Nothing (film)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Nothing
Nothing (2003).jpg
I due protagonisti, persi nel... Nulla
Titolo originale Nothing
Paese di produzione Canada
Anno 2003
Durata 90 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere commedia, fantastico
Regia Vincenzo Natali
Soggetto Vincenzo Natali, Andrew Miller, David Hewlett
Sceneggiatura Andrew Lowery, Andrew Miller (come "The Drews")
Casa di produzione 49th Parallel Productions
Fotografia Derek Rogers
Montaggio Michele Conroy
Musiche Michael Andrews
Interpreti e personaggi
Premi

Nothing è un film del 2003 diretto da Vincenzo Natali.

È stato presentato al Festival internazionale del film di Toronto nel 2003 ed ha vinto il premio come miglior film al Fantasporto 2005.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Andrew e Dave sono due "perdenti nati", che hanno trovato nella loro amicizia la forza per affrontare un mondo che appare completamente ostile nei loro confronti. L'uno, agorafobico, lavora come agente di viaggio da casa, per telefono, l'altro ha un anonimo lavoro impiegatizio ed è lo zimbello dei colleghi.

Il loro quieto vivere va improvvisamente in pezzi, a causa di diversi eventi concomitanti: Dave decide di lasciare la casa dove vivono insieme per andare a vivere con la donna di cui crede di essere innamorato, ma scopre che lei l'ha solo usato per derubare l'azienda per cui lavora ed avere un perfetto capro espiatorio, quindi si ritrova ad essere ricercato dalla polizia; Andrew viene accusato di molestie da una girl-scout vendicativa; la loro vecchia casa, sovrastata da enormi svincoli autostradali, è stata dichiarata da demolire.

Assediati in casa dalla polizia e dall'impresa di demolizione, desiderano così fortemente essere lasciati in pace che tutto il mondo al di fuori della loro casa scompare e lascia il posto ad un infinito, bianco... Nulla.

All'inizio sono terrorizzati dalla situazione, temono di morire di fame, ma quando scoprono di poter eliminare con il solo pensiero questo bisogno fisico (come anche ogni oggetto rimasto con loro nel Nulla), si rendono conto dei vantaggi: non c'è più un mondo esterno ad opprimerli e farli sentire diversi, non hanno più impegni né obblighi, possono trascorrere il tempo giocando con i videogames o nell'assoluta inattività. L'idillio però non dura a lungo, perché la possibilità di eliminare anche i propri cattivi ricordi dà ad Andrew una sicurezza di sé mai avuta prima e insieme ad essa la consapevolezza che Dave non è stato affatto un buon amico, si è servito di lui per sentirsi un po' meno patetico ed ha approfittato della sua generosità, per poi abbandonarlo prontamente alla prima occasione.

Il conflitto tra i due ha una rapida escalation distruttiva, da una sfida ad un picchiaduro per decidere chi può restare nella casa, alla reciproca eliminazione mentale di parti del corpo. Alla fine, ridotti entrambi a due teste prive di corpo, si rendono conto di non odiarsi abbastanza per cancellarsi del tutto (o forse hanno entrambi paura di rimanere da soli, il motivo profondo alla base della loro amicizia).

Dieci anni dopo, i due sono ancora nel Nulla. Ma improvvisamente arriva qualcos'altro...

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

cinema Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema