Octavio Fantoni

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Octavio Fantoni
Ferraris IV, Viani e Fantoni II.jpg
Fantoni II (a destra) con i compagni di squadra Viani e Ferraris IV.
Dati biografici
Nazionalità Brasile Brasile
Italia Italia (dal 1934)
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Centrocampista
Carriera
Squadre di club1
1929-1930 Palestra Italia Palestra Itália  ? (?)
1930-1935 Lazio Lazio 106 (5)
Nazionale
1934 Italia Italia 1 (0)
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Octavio Fantoni, noto anche col nome italianizzato Ottavio Fantoni II e conosciuto in Brasile come Nininho (Belo Horizonte, 4 aprile 1907Roma, 8 febbraio 1935), è stato un calciatore brasiliano naturalizzato italiano, di ruolo mediano.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Octavio Fantoni nasce a Belo Horizonte il 4 aprile 1907, secondo della dinastia dei Fantoni.

È il cugino dei 3 fratelli calciatori, ovvero: João, Leonízio e Orlando.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Arriva in Italia, acquistato dalla Lazio proveniente dalla Palestra Italia insieme al cugino João (Fantoni I) nella stagione 1930-1931 (l'anno successivo li raggiungerà anche Leonízio - detto Fantoni III o Niginho - fratello di João). Fin dall'inizio della sua carriera con i capitolini diventa subito titolare inamovibile.

Con la Lazio salta pochissime partite fino al fatale 20 gennaio 1935, quando, in una partita contro il Torino, si ferisce al naso. Non sembra nulla di grave e invece viene colpito da un'infezione di setticemia[1] che, dopo due settimane di tremende sofferenze, lo conduce alla morte l'8 di febbraio, lasciando due figlie, di sette ed otto anni, che avevano da poco perso anche la madre[2]. Nella successiva partita contro il Livorno, i biancocelesti, privi dei due cugini Juan e Leonisio, si impongono per 2-0.

Il suo bilancio complessivo con la Lazio è di 107 presenze di campionato e 4 gol.

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Grazie alle sue origini toscane, viene anche convocato ed impiegato una volta in Nazionale il 25 marzo 1934 nell'incontro vinto contro la Grecia per 4-0.

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Stagione Club Campionato
Comp Pres Reti
1929-1930 Palestra Italia Palestra Itália ? ? ?
1930-1931 Lazio Lazio A 10 0
1931-1932 A 28 2
1932-1933 A 26 1
1933-1934 A 31 1
1934-1935 A 13 1
Totale Lazio 106 5
Totale carriera  ?  ?

Cronologia presenze e reti in Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in Nazionale - Italia Italia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
25/03/1934 Milano Italia Italia 4 – 0 Grecia Grecia Qual. Mondiali 1934 1
Totale Presenze 1 Reti 1

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Palestra Itália: 1929, 1930

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Corriere dello Sport, 8 settembre 1961, pagina 3 emeroteca.coni.it
  2. ^ Littoriale del 9 febbraio 1935, pagina 1 emeroteca.coni.it

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

  • Dario Marchetti (a cura di), Octavio Fantoni in Enciclopediadelcalcio.it, 2011.