Oleksandr Turčynov

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Oleksandr Turčinov)
Oleksandr Turčynov
Turchynov March 2014 (cropped).jpg

Presidente ad interim dell'Ucraina
Durata mandato 23 febbraio 2014 –
7 giugno 2014
Predecessore Viktor Janukovyč
Successore Petro Oleksijovyč Porošenko

Presidente ad interim del Parlamento dell'Ucraina
In carica
Inizio mandato 21 febbraio 2014
Predecessore Vladimir Rybak
Successore "in carica"

Primo Ministro ad interim dell'Ucraina
Durata mandato 3 marzo 2010 –
11 marzo 2010
Presidente Viktor Janukovyč
Predecessore Julija Tymošenko
Successore Mykola Azarov

Durata mandato 21 febbraio 2014 –
25 febbraio 2014
Presidente Viktor Janukovyč (deposto)
Predecessore Mykola Azarov

Serhy Arbuzov (commissario)

Successore Arsenij Jacenjuk

Dati generali
Partito politico Unione di Tutti gli Ucraini "Patria"

Oleksandr Valentinovič Turčynov (in ucraino: Олександр Валентинович Турчинов?; Dnipropetrovs'k, 31 marzo 1964) è un politico ucraino.

Ha ricoperto la carica di Primo Ministro dell'Ucraina ad interim per un breve periodo, dal 3 all'11 marzo 2010, a seguito della caduta del governo di Julija Tymošenko, e fino alla formazione del nuovo governo di Mykola Azarov. Durante le proteste contro Janukovyč è nominato Presidente del Parlamento dell'Ucraina ad interim e Primo Ministro dell'Ucraina ad interim. Ha ricoperto la carica ad interim di Presidente dell'Ucraina a seguito della destituzione di Viktor Janukovyč.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Oleksandr Turčynov si diplomò all'Istituto Metallurgico di Dnipropetrovs'k nel 1986, dopo aver lavorato a Krivorižstal. È un vecchio alleato di Julija Tymošenko, con la quale svolse diverse attività di commercio a Dnipropetrovs'k. Nel 1993 fu nominato consigliere in materia economica dall'allora Primo Ministro Leonid Kučma. Nel dicembre 1993 co-fondò e divenne Vice Presidente dell'Unione degli Industriali e degli Imprenditori Ucraini; nel 1994 creò il partito politico Gromada, insieme a Pavlo Lazarenko. Fu inoltre direttore dell'Istituto di Riforme Economiche dal gennaio 1994 al marzo 1998, e capo dei laboratori di ricerca economica dell'Accademia Nazionale Ucraina delle Scienze.[1][2]

Vita politica[modifica | modifica sorgente]

Alle elezioni del 1998 fu eletto alla Verchovna Rada, come membro del partito Gromada; dopo lo scandalo di Lazarenko, lasciò il partito (maggio 1999) insieme all'Unione di Tutti gli Ucraini "Patria" di Julija Tymošenko. Fu rieletto al Parlamento nel 2002 e ancora nel 2006, come membro del Blocco Julija Tymošenko (BJuT).

Il 4 febbraio 2005 Turčynov fu nominato come capo dei Servizi Segreti dell'Ucraina, il primo civile ad aver mai ricoperto tale carica. Nella primavera del 2008 fu il candidato del BJuT e di Nostra Ucraina[3] alla carica di sindaco di Kiev, in cui arrivò secondo con 218.600 voti (il 19,13% del totale)[4].

Nel dicembre 2009, durante la campagna per le elezioni presidenziali ucraine del 2010, Turčynov accusò il Presidente dell'Ucraina Viktor Juščenko ed il leader dell'opposizione Viktor Janukovič di aver coordinato le proprie azioni per tentare di rovesciare il secondo governo di Julija Tymošenko.[5]

Il 3 marzo 2010, dopo la caduta del governo, il Primo Ministro Julija Tymošenko si dimise e Turčynov assunse gli incarichi di Primo Ministro fino alla formazione di un nuovo governo, fatto avvenuto l'11 marzo.[6]

Dal 21 febbraio 2014, è il nuovo Presidente "ad interim"[7] della Verchovna Rada, il Parlamento dell'Ucraina e Primo Ministro "ad interim" dell'Ucraina in seguito alle vicende dell'Euromaidan.

Posizione sui matrimoni omosessuali[modifica | modifica sorgente]

Nell'agosto 2007 Turčynov replicò alle accuse di conservatorismo riguardo ai matrimoni omosessuali: "Non sono d'accordo. Se una persona ha vedute normali, allora lo etichettate come conservatore, ma quelli che utilizzano droghe o promuovono la sodomia, sono etichettati come progressisti. Tutte queste sono perversioni".[8]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Biografia dei membri del BJuT, Sito ufficiale del Blocco Julija Tymošenko
  2. ^ Chi sono i componenti del Governo Tymošenko, 23.12.2007, Ukrayinska Pravda
  3. ^ (RU) Tymoshenko and Lutsenko announced Turchynov the only candidate from the coalition in Korrespondent, 22 maggio 2008. URL consultato il 19 giugno 2008.
  4. ^ UNIAN News Agency
  5. ^ Western Information Agency: Yushchenko and Yanukovych are playing ball, Kyiv Post (4 dicembre 2009)
  6. ^ Cabinet: Turchynov will fulfill premier's duties until new government is formed, Kyiv Post (March 4, 2010)
  7. ^ Alexander Turchinov eletto nuovo Presidente del Parlamento ucraìno, La Voce della Russia. URL consultato il 22-02-2014.
  8. ^ Overview of Lesbian and Gay rights in Eastern Europe The Lesbian & Gay Foundation

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 7344722 LCCN: nr2005004836