città Bergamo
Paese Italia Italia
Confederazione CEV
Federazione FIPAV
Campionato Serie B1/A
Fondazione 1945
Presidente Nicola Caloni
Palazzetto PalaNorda
(2.250 posti)
Sito web www.olimpiapallavolo.it
Palmarès
Si invita a seguire le direttive del Progetto Pallavolo

L'Olimpia Pallavolo Bergamo è una società pallavolista maschile con sede a Bergamo.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La fondazione dell’U.S. Olimpia risale al 1º Ottobre 1945. Nata dalla fusione delle varie attività sportive della “Irides”, l’Unione Sportiva si attiva subito per promuovere, coordinare e disciplinare, nell'ambito della Parrocchia di Sant’Anna e del quartiere di Borgo Palazzo in Bergamo, l'attività sportiva e ricreativa a favore dei più giovani. L’Olimpia contava all’epoca ben sette diverse sezioni sportive: pallavolo, calcio, ciclismo, pallacanestro, atletica, sci e tennis tavolo. Le stesse attualmente all’interno della polisportiva, escluso il ciclismo.

Le origini e la promozione in A1 (1959-1986)[modifica | modifica wikitesto]

Risale, invece, al 1959 la prima affiliazione dell’Olimpia Pallavolo Bergamo alla Federazione Italiana. Fino ad allora si giocava a livello inter-oratoriale e all’aperto, come avveniva in gran parte dell’Italia. La crescita organizzativa, sportiva e tecnica della Società è stata costante negli anni fino a culminare con la prima storica promozione in serie A2 nel 1981 e poi con la sfiorata promozione in A1 nel 1986. Anni indimenticabili, una cavalcata iniziata nelle categorie minori fino all’Olimpo del volley nazionale. Il tutto per la felicità del pubblico bergamasco, sempre più presente al Palazzetto dello Sport ed entusiasta per il livello di spettacolarità raggiunto dalla squadra.

La seconda serie A2 (2003-2008)[modifica | modifica wikitesto]

Alla fine degli anni Novanta, dopo qualche anno lontano dalla pallavolo che conta, con l’aiuto solido e convinto del gruppo Agnelli Industries dei fratelli Paolo e Baldassare Agnelli, la Società riparte con un nuovo progetto di crescita, ma con i sani valori dello sport che da sempre caratterizzano i colori rossoblù. Un inizio scoppiettante: dopo un campionato di B1 da assoluta dominatrice, l’Olimpia Agnelli conquista la matematica promozione in A2 nella stagione 2005/2006. Categoria persa, purtroppo, l’anno successivo: la squadra, incappata in una stagione sfortunata, dopo solo un campionato si ritrova nuovamente in serie B1. Nella stagione 2007/2008, però, gli obiettivi ambiziosi riportano la squadra ad un passo dalla serie A2, sfumata nella semifinale play-off contro Bologna dopo un primo posto a pari merito in regular season (con Cavriago salita in A2 per il maggior numero di vittorie conseguite nel corso della stagione). Ma il traguardo più importante raggiunto nel corso di questi recenti anni, è stato quello di riportare in casa Olimpia l'entusiasmo del grande pubblico, il giusto merito per l’unica società pallavolistica maschile di Bergamo.

2008 — 2012[modifica | modifica wikitesto]

La stagione 2008/2009 riparte nel segno della continuità. Una formazione competitiva e il tecnico della promozione in A2, Luciano Cominetti, alla guida del gruppo. Il campionato si conclude con una posizione intermedia di classifica. Nel contempo c’è un avvicendamento ai vertici della società: Angelo Agnelli viene nominato presidente, segno tangibile dell’attaccamento della famiglia originaria di Borgo Palazzo ai colori dell’Olimpia, prendendo il posto di Luca Longhi rimasto nel consiglio direttivo del Club. Si arriva così alla stagione 2009-2010, che inizia con un progetto alquanto ambizioso per una categoria importante come la B1: rifondare la prima squadra, puntando forte sul settore giovanile e sui giovani pallavolisti bergamaschi. Del resto, proprio il vivaio dell’Olimpia in questi ultimi anni ha dimostrato di essere davvero competitivo. I migliori risultati, in particolare, sono il raggiungimento delle fasi nazionali per le categorie Under 20 e 18 conquistate nelle stagioni 2006 e 2009. Proprio quest’ultima ha spinto la società ad invertire la tendenza degli ultimi campionati, ovvero quella di ricercare in Italia e all’estero i migliori giocatori per il campionato. Dopo 3 anni di campionati di medio alta classifica l'Olimpia nella stagione 2011-2012 raggiunge il terzo posto di regolar season affrontando la società sportiva di Brolo nei playoff di A2. Dopo una vittoria netta sul campo siciliano per 3 a 0 in gara 1, viene purtroppo sconfitta in casa in gara 2 per il punteggio di 3 a 2. L'ultima gara fondamentale di svolge sempre in Sicilia portando purtroppo risultati negativi per il continuo proseguimento dei playoff.

2012 — 2014[modifica | modifica wikitesto]

L'anno 2012 è l'anno di svolta, della passata stagione che ha portato la squadra ai playoff rimangono solo i centrali Paolo Alborghetti e Milesi Lorenzo con lo schiacciatore Galbusera Roberto. Cambia completamente la dirigenza (la squadra infatti si chiamerà Caloni Agnelli Bergamo) e a capo di essa il presidente Angelo Agnelli (divenuto amministratore delegato) cede il proprio posto a Nicola Caloni che, affiancato al nuovo direttore sportivo ed ex giocatore Matteo Pesenti, allestiscono una squadra nettamente più ambiziosa del precedente anno e i risultati ne sono la conferma. Con tre turni di anticipo dalla fine della regolar season 2012/13 l'Olimpia si qualifica matematicamente seconda testa del girone qualificandosi per il secondo anno consecutivo l'accesso ai playoff per la serie A2. Per un solo set di differenza non viene classificata come miglior seconda dei tre gironi di B1 iniziando così la propria avventura ai quarti di finale contro Potenza. Due gare vinte nettamente dalla squadra orobica andando così a qualificarsi per la semifinale playoff contro Napoli. Gara 1 purtroppo persa 3 a1 in trasferta con una partita molto combattuta. Gara 2 a Bergamo senza storia, 3 a 0 per gli orobici con parziali molto distaccati e sempre nelle mani dell'Olimpia. Tutto da rifare quindi, gara 3 ancora a Napoli e dopo quasi 2 ore di gioco la vede vincitrice Napoli e purtroppo il sogno di Bergamo si interrompe qui. Stagione da incorniciare tant'è che per la stagione 2013/14 viene confermata la quasi totalità della rosa con l'innesto di di Damir Kosmina e Gianluca Piccinini. L'inizio non è dei migliori con la squadra bergamasca che fatica a trovare una sua continuità nel girone d'andata. Complice il fatto di essere consapevoli dei propri mezzi, i ragazzi si riscattano e affrontano un girone di ritorno senza eguali qualificandosi per il terzo anno consecutivo ai playoff di A2. Gli orobici partono subito alla grande, vittoria per 2 a 0 contro Cagliari ai quarti di finale, vittoria per 2 a 0 contro Cosenza in semifinale e uscita in gara 3 contro Tuscania dopo la prima partita persa 3 a 0, la seconda vinta 3 a 2 e l'ultima persa purtroppo 3 a 1.

Settore giovanile[modifica | modifica wikitesto]

Vanta un organico di oltre 200 ragazzi. Dal 2011, però, ristruttura il proprio settore trattenendo nei propri organici solo i migliori elementi e costituendo con nuovi acquisti, guidati da nuovi tecnici professionisti e da un nuovo direttore del Settore Giovanile, sole tre squadre: una Under 18,guidata dall'ex tecnico della Under 16 Norda Foppapedretti Bergamo, Matteo Dall'Angelo, una Under 16 e una Under 14. I ragazzi rimasti esclusi da questa selezione, sono stati ceduti in prestito ad altre realtà del territorio per crescere, pur restando in orbita Olimpia. Una scelta importante che dimostra come la società creda fermamente nel proprio vivaio, prediligendo la qualità alla quantità e alzando lo standard delle giovanili. Tutto il settore giovanile, inoltre, da agosto 2011 si allena in due nuovi poli sportivi ristrutturati ad hoc: a Stezzano (Under 18) e nel quartiere di Bergamo "Redona" (Under 16 e 14). Proprio con il Comune di Stezzano, grazie alla disponibilità dell'amministrazione comunale, è nato un progetto di valorizzazione della pallavolo nelle scuole elementari e medie che in pochi anni dovrebbe coinvolgere nuovi pallavolisti divenendo in breve tempo un polo provinciale di livello.

Cronistoria recente[modifica | modifica wikitesto]

  • 1959-1969 - Serie minori
  • 1970-1981 - in Serie B2-B1
  • 1981-1988 - in Serie A2 (nel 1986 promozione in A1 sfiorata all'ultima partita)
  • 1989-2006 - in Serie B1 (play-off di A2) vittoria finale gara 3
  • 2006-2007 - in Serie A2 (retrocessione per un set di differenza)
  • 2007-2008 - in Serie B1 (play-off di A2) usciti semifinale gara 3
  • 2008-2009 - in Serie B1
  • 2009-2010 - in Serie B1
  • 2010-2011 - in Serie B1
  • 2011-2012 - in Serie B1 (play-off di A2) usciti quarti di finale gara 3
  • 2012-2013 - in Serie B1 (play-off di A2) usciti semifinale gara 3
  • 2013-2014 - in Serie B1 (play-off di A2) usciti finale gara 3

Allenatori recenti[modifica | modifica wikitesto]

Allenatori

Staff dirigenziale[modifica | modifica wikitesto]

Presidente: Italia Nicola Caloni

Amministratore Delegato: Italia Angelo Agnelli

Direttore Sportivo: Italia Matteo Pesenti

Allenatore: Italia Cristian Zanchi

Vice Allenatore: Italia Maurizio Fabbri

Responsabile Legale: Italia Avv. Cesare di Cintio

Ufficio Stampa: Italia Andrea Molon

Scoutman: Italia Davide Pirola

Fisioterapista: Italia Ramon Cavallin


Rosa dell'ultima stagione[modifica | modifica wikitesto]

Caloni Agnelli Bergamo 2014-15
Allenatore: Cristian Zanchi
Nome Naz. sport. Nome Naz. sport.
Palleggiatori
3 Filippo Sbrolla Italia Italia 9 Andrea Moro Italia Italia
Centrali
10 Marco Barsi Italia Italia 11 Massimiliano Cioffi Italia Italia
1 Alex Erati Italia Italia
Schiacciatori-laterali
6 Cesare Gradi Italia Italia 2 Luca Innocenti Italia Italia
4 Federico Moro Italia Italia Italia Italia
Opposti
13 Damir Kosmina Italia Italia 5 Francesco Burbello Italia Italia
Liberi
7 Andrea Franzoni Italia Italia 8 Davide Brunetti Italia Italia
Note: {{{note}}}

Volleyball Half Court.png

Kosmina
# 13
Barsi
# 10
Gradi
# 6
Innocenti
# 2
Cioffi
# 11
Sbrolla
# 3
Franzoni
# 7


Campi da gioco[modifica | modifica wikitesto]

Serie B1: PalaNorda; allenamenti PalaNorda e Palestra "F. Nullo" a Stezzano. Under 18: Palestra "Nullo" a Stezzano (Via Vallini, 1) Under 16: Palestra scuole medie "Petteni" a Bergamo (Via Buratti, 2) e Palestra "Corridoni" (Via Cornagera, 7) Under 14: Palestra "Petteni" a Bergamo (Via Buratti, 2)

Sala Pesi e Piscine[modifica | modifica wikitesto]

Centro Sportivo e acquatico: Wet Life di Stezzano (Serie B1 - Serie C - Under19)

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]