Oddone III di Troyes

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Oddone III di Troyes o Oddone III di Blois o Oddone II di Champagne, in francese Eudes II de Troyes o Eudes II de Blois (... – 1115 circa) fu conte di Meaux e di Troyes e di Vitry e poi conte d'Aumale.

Origine[modifica | modifica sorgente]

Era figlio del conte di Meaux, di Troyes e di Vitry Stefano II di Troyes e di Adele di cui non si conoscono gli ascendenti

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Blasone originale dei conti di Blois.

Nel 1034, alla morte del padre, Stefano, ereditò le contee di Meaux, di Troyes, e di Vitry, il nucleo della futura contea di Champagne, sotto tutela dello zio, Tebaldo III di Blois, conte di Blois, di Chartres, di Châteaudun, di Tours, di Sancerre, e nella Champagne, conte di Chateau-Thierry, Provins e Saint-Florentin, che divenne reggente delle contee di Meaux, di Troyes, e di Vitry, per conto di Oddone.

Oddone, qualche anno dopo, pare a seguito dell'omicidio di un nobile della contea di Champagne, si dovette rifugiare in Normandia e lo zio, Tebaldo ne approfittò per appropriarsi dei titoli e delle terre di oddone, che, all'incirca nel 1063, abdicò a favore dello zio Tebaldo che divenne anche conte, Tebaldo I di Champagne.

Nel 1060, Oddone aveva sposato la sorellastra del duca di Normandia, Guglielmo il Bastardo, Adelaide di Normandia (1026-1090), vedova prima del conte di Ponthieu Enguelrando II e poi del signore d'Aumale, Lamberto II di Lens.

Oddone, nel 1066, prese parte alla spedizione di suo cognato Guglielmo in Inghilterra, prese parte alla battaglia di Hastings, e partecipò a tutta la campagna di conquista dell'Inghilterra.
Guglielmo lo ricompensò della perdita della contea di Champagne concedendogli, con la contea d'Aumale in Normandia e la contea d'Holderness in Inghilterra.

Dopo la morte della moglie, Adelaide, 1090 circa, Oddone continuò a governare la contea d'Aumale, assieme al figlio, Stefano d'Aumale.

Nel 1095, Oddone, implicato col figlio Stefano nel complotto organizzato da Robert de Montbray contro il re d'Inghilterra, Guglielmo II il Rosso, fu catturato[1], incarcerato e perse la contea d'Holderness in Inghilterra.

Oddone morì nel 1115.

Discendenza[modifica | modifica sorgente]

Stefano da Adele ebbe un figlio:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Il figlio Stefano d'Aumale riuscì a riparare nella contea d'Aumale, in Normandia, governata dal duca, Roberto II, in guerra con il fratello, il re d'Inghilterra, Guglielmo II il Rosso.
Predecessore Conte di Champagne Successore
Stefano II 1048-1063 Tebaldo III

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Louis Halphen, "La Francia dell'XI secolo", cap. XXIV, vol. II (L'espansione islamica e la nascita dell'Europa feudale) della Storia del Mondo Medievale, 1999, pp. 770–806.
  • William John Corbett, "L'evoluzione del ducato di Normandia e la conquista normanna dell'Inghilterra", cap. I, vol. VI (Declino dell'impero e del papatp e sviluppo degli stati nazionali) della Storia del Mondo Medievale, 1999, pp. 5–55.
  • William John Corbett, "Inghilterra, 1087-1154", cap. II, vol. VI (Declino dell'impero e del papatp e sviluppo degli stati nazionali) della Storia del Mondo Medievale, 1999, pp. 56–98.