Nunziatura apostolica in Spagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

La nunziatura apostolica in Spagna è una rappresentanza diplomatica permanente della Santa Sede in Spagna fondata nel 1528. La sede è a Madrid. La nunziatura è retta da un diplomatico, detto "nunzio apostolico in Spagna" che ha il rango di ambasciatore.

L'attuale nunzio apostolico in Spagna è Renzo Fratini, nominato da papa Benedetto XVI il 20 agosto 2009.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La nunziatura apostolica in Spagna, come nunziatura permanente, nacque nel 1528.

Nel corso soprattutto del Seicento e per la prima parte del Settecento, gran parte dei nunzi apostolici in Spagna vennero prescelti tra il clero degli stati sottoposti al dominio degli spagnoli, ovvero regno di Napoli e Ducato di Milano (nunziature che furono spesso unite), come nel caso di Cesare Monti e Giuseppe Archinto che divennero poi arcivescovi di Milano e cardinali.

I nunzi apostolici in Spagna, soprattutto nel XVII secolo, ebbero sempre ruoli di predominanza politica e addirittura due tra questi vennero eletti al soglio pontificio: Innocenzo X e Clemente IX.

Cronotassi dei nunzi apostolici[modifica | modifica sorgente]

XVI secolo[modifica | modifica sorgente]

XVII secolo[modifica | modifica sorgente]

XVIII secolo[modifica | modifica sorgente]

XIX secolo[modifica | modifica sorgente]

XX secolo[modifica | modifica sorgente]

XXI secolo[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Inviato in Spagna come nunzio apostolico straordinario, vi rimase in seguito come nunzio ordinario.
  2. ^ Espulso dalla Spagna, rimase ad Avignone per tre anni.
  3. ^ A causa dello scoppio della guerra civile, non entrò in carica.

Fonti[modifica | modifica sorgente]