Nucleo del tratto solitario

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Avvertenza
Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate. I contenuti hanno solo fine illustrativo e non sostituiscono il parere medico: leggi le avvertenze.

Il nucleo del tratto solitario o nucleo del fascicolo solitario è accolto nella sostanza grigia che circonda il canale centrale del midollo allungato per tutta la sua lunghezza e per un tratto nel ponte.

Tale fascicolo è costituito dalle fibre sensitive che provengono dal ganglio nodoso del nervo vago, dal ganglio petroso del nervo glossofaringeo, descritto per la prima volta da Karl Samuel Andersch, e dal ganglio genicolato della branca intermedia del nervo facciale. Rappresenta il nucleo della sensibilità gustativa di detti nervi.

Il nucleo del tratto solitario è l'unico nucleo del tronco encefalico che è viscero sensitivo; raccoglie, quindi, la sensibilità di tutti i visceri innervati dal vago, dal glossofaringeo e dal nervo facciale e dalle fibre afferenti provenienti dai reni(fibre nervose afferenti renali), dal cuore e dai grossi vasi, barocettive (arco aortico)chemocettive (vasi carotidei).

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]