Novelda Club de Fútbol

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Novelda C.F.
Calcio Football pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali verde-nero
Dati societari
Città Novelda
Paese Spagna Spagna
Confederazione UEFA
Federazione Flag of Spain.svg LFP
Campionato Tercera División
Fondazione 1925
Presidente Spagna Francisco Torregrosa
Allenatore Spagna José Emilio Riquelme
Stadio La Magdalena
(7.000 posti)
Sito web www.noveldaclubdefutbol.com/
Palmarès
Si invita a seguire il modello di voce

Il Novelda Club de Fútbol è una società calcistica spagnola con sede nella città di Novelda. Milita nella Tercera División, la quarta divisione del campionato spagnolo.

Ha giocato otto stagioni nella Segunda División e trentatré nella Tercera División.[1]

La squadra diventò nota anche a livello internazionale quando, nella Coppa del Re 2001-2002, incontrò il Valencia: la partita balzò agli onori delle cronache perché il tecnico dei pipistrelli Rafael Benítez schierò quattro calciatori extracomunitari, quando il limite massimo era fissato a tre; questo errore causò la sconfitta a tavolino del suo club, nonostante la vittoria sul campo per uno a zero.[2][3]

Rosa[modifica | modifica sorgente]

N. Ruolo Giocatore
Spagna P Adriel
Spagna P Ernesto
Spagna D Edi
Spagna D Héctor
Spagna D Juanfra
Spagna D Luis Verdú
Spagna D Manolo
Spagna D Rafa Berenguer
Spagna D Ricardo Cavas
Spagna C Adrián
Spagna C Álvaro García
N. Ruolo Giocatore
Spagna C Borja Cortés
Spagna C Emilio
Spagna C Garrote
Spagna C Micky
Spagna C Pájaro
Spagna C Raúl Martín
Spagna C Rubén Sanz
Spagna C Santi
Spagna A Christian
Spagna A Juande
Spagna A Madrigal

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (ES) Novelda Club de Fútbol, futbolme.com. URL consultato il 28 dicembre 2010.
  2. ^ (ES) Novelda CF 0 - 1 Valencia CF, ciberche.net. URL consultato il 5 novembre 2010.
  3. ^ Si riapre il caso passaporti forti sospetti per Milan e Juve, repubblica.it. URL consultato il 5 novembre 2010.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio