O magnum mysterium

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
La natività secondo Giotto.

O magnum mysterium è un testo in latino che narra il mistero della nascita di Cristo. È stato usato in composizioni corali da vari autori, tra cui Victoria, Gabrieli, Palestrina, Byrd, Perti, Poulenc, Lauridsen, Vytautas Miskinis, Marco Frisina e Busto.

Il testo[modifica | modifica sorgente]

Il testo latino è il seguente:

O magnum mysterium et admirabile sacramentum
ut animalia viderent Dominum natum
iacentem in praesepio.
Beata virgo cuius viscera
meruerunt portare Dominum Christum.
Alleluia.

Una traduzione letterale:

O grande mistero e mirabile sacramento,
che gli animali vedessero il Signore appena nato
giacente nella mangiatoia.
Beata la Vergine il cui ventre
meritò di portare il Signore (Gesù) Cristo.
Alleluia.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]