Nutella

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nutella
Nutella logo.png
Categoria Dolci
Tipo Crema gianduia
Marca Ferrero
Anno di creazione 1964
Nazione Italia Italia
Slogan Che mondo sarebbe senza nutella?
Ingredienti
Valori nutrizionali medi in 100 g
Valore energetico 544 kcal/2273 kJ
Proteine 6,8 g
Carboidrati 56 g
Grassi 31 g

Nutella è il nome commerciale italiano di una crema gianduia a base di cacao e nocciole. Fu creata nel 1964 dall'industria dolciaria piemontese Ferrero di Alba (Cuneo), sulla base di una precedente crema denominata Pasta Giandujot e poi SuperCrema. Il nome deriva dal sostantivo nut, che significa "noce" in inglese, e il suffisso italiano ella, per ottenere un nome orecchiabile.

Storia[modifica | modifica sorgente]

L'origine della Nutella è legata al cioccolato Gianduia, che contiene pasta di nocciole. Il Gianduia prese piede in Piemonte nel momento in cui le tasse eccessive sull'importazione dei semi di cacao cominciarono a scoraggiare la diffusione del cioccolato convenzionale. Pietro Ferrero possedeva una pasticceria ad Alba, nelle Langhe, area nota per la produzione di nocciole. Nel 1946 vendette il primo lotto, costituito da 300 chili di "Pasta Giandujot". Si trattava di una pasta di cioccolato e nocciole, venduta in blocchi da taglio. Nel 1951 nasceva invece la Supercrema, conserva vegetale venduta in grandi barattoli.

Nel 1963, Michele Ferrero, figlio di Pietro, decise di rinnovare la Supercrema, con l'intenzione di commercializzarla in tutta Europa. La composizione venne modificata, così come l'etichetta e il nome: la parola "Nutella" (basata sull'inglese "nut", "nocciola"), e il logo vennero registrati verso la fine dello stesso anno, restando immutati fino ad oggi.

Il primo vaso di Nutella uscì dalla fabbrica di Alba il 30 aprile del 1964. Il prodotto ebbe successo istantaneo, rimane a tutt'oggi estremamente popolare e viene spesso citato in romanzi, canzoni e opere cinematografiche.

Nel giugno del 2010 il Parlamento Europeo ha approvato una normativa in base alla quale tutti gli alimenti contenenti molti grassi e zuccheri devono inserire nella loro etichetta l'avviso del "miglior profilo nutrizionale"[1]. L'iniziativa, volta a combattere l'obesità offrendo più informazione ai consumatori, è stata criticata dal vicepresidente della Ferrero SpA Francesco Paolo Fulci, che ha creato il comitato "Giù le mani dalla Nutella"[2], sostenuto dalla regione Piemonte e dal ministro per le Politiche Europee Andrea Ronchi, che ha invitato l'Unione Europea a non cadere nel "fondamentalismo nutrizionista"[3].

Impatto nel mondo[modifica | modifica sorgente]

« Che mondo sarebbe senza Nutella? »
(Tag-line)

Oggi la Nutella è probabilmente la crema spalmabile più diffusa al mondo. Questo tipo di creme è utilizzato soprattutto come accompagnamento per pane, biscotti e frutta, anche se negli anni sono state ideate numerose ricette che ne prescrivono l'uso in torte e crêpes.

Un fenomeno di costume[modifica | modifica sorgente]

Nutella
Nutella

In molte nazioni europee, la crema cioccolato non è solamente un alimento o una golosità, bensì un consolidato fenomeno di costume. Nel corso degli anni e al mutare dei tempi e delle mode, ricetta, confezione e l'apprezzamento del pubblico di Nutella sono rimasti invariati.

  • La crema è comparsa anche in pellicole cinematografiche, famosa è la scena del film Bianca di Nanni Moretti, in cui il protagonista Michele Apicella, alter ego del regista-attore, affoga l'ansia in un enorme barattolo di Nutella, alto circa 1 metro, che fu predisposto proprio in funzione del set.
  • Appartiene al linguaggio quotidiano, è presa quale termine di paragone (es. Gnutella) e ha costituito oggetto di studi sociologici.
  • Su di essa sono addirittura stati scritti saggi riferiti al costume italiano (l'ultimo in ordine di tempo è "Nutella un mito italiano" del giornalista Gigi Padovani, edito da Rizzoli nel 2004), libri di ricette e svariate relazioni accademiche che indagano sulle motivazioni dell'apprezzamento di un prodotto trasversale a più generazioni.
  • Giorgio Gaber usò il nome della crema nella sua canzone "Destra-Sinistra".
« Se la cioccolata svizzera è di destra, la Nutella è ancora di sinistra. »
  • I Negrita usarono nell'album XXX il nome della crema nella canzone "Sex".
« provare le ricette, collaudare la cucina, usare la Nutella, usare la farina »
  • Il cantautore Ivan Graziani le dedicò un'intera canzone, a metà strada tra l'elogio incondizionato, con alcuni consigli su come gustarla meglio, e una serie di metafore a sfondo sessuale che derivano dal diffuso binomio cibo-sesso. La canzone si intitola Lanutella [sic] di tua sorella ed è stata cantata insieme a Renato Zero, inserita nell'album Fragili fiori del 1996.
  • Alberto Tomba in un'intervista al periodico Panorama il 20 gennaio 1995
« Quando dovevo dimagrire prendevo il Weetabix, ma di nascosto lo spalmavo di Nutella. »

I marchi concorrenti[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Crema cioccolato.

I produttori di crema cioccolato concorrenti sono numerosi, in Italia e all'estero. Sinora nella penisola italiana nessun concorrente è mai riuscito a imporre il proprio marchio come concreta alternativa a Nutella Ferrero, mentre "Nutella" è diventato nel mondo intero, per estensione, nome comune, più che sinonimo di crema gianduia[4].

In Italia, nel decennio dal 1975 al 1985 furono molte le creme concorrenti. Tra queste

  • "Ergo Spalma" di Plasmon Linea Ragazzi
  • "Ciao Crem" di Star, allora la più grande industria alimentare italiana[5]
  • "Cremita" di Barzetti, industria dolciaria di Castiglione delle Stiviere
  • "Nucrema" di Motta
  • "Nutkao" dell'omonima società Nutkao.
  • "Crema Novi" della Novi
  • "Nocciolata" della Rigoni di Asiago.

Nel mondo, prodotti simili con altri marchi godono di largo successo. Tra questi:

  • "Merenda" in Grecia: il nome è stato preso proprio dall'originale italiano per indicare appunto uno spuntino della prima colazione.
  • "Nusspli" in Germania: è un prodotto tedesco della ditta Zentis.
  • "Nudossi" in Germania: è un prodotto tedesco, ancora venduto nella ex Germania dell'Est.
  • La Mars produce una crema da spalmare bicolore marrone e bianca.
  • "Alpella" In Turchia, prodotta dal colosso alimentare turco Ülker.
  • In Australia la Sweet William, una crema spalmabile priva di latticini e nocciole.
  • In Canada si trovano "Choconutta", "Hazella" e una grande varietà di creme spalmabili alla nocciola con il marchio delle catene di distribuzione.
  • In Nuova Caledonia è vietata l'importazione sia del prodotto italiano sia dei similari prodotti della Francia continentale in modo da proteggere un prodotto locale, il "Biscochoc".
  • In Serbia e nei paesi dell'ex-Jugoslavia si vende dal 1972 una crema bicolore simile alla Nutella, chiamata Eurocrem prodotta a Gornji Milanovac, 120 chilometri a sud di Belgrado. L'importazione della Nutella in questi territori, un tempo osteggiata per ragioni politiche, è diventata di prassi dopo la fine delle Guerre jugoslave.
  • In Spagna e Portogallo, l'alternativa più popolare alla Nutella è la crema spalmabile Nocilla

Ingredienti[modifica | modifica sorgente]

La ricetta della Nutella varia da paese a paese; di seguito riportiamo la ricetta italiana.

Nutella
Valori nutrizionali per 100 g
Energia 544 kcal (2 270 kJ)
Proteine 6,4 g
Carboidrati
Totali 56,4 g
Grassi
Totali 31 g
Acqua 0 g
Vitamine
Riboflavina (Vit. B2) 0,25 mg
Vitamina B12 0,26 μg
Vitamina E 6,6 mg
Minerali
Fosforo 172 mg
Magnesio 70 mg

La Nutella possiede, come la Coca-Cola e molte altre aziende, una ricetta segreta del suo prodotto accuratamente protetta nella fabbrica ufficiale del prodotto ad Alba.

Curiosità[modifica | modifica sorgente]

  • Nel 1964, durante i primi mesi della messa in vendita sul mercato della Nutella, il tappo del contenitore era di color rosso. È stato in seguito modificato in bianco per diminuire (anche se di poco) i costi di fabbricazione.
  • Nel 1969 fu tentata una variazione: la Crema Kinder vitaminizzata.
« A un certo punto si lavorò per far entrare nella linea di prodotti Kinder anche la Nutella [...] Il chimico Francesco Rivella fu incaricato di creare "Nutella Vitamin" in quanto si temeva che i concorrenti cercassero di immettere sul mercato una crema spalmabile prodotta con l'aggiunta di sostanze "adatte alla crescita", per invogliare le mamme all'acquisto [...] Ma questo prodotto non uscì mai dalle aree test. »
(Nutella - un mito italiano)
  • Sin dagli esordi Ferrero ha adottato dei contenitori in vetro riutilizzabili come forma incentivante all'acquisto del prodotto. Una volta svuotato del suo contenuto il contenitore può essere utilizzato come bicchiere di casa. I bicchieri furono presto impreziositi con immagini multicolore e una forma caratteristica. L'uso di immagini serigrafiche stilizzate con temi astratti o legati alla natura è durata sino all'anno 1990, quando furono sostituite da immagini dei personaggi dell'animazione. La scelta di merchandising del prodotto a base di immagini a fumetti è ancora attuale per il formato 200g. Vedi bicchiere promozionale.
  • Dal 2007 il testimonial di Nutella è Claudio Silvestri: il vero cuoco della nazionale italiana di calcio che, nello spot, interpretando se stesso, sceglie ogni mattina pane e Nutella per la colazione degli azzurri.
  • In seguito alla campagna di Greenpeace Italia “Nutella salva la foresta", e alla raccolta di 10.000 firme Ferrero ha aderito alla moratoria sull'espansione delle coltivazioni di palma da olio che distruggono le ultime foreste del Sud est asiatico.

In una lettera inviata a Greenpeace il 10 luglio del 2008, Ferrero ha dichiarato di "essere pronta a muoversi per raggiungere, in un lasso di tempo ragionevole, i seguenti obiettivi:

  • Moratoria su ulteriori deforestazioni dovute alla produzione di olio di palma;
  • Sviluppo di sistemi credibili di tracciabilità e di certificazione di quest'ultimo.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ La Ue dichiara guerra al mito della Nutella, La Repubblica, 17 giugno 2010
  2. ^ "Giù le mani dalla Nutella La Ue vuole che scompaia" Ferrero lancia l'allarme, Quotidiano Nazionale, 17 giugno 2010
  3. ^ Asca, 17 giugno 2010
  4. ^ Va notato che la Nutella per la legislazione italiana non può essere assimilata alla crema di cioccolato per via del ridotto contenuto di cacao (gli elementi principali essendo appunto zucchero, oli vegetali e nocciole).
  5. ^ Reclame del prodotto (es. Topolino n.1212 02/1979)

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

  • Riccardo Cassini, Nutella nutellae. Libero magno et odoroso, Comix, 1999. ISBN 88-8193-038-2.
  • Gigi Padovani, Nutella. Un mito italiano, Rizzoli, 2004. ISBN 88-17-00189-9.
  • Clara Vada Padovani & Gigi Padovani, Passione Nutella. Grandi chef, premiati pasticceri e mastri gelatai travolti da un'insolita avventura, Giunti Editore, 2006. ISBN 88-09-04900-4.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

cucina Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina