Odacidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Odacidae
Odax acroptilus.jpg
Heteroscarus acroptilus
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Labroidei
Famiglia Odacidae

Gli Odacidae sono una famiglia di pesci ossei d'acqua marina dell'ordine Perciformes.

Distribuzione e habitat[modifica | modifica sorgente]

La famiglia è endemica delle acque costiere di Australia e Nuova Zelanda[1].

Popolano prevalentemente fondali duri costieri ricchi di macrofite acquatiche.

Descrizione[modifica | modifica sorgente]

L'aspetto di questi pesci è grossolanamente simile a quello dei Labridae. La pinna dorsale è lunga, con da 14 a 23 raggi spinosi. Le pinne ventrali portano un raggio spinoso e tre molli. Scaglie piccole. I denti sono fusi, in alcune specie formano un "becco da pappagallo" simile a quello degli Scaridae[1].

Sono pesci di taglia medio piccola, Odax pullus e Siphonognathus argyrophanes sono le specie più grandi e raggiungono 40 cm di lunghezza massima [2].

Biologia[modifica | modifica sorgente]

Questi pesci sono per la maggior parte vegetariani ma alcune specie integrano la loro dieta con invertebrati bentonici.

Pesca[modifica | modifica sorgente]

Hanno scarsa importanza per la pesca commerciale.

Acquariofilia[modifica | modifica sorgente]

Alcune specie vengono allevate, seppur raramente, come pesci d'acquario.

Specie[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b Scheda da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.
  2. ^ Lista delle specie da Fishbase. Vedi collegamenti esterni.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

pesci Portale Pesci: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pesci