Nouakchott

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
Nouakchott
distretto della capitale
Nouakchott – Veduta
Localizzazione
Stato Mauritania Mauritania
Territorio
Coordinate 18°06′N 15°57′W / 18.1°N 15.95°W18.1; -15.95 (Nouakchott)Coordinate: 18°06′N 15°57′W / 18.1°N 15.95°W18.1; -15.95 (Nouakchott)
Superficie 1 000 km²
Abitanti 881 000 (1999)
Densità 881 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orario UTC+0
ISO 3166-2 MR-NKC
Cartografia

Nouakchott – Localizzazione

Nouakchott (in arabo: نواكشوط , Nuwākshūṭ) è la capitale e la principale città della Mauritania. Nouakchott è situata a 18°6' nord, 15°57' ovest [1].

Nouakchott è la forma contratta del nome berbero inua u-kshut cioè "legna cotta" e dunque non ha nulla a che vedere con la parola araba šaṭṭ presente in molti toponimi nordafricani come chott.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

La Mauritania era parte della più vasta colonia francese dell'Africa Occidentale Francese, e in quanto tale non ebbe una capitale durante il periodo coloniale: il titolo di capitale spettava a Saint-Louis, in Senegal. Nel 1957 comunque, questa piccola città portuale venne scelta come capitale della nuova nazione. Grazie alla scelta, venne avviato un ambizioso programma di costruzioni, per incrementare la sua popolazione di soli 15.000 abitanti. Nel 1958 la Mauritania si formò come repubblica autonoma nella Comunità Francese e quando questa organizzazione divenne moribonda dopo il 1962, Nouakchott divenne la capitale di una nazione indipendente.

In quanto piccola città di pescatori, nel 1958 Nouakchott non aveva una grande storia alle spalle. Un evento degno di nota è la possibilità che i musulmani berberi Almoravidi fossero originari della zona, malgrado le cronache parlino costantemente dell'area attorno a Marrakesh.

Geografia[modifica | modifica wikitesto]

Nouakchott è situata sulla costa atlantica del deserto del Sahara.

Nouakchott è la più grande città del Sahara, se si escludono casi marginali come Il Cairo (nel delta del Nilo) e le città a nord delle Montagne dell'Atlante, sulla costa settentrionale dell'Africa. Ciò grazie alla crescita esplosiva causata dalla siccità nord-africana fin dai primi anni 1970: molti si sono spostati in città alla ricerca di una vita migliore.

A causa della sua espansione la città è abbastanza vasta, con pochi edifici alti. Spesso funge da interfaccia tra la popolazione urbana della Mauritania e i cittadini nomadi. Parte della difficoltà nello stimarne la popolazione è che una fetta di questa è composta appunto da nomadi che piantano le tende in aree adatte e quindi le smontano e partono quando se ne presenta la necessità.

Panorama di Nouakchott

Nouakchott è costruita attorno a un largo viale alberato, l'Avenue Abd an-Nasir, che corre in direzione nord-est dall'aeroporto e attraverso il centro cittadino. Altre vie importanti sono intitolate (in francese) a importanti figure mauritane o a personaggi di fama internazionale degli anni 1960: Avenue de Gaulle, Avenue Kennedy, e Avenue Lumumba, ad esempio.

Anche se le rocce sotto la città contengono una vasta riserva d'acqua dolce, nota come Lago Trarza, questa si sta prosciugando a causa della grande crescita della città. La popolazione era di sole 20.000 persone nel 1969 e di 150.000 nel 1980.

Tra i luoghi di interesse di Nouakchott troviamo il Museo Nouakchott, diversi mercati tra cui il Mercato dell'argento di Nouakchott, e le spiagge, una delle quali è base per i pescherecci. La città ha anche un aeroporto.

Nouakchott si trova nel Distretto della Capitale, e non appartiene ad alcuna regione.

Governo[modifica | modifica wikitesto]

La città nel 1973, è stata divisa in distretti, o muqāṭaʿāt. Nel 1973 la città è stata divisa in quattro distretti. Dal 1986,la città è stata suddivisa in nove distretti.

  • Arafat
  • Dar Naim
  • El Mina
  • Ksar
  • Riad
  • Sebkha
  • Tevragh-Zeina
  • Teyarett
  • Toujounine

Gemellaggi[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Armelle Choplin et Riccardo Ciavolella, 2008 " Marges de la ville en marge du politique ? Logiques d’exclusion, de dépendance et d’autonomie à Nouakchott (Mauritanie) », Autrepart, n°45
  • Choplin A., 2006, Fabriquer des villes-capitales entre monde arabe et Afrique noire :Nouakchott (Mauritanie) et Khartoum (Soudan), étude comparée. Université Paris 1, 535 p.)
  • Choplin A. 2006 « Le foncier urbain en Afrique : entre informel et rationnel, l’exemple de Nouakchott, Mauritanie », Les annales de géographie, n°647, pp. 69-91
  • Anne-Marie Frérot, « Nouakchott, du puits nomade à la ville des pétroliers. Risques et représentations », Maghreb-Machrek, n°190, hiver 2006-2007.
  • Philippe Tanguy, « L'urbanisation irrégulière à Nouakchott : 1960-2000 », Insaniyat, n°22, octobre - décembre 2003, (vol. VII, 4).
  • Diagana I., 1993, Croissance urbaine et dynamique spatiale à Nouakchott, Thèse doct. : géographie : Lyon II, 314 p.)
  • Pitte J.-R., 1977, Nouakchott, capitale de la Mauritanie. Paris : Univ. de Paris-Sorbonne, 200 p

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]