Occidente in fiamme

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Occidente in fiamme
Titolo originale Gold Is Where You Find It
Lingua originale inglese
Paese di produzione Stati Uniti d'America
Anno 1938
Durata 94 min
Colore colore
Audio sonoro
Rapporto 1.37 : 1
Genere drammatico, western
Regia Michael Curtiz
Soggetto Clements Ripley
Sceneggiatura Warren Duff, Robert Buckner
Produttore Samuel Bischoff
Produttore esecutivo Hal B. Wallis, Jack L. Warner
Casa di produzione Warner Bros
Fotografia Sol Polito
Montaggio Clarence Kolster], Owen Marks
Effetti speciali Byron Haskin
Musiche Max Steiner
Scenografia Ted Smith
Costumi Milo Anderson
Trucco Perc Westmore, Tillie Starriett
Interpreti e personaggi

Occidente in fiamme (Gold Is Where You Find It) è un film del 1938 diretto da Michael Curtiz.

È un film drammatico a sfondo western statunitense con George Brent, Olivia de Havilland e Claude Rains.

È basato sul romanzo del 1936 Gold Is Where You Find It di Clements Ripley (serializzato su Cosmopolitan).[1] Il film racconta la rivalità tra agricoltori e minatori della Valle del Sacramento durante gli anni successivi alla corsa all'oro della California. La faida tra due famiglie si complica quando un uomo di una famiglia e una donna dell'altra si innamorano.

Trama[modifica | modifica sorgente]

Produzione[modifica | modifica sorgente]

Il film, diretto da Michael Curtiz su una sceneggiatura di Warren Duff e Robert Buckner con il soggetto di Clements Ripley,[2] fu prodotto da Samuel Bischoff per la Warner Bros[3] e girato nel Warner Ranch a Calabasas e a Weaverville in California[4] dal 23 agosto all'ottobre del 1937.[5]

Colonna sonora[modifica | modifica sorgente]

  • I Gotta Get Back to My Gal (1937) - musica di M.K. Jerome, parole di Jack Scholl
  • Gwine to Rune All Night (1850) aka De Camptown Races - scritta da Stephen Foster, suonata in sottofondo in un bar
  • Oh! Susanna (1846) - scritta da Stephen Foster, suonata in sottofondo in un bar
  • My Country 'tis of Thee - musica da God Save the King (1831) - tradizionale, suonata dall'orchestra al party all'arrivo di Grant

Distribuzione[modifica | modifica sorgente]

Il film fu distribuito con il titolo Gold Is Where You Find It negli Stati Uniti dal 12 febbraio 1938[6] al cinema dalla Warner Bros.[3]

Altre distribuzioni:[6]

  • in Francia il 14 aprile 1938 (La bataille de l'or)
  • in Finlandia il 24 aprile 1938 (Kultakuumeen ajoilta)
  • in Danimarca il 17 luglio 1938 (Guld og jord)
  • in Portogallo il 15 maggio 1941 (A Batalha do Oiro)
  • in Germania Ovest il 10 dicembre 1965 (Goldene Erde Kalifornien, in TV)
  • in Belgio (La bataille de l'or)
  • in Svezia (Den gyllene jorden)
  • in Spagna (En busca de oro)
  • in Grecia (O polemos tou hrysou)
  • in Brasile (Onde o Ouro Se Esconde)
  • in Polonia (Zloto jest tam, gdzie go szukasz)
  • in Italia (Occidente in fiamme)

Critica[modifica | modifica sorgente]

Secondo il Morandini il film è un "piacevole western Warner corredato da un bel cast e da un suggestivo Technicolor".[7] Secondo Leonard Maltin è una "frizzante pellicola ravvivata da un buon cast".[8]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) Occidente in fiamme - American Film Institute. URL consultato il 7 aprile 2013.
  2. ^ (EN) Occidente in fiamme - IMDb - Cast e crediti completi. URL consultato il 7 aprile 2013.
  3. ^ a b (EN) Occidente in fiamme - IMDb - Crediti per le compagnie. URL consultato il 7 aprile 2013.
  4. ^ (EN) Occidente in fiamme - IMDb - Luoghi delle riprese. URL consultato il 7 aprile 2013.
  5. ^ (EN) Occidente in fiamme - IMDb - Box office / incassi. URL consultato il 7 aprile 2013.
  6. ^ a b (EN) Occidente in fiamme - IMDb - Date di uscita. URL consultato il 7 aprile 2013.
  7. ^ Occidente in fiamme - MYmovies. URL consultato il 7 aprile 2013.
  8. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2008, Dalai editore, 2007, p. 1405, ISBN 8860181623. URL consultato il 7 aprile 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema