Novella ('ndrina)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I Novella sono una 'ndrina originaria di Guardavalle un tempo alleata dei Gallace, in rapporti con i Farao del crotonese e le ndrine di San Luca.[1] Sono attivi nel traffico di droga a Roma, Torino e Milano. Nella provincia del capoluogo lombardo conducono anche estorsioni, appalti di opere pubbliche e gestione di esercizi commerciali. Sulla costa laziale, ad Anzio e Nettuno aveva interessi in svariate attività criminali fino al condizionamento della vita politica.[2][3]. Il 23 novembre 2005 fu sciolto per infiltrazione mafiosa il comune di Nettuno.

Esponenti di spicco[modifica | modifica sorgente]

  • Vincenzo Gallace, capobastone
  • Carmelo Novella,detto compare Nuzzo capo locale di Guardavalle e di Legnano. Fu arrestato nel 2005 (Operazione Mihtos) e scarcerato il 15 agosto 2007. Fu ucciso nel 2008, quando era ancora Responsabile Generale della Lombardia. Fu paciere tra i Gallace e i Crea di Siderno Invocando l'aiuto di Antonio Pelle[1]

L'uccisione di Carmelo Novella[modifica | modifica sorgente]

Carmelo Novella detto Nuzzo è stato a capo della 'ndrangheta in Lombardia e grazie a questo suo ruolo aveva avanzato idee autonomistiche rispetto al vertice che si trova in provincia di Reggio Calabria (infatti Novella conferiva gradi mafiosi e faceva aprire nuovi locali di 'ndrangheta anche senza il consenso della provincia reggina) per meglio gestire i grossi traffici leciti e illeciti della ricca regione del nord Italia; Ma la 'ndrangheta reggina si oppose a tale prospettiva (per evitare perdita di potere e denaro a favore delle cosche che avrebbero seguito Novella) e primo isolò il boss e poi lo uccise nel 2008 in un bar a San Vittore Olona ponendo fine alle voglie d'indipendenza dalla casa madre[4].

Fatti recenti[modifica | modifica sorgente]

  • Il 22 settembre 2005 con l'Operazione Appia-Mithos, viene eseguita dalla DDA di Roma e Catanzaro contro una filiale dei Gallace-Novella a Nettuno per infiltrazioni nell'edilizia e nell'urbanistica. L'operazione successivamente porterà allo scioglimento del comune nel novembre dello sesso anno.[5]
  • Il 23 aprile 2008 vengono sequestrati beni ai Novella del valore di 5 milioni di euro[6].
  • Il 15 luglio 2008 a San Vittore Olona (MI) viene ucciso Carmelo Novella, uscito di prigione da solo un anno, e a cui tre mesi prima gli erano stati sequestrati dei beni[7][8]. Il 13 luglio 2010 si scopre che fu ucciso per ordine del capo-crimine Domenico Oppedisano poiché voleva staccarsi dalle 'ndrine calabresi e gestire più autonomamente la struttura creata al nord denominata Lombardia, una federazione delle cosche settentrionali[9]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b I tentacoli di "Nuzzo" da San Luca a Milano, Calabria Ora del 16 luglio 2008
  2. ^ Boss della ‘ndrangheta in Brianza ucciso da un commando al bar in Repubblica.it.
  3. ^ Nicola Gratteri, Fratelli di sangue, Luigi Pellegrini Editore, 2007, p198.
  4. ^ http://www.stopndrangheta.it/file/stopndrangheta_1269.pdf
  5. ^ 'Ndrangheta senza confini, Calabria Ora del 12 maggio 2008
  6. ^ ‘Ndrangheta: confiscati beni (conto correnti, terreni, case, auto e polizze assicurative) per 5 mln, a cosca Novella in Melito online.
  7. ^ ‘Boss della ‘ndrangheta in Brianza ucciso da un commando al bar in Repubblica.it.
  8. ^ Novella "di traverso" ai reggini, Calabria Ora del 16 luglio 2008
  9. ^ Lombardia, ‘ndrangheta connection in Malapianta. URL consultato il 16-07-2010.