Mac OS X 10.8 Mountain Lion

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da OS X 10.8 Mountain Lion)
OS X 10.8 Mountain Lion
Overview mountainlion title.png
Osx 1083.jpg
Sviluppatore Apple Inc.
Famiglia SO Unix, BSD
Modello del sorgente Proprietario (con componenti open source)
Release iniziale 10.8 (25 luglio 2012)
Release corrente 10.8.5 (3 ottobre 2013)
Tipo di kernel Kernel Ibrido
Piattaforme supportate Intel x86-64
Metodo di aggiornamento Mac App Store
Licenza APSL and Apple EULA
Stadio di sviluppo Definitivo
Predecessore OS X 10.7 Lion
Successore OS X 10.9 Mavericks
Sito web apple.com/osx

OS X 10.8 Mountain Lion[1] (ovvero Puma), è la nona versione del sistema operativo Mac OS X sviluppato da Apple. Il software è stato presentato il 16 febbraio 2012[2] ed è stato rilasciato sul Mac App Store il 25 luglio 2012, come annunciato al WWDC 2012.

Storia[modifica | modifica sorgente]

OS X Mountain Lion è stato ufficialmente annunciato da Apple sul proprio sito il 16 febbraio 2012, come successore del Mac OS X 10.7 Lion. Il 9 luglio 2012 raggiunge lo stato di Golden Master (GM). Sulla scia di una lieve transizione iniziata con Mac OS X Lion, Apple si riferisce a OS X Mountain Lion col nome di "OS X" anziché "Mac OS X".

Durante il keynote dell'Apple Worldwide Developers Conference dell'11 giugno 2012, Apple ha annunciato che a breve sarebbe stata rilasciata una versione di Mountain Lion per gli sviluppatori, mentre la versione pubblica sarebbe arrivata nel luglio 2012 a un prezzo di 19,99 dollari negli Stati Uniti, di 15,99 euro in Europa, di 13,99 sterline nel Regno Unito, di 20,99 dollari in Australia e di 128 yuan in Cina). Durante il keynote furono annunciati anche il MacBook Pro di terza generazione, un Macbook Air rivisto, l'iPad Smart Case e la AirPort Express di terza generazione.

La data precisa di rilascio, il 25 luglio, fu confermata solo il giorno precedente, il 24 luglio, dal CEO di Apple Tim Cook, come parte dell'annuncio relativo agli introiti di Apple nel terzo quarto del 2012. Fu rilasciato nel Mac App Store il 25 luglio 2012, raggiungendo quota tre milioni di downloads nei primi quattro giorni dal rilascio.

Un aggiornamento per Mountain Lion, la versione 10.8.1, è stato rilasciato il 23 agosto 2012. Ha risolto i problemi con iMessages, Assistente Migrazione, Safari, Microsoft Exchange Server, Mail e molte altre applicazioni. Test svolti sull'aggiornamento hanno anche rivelato che il 10.8.1 migliora la durata della batteria sui portatili, anche se riguadagna solo metà della durata persa con l'intero aggiornamento a Mountain Lion. Sebbene tale miglioramento sia stato avvertito da alcuni utenti, altri continuano a lamentare la ridotta durata della batteria e un costante calo della salute della batteria, risultante in ultima fase in un messaggio di "Service Battery".

Requisiti di Sistema[modifica | modifica sorgente]

  • 2 GB di memoria RAM
  • 8 GB di spazio liberi su Hard Disk
  • Per aggiornare il sistema da una versione precedente di OS X, il computer deve eseguire almeno la versione Mac OS X Snow Leopard 10.6.8

Sono supportati i seguenti modelli:

La funzionalita AirDrop è supportata dai seguenti modelli di Mac:

Cambiamenti e novità[modifica | modifica sorgente]

Centro Notifiche[modifica | modifica sorgente]

È stato aggiunto il Centro Notifiche. Esso fornisce una visione d'insieme delle notifiche provenienti dalle applicazioni e le mostra fin quando l'utente non esegue un'azione associata, piuttosto che richiedere un'azione immediata. Gli utenti possono scegliere quali applicazioni possono apparire nel Centro Notifiche, e come sono gestite. Esistono tre tipi di notifiche: banner, alert e badge. I banner sono mostrati per un breve periodo nell'angolo in alto a destra dello schermo del Mac, e scorrono poi verso destra. L'icona dell'applicazione è mostrata sul lato sinistro del banner, mentre il messaggio dell'applicazione viene mostrato sul lato destro. Gli alert sono come i banner, ma non scompaiono dallo schermo finché l'utente non provvede ad effettuare un'azione. I badge sono icone di notifica rosse che sono mostrate sull'icona dell'applicazione. Indicano il numero di elementi disponibili per l'applicazione.

È possibile accedere al Centro Notifiche cliccando l'icona nell'angolo destro della barra dei menu. Quando è aperto, l'utente può postare su Twitter o Facebook o vedere tutte le notifiche nel pannello a lato. Se si scorre verso l'alto, è possibile accedere all'opzione di disabilitare il Centro Notifiche per un giorno. Molte impostazioni del Centro Notifiche possono essere modificate nel pannello "Notifiche" delle Preferenze di Sistema. Ogni applicazione ha tre modi per mostrare le notifiche: nessuno, banner e alert. Sono inoltre disponibili opzioni per attivare o disattivare le icone delle app o i suoni. È infine possibile cambiare l'ordine in cui le applicazioni sono mostrate nel Centro Notifiche spostando le applicazioni nel pannello attraverso il mouse.

Note[modifica | modifica sorgente]

Note è invece una nuova applicazione di blocco note. È separata da Mail ed è stato aggiunto il supporto per le note sul desktop; si sincronizza automaticamente con la controparte su iOS. Le note create sono sincronizzate su tutti i dispositivi Apple dell'utente attraverso il servizio iCloud. Le note possono essere organizzate in cartelle e affisse sul desktop dell'utente. Quando l'applicazione viene chiusa, la nota affissa rimane presente. Sono disponibili tre diversi font per scrivere note (Noteworthy, Marker Felt e Helvetica). Gli utenti possono aggiungere altri font mediante il menu Mostra Font. Il menu permette agli utenti di cambiare le dimensioni del font, la lista dei formati, l'allineamento (sinistra, centro, giustificato o destra), la direzione di scrittura e il testo indentato. Possono inoltre essere aggiunti allegati, immagini e link; gli allegati non possono però essere visionati sui dispositivi iOS.

Messaggi[modifica | modifica sorgente]

Messaggi è un'applicazione di instant messaging. È stata annunciata il 16 febbraio 2012 come parte dell'anteprima di OS X Mountain Lion riservata agli sviluppatori. A partire da questa versione, Messaggi sostituisce iChat come il client di instant messaging di OS X di base. Una versione beta gratuita di Messaggi era inoltre disponibile per Mac OS X Lion fino a giugno 2012, scaricabile dal sito Apple. La versione finale di Messaggi è stata inclusa nella versione di rilascio di OS X Mountain Lion. Così come iChat, Messaggi mette a disposizione messaggi testuali, sonori e la possibilità di condivisione del desktop. Ha inoltre un supporto nativo per la conversazione video, che sfrutta l'applicazione di videochiamata di Apple, FaceTime, dove possibile. Comunque, conserva anche capacità video per interfacciarsi con altri client di instant messaging. Messaggi supporta anche la app iMessaggi di Apple, un servizio gratuito di instant messaging disponibile, in precedenza, solo per i dispositivi con iOS 5. Supporta il protocollo XMPP (visualizzato nell'applicazione col suo vecchio nome, Jabber) e il protocollo OSCAR di AIM. In aggiunta offre una connessione diretta con Yahoo! Messenger e Google Talk.

Game Center[modifica | modifica sorgente]

L'applicazione Game Center è stata aggiunta in OS X Mountain Lion partendo da quella presente in iOS. È un network online per il gaming sociale e multigiocatore, e permette agli utenti di invitare gli amici per giocare, di iniziare una nuova partita multigiocatore attraverso un sistema di accoppiamenti, di tenere traccia dei propri risultati e di confrontare i propri punteggi su di una classifica. I punti sono elargiti agli utenti come parte del sistema di tracciamento degli obiettivi del Game Center raggiunti dai giocatori. Un giocatore deve creare un Apple ID da associare a un nickname del Game Center. Vi è la possibilità di creare un Apple ID dall'interno del Game Center se l'utente non ne ha già uno. Il nickname associato all'Apple ID può comunque essere uno e uno solo. A ogni giocatore del Game Center è concesso un profilo, che si compone del nickname del giocatore, del numero di giochi compatibili col Game Center in suo possesso, del numero dei suoi amici, del numero dei suoi punti, e, opzionalmente, di una foto e di uno status caricati dal giocatore.

Aggiornamento applicazioni native[modifica | modifica sorgente]

OS X Mountain Lion ha aggiunti degli aggiornamenti per molte applicazioni del sistema operativo. L'applicazione Chess supporta adesso Game Center; i widget di Dashboard possono essere organizzati in un'interfaccia simile a quella del Launchpad. Mail aggiunge la nuova funzione VIP in cui categorizzare i contatti sentiti più frequentemente. L'applicazione Anteprima ha un'interfaccia migliorata: è adesso possibile riempire form in PDF anche se non vi sono realmente dei campi. Promemoria è una nuova applicazione per gestire le cose da fare, separata dal Calendario e in grado di sincronizzarsi con la controparte su iOS. Safari viene aggiornato alla versione 6 con una nuova omnibar, una combinazione della barra degli indirizzi e di quella di ricerca. L'omnibar ha anche un pulsante "Reader", che mostra all'utente solo il testo di un articolo senza pubblicità o elementi distrattivi. Quando l'utente si trova su una pagina in cui non è presente un articolo, il pulsante è disabilitato. Safari 6 è disponibile anche per Mac OS X Lion. Time Machine è ora in grado di effettuare backup rotativi su più di un banco di storage.

Altri aggiornamenti[modifica | modifica sorgente]

Viene aggiunto l'AirPlay Mirroring, che permette di visualizzare lo schermo di un Mac su una Apple TV attraverso una connessione wireless; viene inoltre estesa a tutto il sistema la trasmissione audio di AirPlay. Vi sono molte nuove funzionalità per gli utenti cinesi, come il supporto per Baidu e un'opzione per modificare il motore di ricerca di Safari; sono disponibili inoltre QQ, 163.com e 126.com come provider per Mail, Contatti e Calendari, mentre Youku, Tudou e Sina Weibo vengono integrati nelle schede per la condivisione. Dettatura Vocale, nuova in Mountain Lion, è un meccanismo di input vocale esteso a tutto il sistema che richiede una connessione internet a banda larga. Facebook ha ottenuto una completa integrazione in un aggiornamento nel tardo 2012. Alcune delle caratteristiche includono l'accesso singolo e l'integrazione nel Centro Notifiche, in Contatti e nelle schede per la condivisione.

Gatekeeper è invece una nuova funzionalità anti-malware basata sulle firme digitali e sul Mac App Store. Power Nap permette ai Mac basati su storage flash (Macbook Air tardo 2010 e seguenti, o il Macbook Pro con Display Retina) di sincronizzarsi con iCloud (Promemoria, Calendario, Streaming Foto, Note, Mail e Trova il mio Mac) durante lo standby e permette inoltre al Mac di scaricare gli aggiornamenti per le applicazioni e per OS X così come consente a Time Machine di effettuare periodici backup quando è connesso alla rete elettrica e in standby. Sono stati aggiunti molti nuovi screensaver. Sono state aggiunte Share Sheets, o schede di condivisione, un pulsante "Condividi" e una dialog box dentro Safari e altre applicazioni. Twitter è stato integrato con la maggior parte delle applicazioni, con accesso singolo, possibilità di twittare da una app, Tweet Sheets, possibilità di twittare foto e link, possibilità di usare più account di Twitter, notifiche, modifica dell'immagine del profilo e dei Servizi di Localizzazione. Gli aggiornamenti delle applicazioni vengono installati automaticamente dal Mac App Store.

L'interfaccia della libreria di iCloud è stata integrata nel sistema operativo, includendo nuove dialog box per Apri e Salva attraverso applicazioni native, iWork e applicazioni di terze parti attraverso un'API. Le applicazioni che fanno uso di questa API supportano una nuova interfaccia per visualizzare e organizzare i documenti nel cloud, specifica per l'applicazione in uso. I documenti possono essere rinominati dalla barra del titolo; i documenti di iWork si sincronizzano automaticamente con iCloud. L'abilitazione allo schermo pieno è presente per ogni display. Il Dock ha un aspetto aggiornato, che emula una superficie di alluminio. Le barre per lo scorrimento si ingrandiscono se vi viene avvicinato il mouse. Finder mostra una barra di progresso nella colonna "dimensione" durante la copiatura di un file, e sulle icone in Launchpad durante i download dal Mac App Store. Launchpad ha al suo interno una ricerca Spotlight per trovare le applicazioni. Rubrica Indirizzi è stata rinominata in Contatti, e iCal è stato rinominato Calendario.

Funzionalità rimosse o modificate[modifica | modifica sorgente]

  • MobileMe è stato rimpiazzato completamente da iCloud, in particolare nelle Preferenze di Sistema.
  • È stato rimosso il supporto RSS in Mail e Safari; viene mostrato un messaggio per suggerire agli utenti perché cerchino una app RSS nel Mac App Store.
  • Aggiornamento Applicazione viene unificato nel Mac App Store.
  • La lista di aggiornamenti installati nel passato viene rimossa.
  • La funzionalità Condivisione Web viene rimossa dalle Preferenze di Sistema. Apache è ancora incluso nel sistema operativo e può essere abilitato con software di terze parti.
  • Quando la app X11 viene aperta, gli utenti sono portati al progetto open-source XQuartz.
  • Il supporto per Xgrid è stato rimosso (anche nella versione OS X Server).
  • Il Menu Preferenze Display è stato sostituito dall'icona AirPlay, e non è più possibile modificare rapidamente la risoluzione senza prima aprire le preferenze.
  • L'opzione nella Menu Bar di mostrare il tempo rimanente prima dell'esaurimento della batteria è stata rimossa: rimane disponibile solo la percentuale. Comunque, il tempo rimanente può ancora essere visto nel menu che compare cliccando sull'icona della batteria.
  • I vecchi modelli delle stampanti Canon potrebbero non essere supportati.

Metodo di upgrade[modifica | modifica sorgente]

È possibile eseguire l'upgrade a OS X Mountain Lion da OS X Lion e Mac OS X Snow Leopard 10.6.8 solo mediante Mac App Store al costo di 17,99 euro (prezzo al 2 gennaio 2013); infatti non sono stati rilasciati supporti USB o DVD.

L'upgrade è stato proposto gratuitamente a coloro che hanno acquistato un Mac tra l'11 giugno e il 25 luglio 2012, a condizione di richiedere il nuovo sistema entro 30 giorni dalla data del rilascio ufficiale di OS X Mountain Lion, così come per coloro che hanno acquistato un nuovo Mac dal 26 luglio 2012[3] sprovvisto del nuovo sistema, a condizione di richiedere Mountain Lion entro 30 giorni dalla data di acquisto del computer.

Accoglienza[modifica | modifica sorgente]

L'accoglienza ricevuta da OS X Mountain Lion è stata generalmente positiva. John Siracusa di Ars Technica ha detto che il 10.8 ha corretto e semplificato i cambiamenti all'interfaccia fatti con Lion, aggiungendo che è diventato "quello che il 10.7 doveva essere" e che le più alte velocità di risposta e le nuove caratteristiche meritavano l'aggiornamento, concludendo che "se avessimo dovuto aspettare per due anni, dopo la 10.6, per una nuova grande release di OS X, ci sarebbero state buone probabilità che i peggiori passi falsi di Lion sarebbero il presente. Prenderò il 10.8, grazie." Molti recensionisti hanno trovato Mountain Lion più stabile del suo predecessore; tra di essi Jason Snell di Macworld, che ha detto: "Tutto sommato, ritengo Mountain Lion una release stabile e solida. Perfino le versioni prerelease erano molto più stabili di quanto mi aspettassi da delle beta di OS X, il che mi ha portato a domandarmi se la nuova agenda annuale di Apple stia conducendo verso aggiornamenti incrementali più prudenti (con minori bug) piuttosto che verso grandi salti (con bug più grandi e più complessi). L'attitudine generale verso Mountain Lion è orientata verso il riconoscimento di una maggiore rapidità e fluidità. Fra i sostenitori di questa opinione troviamo anche Brian Heater di Engadget, che ha detto quanto segue:

« Viste nell'insieme, le caratteristiche lo rendono una scommessa piuttosto aggressiva, volta a mostrare il meglio di OS X e iOS in un unico prodotto – una strategia che abbiamo visto per prima nell'introduzione del Mac App Store in Snow Leopard, e con l'arrivo del Launchpad l'anno scorso in Lion. […] Detto questo, sembra che per Apple sia giunto il momento di fare una nuova, forte proposta per il lato desktop. Sembra che la compagnia abbia la maggior parte delle sue risorse investite sul lato mobile – e non c'è motivo di domandarsi perché: l'iPhone e l'iPad hanno rinvigorito la compagnia, rendendola un giocatore attivo ad un livello che nessuno (fatta eccezione, forse, per Jobs stesso) avrebbe mai pensato che la Apple potesse raggiungere, una decina d'anni fa. Eppure, potrebbe essere difficile per gli utenti di OS X non sentirsi ignorati – molte delle ultime nuove caratteristiche danno l'idea d'essere rimaneggiamenti di iOS. Quando e se Apple rilascerà un nuovo sistema operativo l'anno prossimo, speriamo di vedere un lato molto diverso di Mac OS. »
(Engadget.com, Apple OS X Mountain Lion 10.8 review, 25 luglio 2012)


MG Siegler di TechCrunch ha detto che la differenza fra Lion e Mountain Lion non è paragonabile alla differenza fra Leopard e Snow Leopard, perché Mountain Lion aggiunge molte nuove caratteristiche che non erano disponibili in Lion. Ha inoltre elogiato la compatibilità delle applicazioni e ha detto che gli unici aggiornamenti veramente necessari erano quelli che integravano le funzioni del Centro Notifiche nelle applicazioni.

Jim Dalrymple di The Loop ha commentato:

« Ci saranno decine di migliaia di parole pubblicate mercoledì, quando Mountain Lion sarà disponibile sul Mac App Store, ma diciamocelo, quello che veramente si vuole sapere è se il gioco vale la candela, se Mountain Lion vale l'aggiornamento. Diciamo le cose come stanno - sì, vale decisamente," e ha detto che a 19,99$ Mountain Lion era un "affare". David Pogue del The New York Times ha detto che "Tutto sommato, quindi, Mountain Lion è un delicato, ragionato aggiornamento. Tutte le 200 nuove funzioni sono così? No, forse no. Ma quelle 10 che verranno usate ogni giorno? Per 20 dollari? Sì. »


Mentre il sistema operativo è stato generalmente ben accolto, alcuni recensionisti hanno dissentito da questo punto di vista.

Jesús Díaz di Gizmodo ha percepito che Apple stava finendo le idee e che Windows 8 di Microsoft potrebbe superare OS X in quanto a innovazioni. Apple ha inoltre ricevuto delle critiche per non essere riuscita a fornire un percorso ufficiale di aggiornamento per i possessori della Mac Pro, workstation del 2006.

Il Game Center è stato l'aspetto più criticato di Mountain Lion. I recensionisti hanno criticato il servizio per la mancanza di giochi disponibili, i problemi di affidabilità e la mancanza di integrazione con i giochi di iOS.

Scott Stein di CNET ha commentato:

« I giochi compatibili con il Game Center avranno obiettivi, classifiche…e, potenzialmente, un modo per usare giochi su più piattaforme. Mentre questo articolo veniva scritto, ho trovato solo sette giochi del Game Center menzionati nel Mac App Store. […] Finché il Game Center non diventerà un portale completo per tutti i giochi sul Mac, e un vero modo per giocare sulla multipiattaforma Mac/iOS, non sono sicuro che molte persone si prenderanno anche solo la briga di dargli un'occhiata. »


Matt Clark di Maclife ha detto che se gli sviluppatori non creeranno applicazioni per il Game Center,

« è molto probabile che sarà segnato dal destino di rimanere inosservato nel disco rigido. »


Mountain Lion ha venduto tre milioni di copie nei primi quattro giorni, rendendo questa la release per Mac di maggior successo finora. Un rapporto realizzato dalla Chitika Insights ha rivelato che OS X Mountain Lion è stato usato dal 3,2% degli utenti OS X nelle prime 48 ore dal rilascio, con un 10% di penetrazione nel primo mese.

Versioni[modifica | modifica sorgente]

Build Data di rilascio Note
12A128p 16 febbraio 2012 Developer Preview[4]
12A154q 16 marzo 2012 Developer Preview 2[5]
12A178q 18 aprile 2012 Developer Preview 3[6]
12A193i 1º maggio 2012 Developer Preview 3.1[7]
12A206J 16 maggio 2012 Developer Preview 3.2[8]
12A239 11 giugno 2012 Developer Preview 4[9]
12A248 18 giugno 2012 Developer Preview 4.1[10]
12A256 25 giugno 2012 Developer Preview 4.2[11]
12A269 9 luglio 2012 Golden Master[12]
12A269 25 luglio 2012 Rilascio definitivo su Mac App Store[13]
12B19 23 agosto 2012 10.8.1
12C54 19 settembre 2012 10.8.2
12C60 4 ottobre 2012 10.8.2 Aggiornamento Supplementare[14]
12D78 14 marzo 2013 10.8.3[15]
12E55 5 giugno 2013 10.8.4
12F37 12 settembre 2013 10.8.5
12F45 3 ottobre 2013 10.8.5 Aggiornamento Supplementare

Diffusione su macchine non Apple[modifica | modifica sorgente]

Il sistema operativo OS X Mountain Lion ha anch'esso iniziato la sua diffusione su macchine non Apple tramite la procedura di hacking ovvero Hackintosh, Il sistema controlla l'autenticità dell'hardware, ma vi sono modi per aggirare il controllo. Resta, come al solito, illegale l'installazione su hardware al di fuori di quello venduto da Apple.

Dal 3 novembre 2007, Apple ha dichiarato legale la virtualizzazione di OS X Server, ma solo su hardware Apple e con l'acquisto di un relativo numero di licenze. OS X Server può essere virtualizzato su software come Parallels Desktop o VMware Fusion.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Apple - Press Info - Apple Releases OS X Mountain Lion Developer Preview with Over 100 New Features
  2. ^ Apple presenta Mountain Lion, la prossima versione di OS X in arrivo a fine estate in macitynet.it, 16 febbraio 2012. URL consultato il 16 febbraio 2012.
  3. ^ Programma OS X Mountain Lion Up-to-Date
  4. ^ Mac OS X 10.7 Lion, la prima Developer Preview, webnews.it, 28 febbraio 2012. URL consultato il 28 febbraio 2012.
  5. ^ (EN) Apple releases OS X 10.8 Mountain Lion Developer Preview 2, lists known issues, thenextweb.com, 17 marzo 2012. URL consultato il 17 marzo 2012.
  6. ^ Alessandra Schirripa, Apple rilascia OS X Mountain Lion Developer Preview 3, macitynet.it, 19 aprile 2012. URL consultato il 19 aprile 2012.
  7. ^ (EN) Arnold Kim, Apple Issues Update to OS X Mountain Lion Developer Preview 3, macrumors.com, 1º maggio 2012. URL consultato il 2 maggio 2012.
  8. ^ OS X 10.8 Mountain Lion, nuova build per gli sviluppatori, macitynet.it, 16 maggio 2012. URL consultato il 17 maggio 2012.
  9. ^ (EN) Jordan Golson, Apple Releases OS X Mountain Lion Developer Preview 4, macrumors.com, 11 giugno 2012. URL consultato il 13 giugno 2012.
  10. ^ (EN) Jordan Golson, Apple Issues Software Update to Mountain Lion Developer Preview 4, macrumors.com, 18 giugno 2012. URL consultato il 19 giugno 2012.
  11. ^ (EN) Jordan Golson, Apple Updates Mountain Lion Developer Preview With New Security Features, macrumors.com, 25 giugno 2012. URL consultato il 30 giugno 2012.
  12. ^ (EN) Arnold Kim, Apple Seeds Golden Master of OS X Mountain Lion to Developers, macrumors.com, 9 luglio 2012. URL consultato il 10 luglio 2012.
  13. ^ Mountain Lion: il nuovo sistema operativo ora disponibile su Mac App Store, macitynet.com, 25 luglio 2012. URL consultato il 25 luglio 2012.
  14. ^ Apple, update per OS X 10.8.2 e 10.7.5, macitynet.com, 5 ottobre 2012. URL consultato il 5 ottobre 2012.
  15. ^ (EN) Apple Releases OS X 10.8.3 With Mac App Store Gift Card Camera Redemption and Boot Camp Enhancements, macrumors.com, 14 marzo 2013. URL consultato il 14 marzo 2013.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]