Oddone, conte di Parigi

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oddone
Oddone
Incoronazione di Oddone
Re dei Franchi occidentali
In carica 888-898
Incoronazione 29 febbraio 888 a Compiegne
13 novembre 888 a Reims
Investitura 29 febbraio 888
Predecessore Carlo il Grosso
Successore Carlo III il Semplice
Altri titoli conte di Parigi
Marchese di Neustria contro i Bretoni
conte d'Auxerre
conte d'Orléans
conte d'Angiò e
conte Tours
Nascita Neustria, prima dell'860[1] oppure 865[2]
Morte La Fère-sur-Oise, Aisne, Piccardia, 3 gennaio[1] 898[2]
Luogo di sepoltura abbazia reale di Saint-Denis
Dinastia Robertingi
Padre Roberto il Forte
Madre Adelaide d'Alsazia[3]
Coniuge Teoderada di Troyes
Figli Raul
Oda
Arnolfo
Guy

Oddone (in francese Eudes; Neustria, prima dell'860[1] oppure 865[2]La Fère-sur-Oise, 3 gennaio 898[1][2]) fu conte di Parigi dall'882 sino all'888 e Marchese di Neustria contro i Bretoni, conte d'Angiò, di Auxerre, di Nevers e di Tours, dall'866 all'888. Fu infine re dei Franchi Occidentali dall'888 alla sua morte.

Origine[modifica | modifica sorgente]

Figlio maschio primogenito del futuro Marchese di Neustria contro i Bretoni, conte d'Angiò, di Auxerre e di Nevers, Roberto il Forte, della dinastia dei Robertingi, e della seconda (o terza) moglie, Adelaide d'Alsazia[3], come è indicato nelle Europäische Stammtafeln[4], vol II cap. 10 (non consultate). Adelaide era la figlia secondogenita del conte di Tours, Ugo e della moglie Ava o Bava come risulta dal testamento di Gerardo di Rossiglione, conte di Vienne[5], quindi era della casa dei Robertingi.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

La divisione dell'impero carolingio alla morte di Carlo il Grosso. In rosso il regno di Oddone.
Immagine di Oddone.

Alla morte del padre, Roberto il Forte, il 15 settembre 866, nella battaglia di Brissarthe, contro i Vichinghi, Oddone avrebbe dovuto succedergli come Marchese di Neustria contro i Bretoni e in tutti gli altri titoli di suo padre, ma il re dei Franchi occidentali, Carlo il Calvo, anche in considerazione della giovane età di Oddone, preferì richiamare in Neustria, Ugo l'abate che nel frattempo era stato eletto arcivescovo di Colonia[6], per affidargli, oltre che il marchesato e le altre contee anche la tutela di Oddone e del fratellino, Roberto (860[7] oppure 866[8]-923), ancora molto giovani.

Nell'882, Oddone ottenne il titolo di conte di Parigi, dopo che Ugo l'abate aveva cercato inutilmente di ottenerne il titolo[1].

Nell'886, secondo lo storico E. Mabille, ottenne l'abbazia di Saint-Martin de Tours, rinunciando ad una proprietà in Italia[1]; e dopo la morte di Ugo l'abate, sempre in quell'anno, durante l'assedio di Parigi ad opera dei Normanni, in cui era morto Enrico di Franconia[1], Oddone, che si era distinto durante l'assedio, organizzando la difesa della città, ottenne dall'imperatore, Carlo il Grosso, i titoli che erano stati di suo padre, Roberto il Forte: marchese[9] di Neustria (includeva il titolo di conte d'Orleans), conte d'Angiò, di Auxerre, di Nevers e di Tours[1].

Quando, nell'888 Carlo il Grosso, che era anche re dei franchi occidentali, morì, Oddone, secondo l'Herimanni Aug. Chronicon assunse il potere sulla Neustria ed in Aquitania (Gallia usque ad Ligerim et in Aquitania)[10] e Ademaro di Chabannes conferma che i Franchi, congiurando contro il giovane Carlo, elessero loro re il duca d'Aquitania, Oddone[11]. L'acclamazione avvenne il 29 febbraio 888 e quello stesso giorno venne incoronato re dei Franchi a Compiègne[1], da Gualtiero, vescovo di Sens.
Il 24 giugno 888, a Montfaucon-en-Argonne, Oddone sconfisse i Normanni[1], per cui aumentò la sua popolarità e gli procurò il riconoscimento da parte di Arnolfo di Carinzia, re dei Franchi orientali, che, secondo lo storico francese, Christian Settipani, gli inviò le insegne regali[12] per una seconda incoronazione, avvenuta a Reims, il 13 novembre 888[1].

Dopo la deposizione (887) dell'imperatore, Carlo il Grosso (era anche re d'Aquitania), a Bourges, era stato eletto duca d'Aquitania, Ranulfo, che, nell'888 prese sotto la sua protezione il giovane Carlo il Semplice, terzo figlio di Luigi il Balbo e legittimo erede al trono e riuscì a tener testa, nell'889, ad una campagna militare di Oddone, che Rainulfo d'altronde non aveva riconosciuto, come re d'Aquitania.

Negli anni seguenti, in seguito al fallimento dei suoi interventi per contenere le scorrerie dei Normanni, il prestigio di Oddone declinò e, approfittando di una sua assenza (era in Aquitania), l'arcivescovo di Reims, Folco il Venerabile, raccogliendo tutti gli scontenti attorno a sé, ordì una congiura e Carlo III il Semplice fu incoronato re a Reims, il 28 gennaio 893[1]. Arnolfo di Carinzia accettò il nuovo re ma ritenne opportuno non intervenire, anzi cercò di farsi arbitro delle dispute.

Gli anni seguenti furono teatro di una guerra tra i due contendenti, poco cruenta, terminata nell'897, quando Carlo si riconobbe ribelle pentito[1] e Oddone, dopo averlo perdonato, gli cedette parte del territorio sotto la sua giurisdizione e riconobbe il re carolingio come suo successore. Oddone, secondo gli Annales Prumienses Brevissimi, morì il 3 gennaio 898[13], confermato anche dai registri dell'abbazia reale di Saint-Denis, dove Oddone fu sepolto. Dopo la morte di Oddone i nobili, rispettando il patto dell'anno precedente accettarono come re, Carlo il Semplice.

Matrimonio e discendenza[modifica | modifica sorgente]

Nell'881 circa, Oddone aveva sposato Teoderada di Troyes, come risulta dal documento n° XIV degli Odonis Regi Diplomata[14]. Teoderada, che era figlia di Alerano II ( † dopo l'885 e a sua volta figlio di Alerano di Barcellona, conte di Troyes), conte di Laon, gli diede quattro figli:

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m (EN) | Foundation for Medieval Genealogy : Re di Francia - Eudes
  2. ^ a b c d (EN) Genealogy: Capetingi - Odo (Eudes)
  3. ^ a b Molto probabilmente, Roberto il Forte, sposò non Adelaide, ma una figlia di Corrado I e Adelaide, Emma di Welfen, prima dell'860.
  4. ^ a b Le Europäische Stammtafeln sono una raccolta di tavole genealogiche delle (più influenti) famiglie europee.
  5. ^ (LA) Rerum Gallicarum et Francicarum Scriptores, tomus XII: Ex Historia Vizeliancensis Monasterii , Pag 317
  6. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus II, Annales Xantenses, Pag 232
  7. ^ (EN) | Foundation for Medieval Genealogy : Re di Francia - Robert
  8. ^ (EN) Genealogy: Capetingi - Robert I
  9. ^ Il marchesato di Neustria era stato istituito dal re dei Franchi occidentali, Carlo il Calvo, nell'861, ed era diviso in due zone, una a sud ovest per combattere i Bretoni, affidata a Roberto il Forte, mentre l'altra zona era a nord est, per combattere i Vichinghi era stata affidata ad Adalardo il Siniscalco.
  10. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus V, Herimanni Aug. Chronicon, Pag 109
  11. ^ (LA) Ademarus Engolismensis, Historiarum Libri Tres, liber III, Pag 37, par 20
  12. ^ Arnolfo di Carinzia prese sotto la sua protezione Oddone.
  13. ^ (LA) Monumenta Germaniae Historica, Scriptores, tomus XV.2, Annales Prumienses Brevissimi, anno 898, Pag 1292
  14. ^ (LA) Rerum Gallicarum et Francicarum Scriptores, tomus IX, Odonis Regis Diplomata, n° XIV Possessiones confirmat Monasterio Vedastino, Pag 452
  15. ^ (LA) Ademarus Engolismensis, Historiarum Libri Tres, liber III, Pag 39, par 22

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti primarie[modifica | modifica sorgente]

Letteratura storiografica[modifica | modifica sorgente]

  • René Poupardin, I regni carolingi (840-918), in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1999, pp. 583-635
  • Louis Halphen, Francia: gli ultimi carolingi e l'ascesa di Ugo Capeto (888-987), in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1999, pp. 635-661
  • Allen Mayer, I vichinghi, in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1999, pp. 734-769

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore Re dei Franchi Occidentali Successore Autograf, Karl den store, Nordisk familjebok.png
Carlo il Grosso 888 - 898 Carlo III il Semplice
Predecessore Marchese di Neustria contro i Bretoni
e Conte d'Orléans
Successore
Ugo l'abate 886888 Roberto

Controllo di autorità VIAF: 262486660 LCCN: n2006026445