Oldenburgia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Oldenburgia
Oldenburgia grandis.jpg
Oldenburgia grandis
Classificazione Cronquist
Dominio Eukaryota
Regno Plantae
Superdivisione Spermatophyta
Divisione Magnoliophyta
Classe Magnoliopsida
Sottoclasse Asteridae
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Cichorioideae
Tribù Mutisieae
Genere Oldenburgia
Less., 1830
Classificazione APG
Regno Plantae
(clade) Angiosperme
(clade) Eudicotiledoni
(clade) Tricolpate basali
(clade) Asteridi
(clade) Euasteridi II
Ordine Asterales
Famiglia Asteraceae
Sottofamiglia Carduoideae
Tribù Oldenburgieae
S. Ortiz, 2009
Specie

Oldenburgia Less., 1830 è un genere di piante spermatofite dicotiledoni appartenenti alla famiglia delle Asteraceae, endemico del Sudafrica.
Il genere tradizionalmente veniva inserito nella tribù Mutisieae (sottofamiglia Cichorioideae); moderni studi filogenetici gli riconoscono caratteristiche originali che ne giustificano la inclusione in una tribù a sé stante, Oldenburgieae.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Le specie di Oldenburgia hanno habitus di piccoli arbusti, talora a cuscinetto, o anche di piccoli alberi senza lattice.
Hanno fusti legnosi e foglie disposte in modo alterno, di consistenza coriacea.
I capolini sono di grandi dimensioni (fino a 1000 fiori) con un involucro da campanulato a urceolato. Le brattee dell'involucro sono disposte in modo embricato. Il ricettacolo è alveolato. Le corolle dei fiori sono colorate da bianco-crema a rosa-bruno. I fiori del raggio (ligulati) sono bilabiati con labbri arrotondati. I fiori centrali del disco (tubulosi) sono attinomorficon leggere tendenza la zigomorfismo, e comunque sono profondamente lobati con 5 denti apicali. Le antere hanno l'appendice acuminata e le teche sono speronate e caudate. Lo stilo è spesso e con brevi rami arrotondati all'apice.
Gli acheni sono compressi a forma da ellissoide a lineare. Il pappo si compone di setole scariose o piumose disposte su più ranghi.[3]

Distribuzione e habitat[modifica | modifica wikitesto]

Il genere Oldenburgia è endemico del Sudafrica.[3]

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Il genere Oldenburgia tradizionalmente veniva inserito nella tribù Mutisieae (sottofamiglia Cichorioideae). Successivamente ne è stato proposto lo spostamento alla tribù delle Tarchonantheae, insieme ai generi Brachylaena e Tarchonanthus. Recenti studi filogenetici riconoscono al genere caratteristiche originali che ne giustificano la inclusione in una tribù a sé stante.[1]

Comprende 4 specie.[3][4][5][6]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Panero 2008
  2. ^ Ortiz S, Oldenburgieae, a new tribe of the African Mutisieae s. l. (Asteraceae) in Comp. Newsl. 2009; 47: 1-3.
  3. ^ a b c Funk 2009
  4. ^ Funk et al. 2009
  5. ^ Biodiversity Explorer (Southern Africa). URL consultato il 27 marzo 2011.
  6. ^ Bond P, A revision of Oldenburgia (Asteraceae - Mutisieae) in South African Journal of Botany 1987; 53: 493-500.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

botanica Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica