Nova Express

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nova Express
Titolo originale Nova Express
Autore William Burroughs
1ª ed. originale 1964
Genere romanzo
Sottogenere fantascienza
Lingua originale inglese

Nova Express è un romanzo fantascientifico scritto da William Burroughs nel 1964, la cui trama non può essere facilmente descritta.

Nel romanzo viene usata la tecnica del cut-up, che unisce frammenti o testi differenti all'interno del romanzo: tra questi è presente, tra gli altri, La terra desolata di Thomas Stearns Eliot. È il terzo libro della Trilogia Nova composta da La macchina morbida (1961), Il biglietto che esplose (1962) e Nova Express. Pasto nudo è considerato l'antefatto di questi libri.

Nova Express è stato candidato al Premio Nebula per il miglior romanzo nel 1965.

Influenza culturale[modifica | modifica sorgente]

Nova Express è anche il titolo del giornale progressista un cronista del quale viene manipolato nel corso della graphic novel Watchmen di Alan Moore per convincere il Dottor Manhattan di avere causato il cancro in coloro che gli sono stati vicini dopo l'incidente che lo dotò di superpoteri.

Nova Express è stato anche il titolo di una rivista antologica di fumetti edita in Italia dalla Granata Press fra il 1991 e il 1996. Fedele al suo titolo si occupava soprattutto di fumetti 'colti' e d'avanguardia provenienti da tutto il mondo (comics, manga, fumetti italiani e franco-belgi).

Edizioni[modifica | modifica sorgente]

  • William Burroughs, Nova Express, traduzione di Donatella Manganotti, I Giorni n. 21, SugarCo, 1967, pp. 208.
  • William Burroughs, Nova Express, traduzione di Donatella Manganotti, collana Tasco.Letteratura n. 24, SugarCo, 1994, pp. 207, ISBN 88-7198-308-4.
  • William Burroughs, Nova Express, traduzione di Carlo Borriello, Fabula n. 194, Adelphi, 2008, pp. 174, ISBN 978-88-459-2251-0.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]