Obernberg am Brenner

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Obernberg am Brenner
comune
Obernberg am Brenner – Stemma
Obernberg am Brenner – Veduta
Localizzazione
Stato Austria Austria
Land Flag of Tirol (state).svg Tirolo
Distretto Innsbruck-Land
Amministrazione
Sindaco Peter Jenewein
Territorio
Coordinate 47°01′N 11°25′E / 47.016667°N 11.416667°E47.016667; 11.416667 (Obernberg am Brenner)Coordinate: 47°01′N 11°25′E / 47.016667°N 11.416667°E47.016667; 11.416667 (Obernberg am Brenner)
Altitudine 1.380 m s.l.m.
Superficie 38,66 km²
Abitanti 364 (2011)
Densità 9,42 ab./km²
Comuni confinanti Brennero (IT-BZ), Gries am Brenner, Gschnitz, Trins
Altre informazioni
Cod. postale 6156
Prefisso 0 52 74
Fuso orario UTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Austria
Obernberg am Brenner
Sito istituzionale

Obernberg am Brenner è un comune nel Distretto di Innsbruck-Land, Tirolo (Austria); ha una superficie di 38,66 km² e 364 abitanti (Gennaio 2011).[1]

Geografia fisica[modifica | modifica sorgente]

Obernberg è situata nell’omonima valle, che si diparte dal versante occidentale della Wipptal a Gries am Brenner, ed ha termine con il massiccio dello Schwarze Wand ed il gruppo del Tribolaum. La valle è percorsa dal torrente Seebach che ha origine dal lago Obernberger See e dal torrente Hinterennsbach. Il territorio boscoso era usato come riserva di caccia dall’Imperatore Massimiliano I d'Asburgo mentre il lago di Obernberger era luogo di pesca.

Frazioni: Außerthal, Eben, Frade, Gereit, Leite, Innerthal.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Origini[modifica | modifica sorgente]

La Valle di Obernberg pare fosse già abitata nel periodo del bronzo ed utilizzata come pascolo; i romani vi giunsero nel 15 a.C. Furono poi aperte delle miniere per l’estrazione di oro, argento, rame e piombo che rimasero attive sino al XVI secolo; queste furono di proprietà dei Vescovi di Bressanone fino al 1490 quando passarono al Principato del Tirolo. In un documento del 1238 apparve il toponimo “Padreins” mentre “Obernberg” viene citato per la prima volta nel 1300 circa; fino ad allora veniva chiamata “Vinaders”. Anche i vicini comuni della Wipptal, come St. Leonhard, St. Jodok e Gries am Brenner, trassero sviluppo dalle attività minerarie di Obernberg, poiché sul loro territorio si trovavano delle fonderie e dei magazzini di deposito. Nel 1560 circa, con l’avvento delle importazioni dei metalli preziosi dal nuovo mondo, le miniere ed i depositi della Valle di Obernberg vennero chiusi.[2]

Stemma[modifica | modifica sorgente]

Lo stemma di Obernberg è costituito da uno scudo con sfondo rosso e da tre birilli color oro. Secondo la leggenda i minatori della zona sarebbero stati talmente ricchi da poter giocare con i birilli d’oro.[3]

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica sorgente]

Architetture religiose[modifica | modifica sorgente]

Chiesa di San Nicola[modifica | modifica sorgente]

In un documento del 1339 si fa menzione di una cappella, in stile romanico, dedicata a San Nicola costruita dai minatori. Nel XV secolo la cappella, a causa dell’aumento della popolazione, fu ampliata ed il coro costruito in stile gotico. Nel 1758 la cappella, che fino ad allora dipendeva da Matrei am Brenner, ebbe un proprio Curato e sullo stesso luogo fu costruita, sotto la direzione di Franz de Paula Penz, una chiesa in stile barocco che nel 1891 fu costituita in Parrocchia.[4]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (DE) Statistik Austria: Obernberg am Brenner
  2. ^ (DE) Geschichte Tirol
  3. ^ Tirolo
  4. ^ (DE) Geschichte Tirol

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]