Ole Nydahl

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Lama Ole Nydahl, Kassel, 2004

Lama Ole Nydahl (Copenaghen, 19 marzo 1941) è uno scrittore e insegnante buddhista danese, appartenente alla scuola Karma Kagyu del Buddhismo tibetano Vajrayana. Dal 1970 viaggia per il mondo diffondendo il buddhismo e fondando centri di meditazione. Ha dato vita, insieme alla moglie Hannah (1946-2007), all'associazione internazionale "Buddhismo della Via di Diamante".

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Nel 1969, dopo aver frequentato corsi di lingue e filosofia occidentale all'Universita' di Copenhagen, Ole Nydahl e sua moglie Hannah, ispirati anche dalla esuberante cultura Hippie di quegli anni, si recarono in luna di miele in Nepal alla ricerca entusiastica di valori autentici e duraturi. Qui conobbero il loro primo insegnante buddhista, Lopon Tsechu Rinpoche, un maestro della scuola Drukpa-Kagyu, che poi li introdusse al XVI Karmapa Rangjung Rigpe Dorje, uno yogi con sorprendenti abilità e profonda saggezza, detentore del lignaggio Karma Kagyu. Essi furono tra i primi studenti occidentali del XVI Karmapa. Hannah e Ole Nydahl trascorsero circa tre anni di studio e intensa pratica di meditazione in Nepal e India, guidati personalmente dal Karmapa, che li indirizzò anche ad altri grandi insegnanti come Kalu Rinpoche e Shamar Rinpoche. Nel 1972, su richiesta del Karmapa, Hannah e Ole Nydahl ritornarono in Europa con il compito di propagare in Occidente gli insegnamenti ricevuti.

Attività[modifica | modifica wikitesto]

Il XVI Karmapa ebbe una profonda e duratura influenza sulla vita di Hannah e Ole Nydahl. In seguito alla sua richiesta di aprire all'Occidente gli insegnamenti di buddhismo tantrico (Vajrayana), custoditi per secoli in Tibet ma ora severamente limitati dalle difficili condizioni politiche in quel paese, Ole Nydahl iniziò ad insegnare il buddhismo e a istituire numerosi centri di meditazione, dapprima nella nativa Danimarca, poi in Germania ed in altri paesi. Questi centri laici di meditazione sono raggruppati nell'associazione "Buddhismo della Via di Diamante", sono parte integrante del lignaggio Karma Kagyu ed operano sotto la guida diretta di Ole Nydahl. Ad oggi si contano più di 650 centri della Via di Diamante in tutto il mondo, principalmente diffusi in Europa, Russia e Stati Uniti, tutti gestiti da volontari laici e basati sull'idealismo e l'amicizia di migliaia di praticanti. Ole Nydahl li visita periodicamente, offrendo conferenze e corsi di meditazione. I suoi corsi coprono argomenti quali la Mahamudra (Il Grande Sigillo) e il Phowa (Pratica del morire consapevolmente o Trasferimento della coscienza al momento della morte). Autore prolifico di numerosi libri, tradotti anche in italiano (vedi la bibliografia), Ole Nydahl riconosce Trinley Thaye Dorje come XVII Karmapa, l'attuale detentore del lignaggio.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

Ole Nydahl è appassionato di motociclismo e paracadutismo a cui si dedica, nel raro tempo libero, assieme a molti suoi studenti.[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La Gazzetta del Mezzogiorno.it | Lezioni di buddismo in 600 da tutto il mondo tra gli ulivi di Cisternino

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Lama Ole Nydahl. Buddhismo della Via di Diamante. Edizioni Mediterranee
  • Lama Ole Nydahl. La Via di Diamante. Edizioni AMRITA, ISBN 88-85385-37-0
  • Lama Ole Nydahl. Il Buddha e l'Amore. Come vivere una relazione appagante e piena di significato. Oscar varia, Mondadori, 2006. ISBN 88-04-56114-9
  • Lama Ole Nydahl. Ngondro. Edizioni Buddhismo della Via di Diamante
  • Lama Ole Nydahl. Oltre tutte le frontiere. Edizioni Buddhismo della Via di Diamante
  • Lama Ole Nydahl. Il Grande Sigillo. Spazio e gioia illimitati. La visione della Mahamudra del Buddhismo della Via di Diamante. I libri di Marpa Editore, 2009. ISBN 978-88-904-236-2-8
  • Lama Ole Nydahl. Della mente e della sua ricchezza. Ispirazioni buddhiste. I libri di Marpa Editore, 2010. ISBN 978-88-904236-0-4

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 40170746 LCCN: n84169148